In viaggio di nozze tra peru’ ecuador galapagos

Seguendo l’esempio di altri viaggiatori, anche io e Filippo vogliamo condividere con voi il nostro incredibile viaggio di nozze tra Perù e Galapagos. Proprio grazie ai racconti di viaggio letti su Turisti per caso, infatti, ci siamo rivolti ai gentilissimi ...

  • di SP79
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Seguendo l’esempio di altri viaggiatori, anche io e Filippo vogliamo condividere con voi il nostro incredibile viaggio di nozze tra Perù e Galapagos.

Proprio grazie ai racconti di viaggio letti su Turisti per caso, infatti, ci siamo rivolti ai gentilissimi Angelo e Yolanda, che non hanno deluso le nostre aspettative, mentre per le Galapagos, su consiglio di Angelo, abbiamo contattato Renato, che si è appoggiato al tour di Fabio, altro personaggio già citato su questo sito.

Abbiamo acquistato i biglietti del volo A/R Torino – Lima e Quito – Torino (via Madrid) via Internet, mentre Angelo e Yolanda ci hanno prenotato hotel e biglietti di treni e autobus e Renato i voli interni e il pacchetto Galapagos.

29 GIUGNO

Arrivo a Lima alle 18 circa con volo Iberia senza problemi, anche se è stato più confortevole il volo della LAN al ritorno.

All’aeroporto ci accoglie l’autista privato, che ci porta a Casa Yolanda: qui incontriamo Stefano e Laura, una coppia di Bra, che viaggerà con noi fino ad Arequipa.

In serata ceniamo in un localino in centro e visitiamola la Plaza de Armas, che ospita la Cattedrale e il palazzo arcivescovile.

Questo è l’unico scorcio interessante che Lima sembra offrire, considerando che uscendo dalla “Lima quadrata”, ovvero le poche vie intorno alla Plaza gli edifici diventano squallidi e le strade poco sicure, quindi siamo contenti di non aver programmato una giornata in più per visitare la capitale.

30 GIUGNO

Dopo la colazione con una bella moka bollente preparata da Yolanda, partenza alle 7.30 con Bus Cruz del Sur (validi, tranne che per la TV spesso a volume molto alto, se volete riposare portatevi i tappi!) per il tour alla riserva di Paracas, zona desertica affascinante con splendidi scorci sull’oceano.

Il paesino è ancora in via di espansione turistica, quindi consumiamo i pasti al ristorante dell’hotel, il Santa Maria, dove assaggiamo l’ottimo ceviche (pesce marinato nel limone con alcune spezie).

Nel tardo pomeriggio facciamo una passeggiata sul lungomare, popolato da negozietti e ristoranti e meta preferita dei pellicani, peccato però che la zona più lontana dal centro sia guastata dai rifiuti.

01 LUGLIO

Tour in barca alle islas Ballestas, a circa 15 Km dalla costa, dove abbiamo avuto il primo incontro con i stupendi leoni marini, oltre ad aver avvistato i piccoli pinguini di Humboldt, foche e svariate specie di uccelli acquatici.

Il paesaggio di grotte naturali è notevole, ma preparatevi alla puzza del guano, usato come fertilizzante naturale, che in alcuni punti è forte!

In tarda mattinata partenza per Ica con il nostro autista Joel, con tappa alla Bodegas El Catador, una distilleria locale dove ci illustrano la preparazione dei vini peruviani e compriamo dell’ottimo pisco.

Dopo la visita all’interessante museo locale di Ica, raggiungiamo l’oasi di Huacachina, dove ci diamo a dune buggies e sand boarding, mentre in serata ci trasferiamo in bus a Nazca.

02 LUGLIO

Il cortesissimo proprietario dell’hotel Camiluz ci organizza il sorvolo delle famose Linee, migliaia di segni tracciati sul terreno desertico a formare varie figure, che viste dall’alto sono uno spettacolo incredibile.

Unica avvertenza: se siete deboli di stomaco, fate colazione dopo il volo e prendete precauzioni contro il mal d’aria: io non ho avito nessun problema, ma Filippo sì, perché l’aereo si inclina di 180° da una parte e dall’altra per farvi vedere le linee a tutti e quattro i passeggeri.

In tarda mattinata visita con la nostra guida Pedro al Cemeterio de Cauchilla in mezzo al deserto, dove ammiriamo 12 tombe a cielo aperto, ed escursioni (da noi non richieste, ma organizzate da Pedro) in un laboratorio di ceramica a artigianale e in una fucina per la lavorazione dell’oro

  • 22665 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico