Sortilegio incas

Il nostro viaggio comincia da Verona, fa breve sosta tecnica a Milano e poi prosegue per la caotica capitale peruviana: Lima tappa di partenza del tour alla ricerca dei tesori degli Incas. Siamo in cinque amici che affrontano questa meravigliosa ...

  • di Tabjs
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 

Il nostro viaggio comincia da Verona, fa breve sosta tecnica a Milano e poi prosegue per la caotica capitale peruviana: Lima tappa di partenza del tour alla ricerca dei tesori degli Incas. Siamo in cinque amici che affrontano questa meravigliosa destinazione: il Perù, miscela di tradizioni, credenze religiose, storia, colori, musica, paesaggi incontaminati.

15/01 (Aperitivo a Milano) - Partenza dalla stazione ferroviaria di Verona con destinazione Milano, qui facciamo una breve sosta in un albergo vicino all’aeroporto di Milano Linate dove pernottiamo.

16/01 (Milano/Madrid/Lima) - Alle 8 decolliamo alla volta di Madrid dove cambiamo volo direttamente per Lima. Arriviamo all’aeroporto internazionale Jorge Chavez di Lima verso le 19 (in Perù ci sono 6 ore in meno rispetto all’Italia) e dobbiamo sottostare alle severe misure di sicurezza prima di uscire dall’aerostazione nonché ad una lunga attesa prima che i bagagli vengano scaricati dall’aereo. Terminate le formalità doganali all’ingresso dell’aeroporto veniamo subito accolti dalla guida che ci accompagna fino all’hotel dandoci appuntamento a domani.

17/01 (La città di Lima) - Questa giornata la dedichiamo alla visita turistica della città. Iniziamo subito con il Museo Nazionale di Antropologia dove veniamo resi edotti sulla storia peruviana. Successivamente ci rechiamo in Plaza de Armas dove facciamo visita alla Cattedrale. Al suo interno sono conservate le spoglie di Simon Bolivar. La piazza è stracolma di gente ed è il vero fulcro di Lima.

Durante la visita osserviamo il cambio della guardia nel vicino Palazzo Presidenziale dove la banda dopo aver intonato l’inno peruviano esegue il brano “El Condor Pasa” ormai diventato inno nazionale “ufficioso”.

Proseguiamo con la visita della città recandoci nella vicina Chiesa di San Francisco dove scendiamo nelle lugubri catacombe. Di certo per noi la temperatura di questi sotterranei è una panacea rispetto al clima cittadino che si aggira intorno ai 27 gradi. Per il pranzo ci portiamo nel moderno quartiere di Miraflores passando per il lussuoso quartiere di San Isidro e osservando il sito archeologico incaico rinvenuto in città: la Huaca Pucclana.

Miraflores offre molteplici possibilità di pranzare negli innumerevoli ristoranti dislocati in prossimità del Parque del Amor. Questo parco si trova a ridosso della scarpata che da direttamente sull’oceano ed è stato costruito utilizzando uno stile architettonico simile a quello dello spagnolo Gaudì (degna di nota la Statua degli Amanti).

Ah! Da provare durante i pasti l’aperitivo conosciuto come Pisco Sour fatto con vino “pisco” e un intruglio di uova e la birra di grano come la “cicha” e la “cicha morada”.

Dopo una passeggiata sul lungomare e la visita al Parque El Faro, dove è ubicato un vero e proprio faro, ritorniamo in albergo con un taxi. Un consiglio che possiamo dare a tal proposito e di prendere taxi “sicuri” che sono di colore giallo con esposta la regolare autorizzazione della Municipalidad (il Comune), solo questi applicano una tariffazione corretta.

Rientriamo in albergo in tempo per la cena e ci prepariamo per il giorno successivo.

18/01 (Riserva Nazionale di Paracas) - Partiamo da Lima accompagnati da una guida locale e ci dirigiamo con un pulmino verso sud, precisamente nella Riserva Nazionale di Paracas.

Usciti dal turbinio del traffico di Lima imbocchiamo la strada Panamericana che attraversa praticamente il Sud America e procediamo verso Paracas. Durante il tragitto possiamo scorgere le favelas abbarbicate sul versante andino e la linea costiera sull’Oceano Pacifico. Il paesaggio comincia ad assumere i tipici tratti desertici della costa peruviana

  • 1157 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico