Fabio e Stefania in Perù

Fabio e Stefania in Perù 15 Giugno- 7 Luglio 2007 Abbiamo deciso di regalarci qualcosa di speciale per festeggiare i 25 anni di matrimonio: un viaggio in Perù. Per prima cosa abbiamo iniziato a leggere i racconti di viaggio di ...

  • di calderof
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Fabio e Stefania in Perù

15 Giugno- 7 Luglio 2007

Abbiamo deciso di regalarci qualcosa di speciale per festeggiare i 25 anni di matrimonio: un viaggio in Perù.

Per prima cosa abbiamo iniziato a leggere i racconti di viaggio di altri fortunati come noi, messi a disposizione dal sito, che si sono rivelati estremamente utili per le informazioni e i suggerimenti. Ne abbiamo fatto tesoro e dobbiamo dire che ci siamo trovati molto bene. Abbiamo intrapreso questa avventura con qualche accortezza e , vista la nostra età non più giovanissima, ci siamo concessi molte comodità: abbiamo mangiato sempre al ristorante, dormito in alberghi non di lusso ma comodi, con il bagno privato e l’acqua calda. Insomma, senza la velleità di affrontare l’Inca Trail, non abbiamo rinunciato a nulla.

Per cercare di viaggiare tranquilli e sereni occorre a nostro avviso prendere alcune semplici precauzioni che via via nella descrizione del viaggio vi diremo.

1^ giorno si parte!

Firenze – Amsterdam con Meridiana, cena e pernottamento vicino all’aeroporto all’ Hotel IBIS.

2^ giorno Si vola a Lima !

Abbiamo volato con KLM (Volo Amsterdam-Lima 12 ore non stop con ottimo servizio a bordo, anzi direi quasi lo stesso di un precedente viaggio in Corea fatto con un’altra importante compagnia europea in business class) . Arrivati a Lima alle 16.30 in perfetto orario ad aspettarci c’era un autista dell’albergo prenotato. E’ consigliabile chiedere questo servizio e non è difficile da ottenere. Vi consigliamo di prenotare l’albergo a Lima e negli altri luoghi, tramite www.Hoteltravel.com che ha prezzi davvero speciali ed è una organizzazione che a noi è parsa molto seria. Più l’albergo è vicino al centro di Miraflores (ad esempio Casa Andina ) meglio è. Inviate una e-mail di richiesta per l’autista e fatevelo confermare. Se non riuscite nell’intento, l’altra cosa da fare è quella di non uscire dall’aeroporto, neanche dal terminal e di chiedere ad un poliziotto o qualche altro gentile rappresentante della security, l’aiuto per trovare un “Taxi Sicuro” questa è la dizione usata per non equivocare, il viaggio vi costerà circa 45 Soles (11 €). Tenete comunque sempre con voi i bagagli fino al momento di salire in auto, chiudetevi dentro e rilassatevi, siete sicuramente in buone mani.

3^ giorno a Lima

Ci siamo alzati di buon ora e con il solito “Taxi Sicuro” chiamato e controllato dall’albergo siamo andati nel centro di Miraflores dove, sempre con l’aiuto di un poliziotto abbiamo cambiato un po’ di soldi, tramite uno dei tanti personaggi in casacca verde (tutto regolare , tutto sicuro) che si aggirano nei paraggi. Era domenica e le banche chiuse. Il cambio è sempre migliore per il dollaro che non per l’euro. Bah!?!

Grazie ad un amico avevamo già i biglietti aerei per il Cusco ma non sono difficili da acquistare a Miraflores o addirittura anche su internet. Fatevi indicare in albergo una buona agenzia o recatevi alla sede della compagnia aerea magari un paio di giorni prima della partenza (noi abbiamo viaggiato con la LAN Perù).

Un giorno a Lima è stato sufficiente per quello che volevamo fare. Per vedere il centro storico di Lima ,la cosa più sicura sempre a nostro avviso, è quella di prendere il così detto Mirabus che parte da Miraflores (prenotate alla stessa agenzia di cui sopra). Sconsigliabile andare da soli. Un altro posto molto carino è il quartiere di Barranco dove vale la pena andare a cena . Non mi dilungo a descrivere quanto Lima sia una città grigia grazie alla nebbia perenne proveniente dal Pacifico e anche un po’ pericolosa, mi limito a dire che è meglio un giorno in più al Cusco. Seguendo questo principio, alle 4 del mattino seguente eravamo già in volo

  • 2093 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico