Viaggio in Perù... E chi l’avrebbe mai detto?

Il nostro viaggio in Perù è durato 17 giorni, da venerdì 5 agosto a domenica 21 agosto, l’idea ci era venuta quasi 1 anno fa, la preparazione del viaggio è stata piuttosto lunga e laboriosa ma la soddisfazione di essere ...

  • di lullaby6
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Il nostro viaggio in Perù è durato 17 giorni, da venerdì 5 agosto a domenica 21 agosto, l’idea ci era venuta quasi 1 anno fa, la preparazione del viaggio è stata piuttosto lunga e laboriosa ma la soddisfazione di essere riusciti a organizzare un viaggio del genere da soli è davvero incommensurabile!

Questo viaggio l’avevo preso come una sfida verso me stessa e posso dire di esserne uscita a testa alta! Credevo che non sarei riuscita ad adattarmi al viaggio zaino in spalla, ai mille imprevisti che ci sarebbero potuti capitare…e invece è andato tutto benone, non abbiamo avuto nessun tipo di problema, né con gli autobus, né con il cibo, né con la gente!

Come abbiamo deciso l’itinerario? Grazie ai viaggiatori che hanno pubblicato i racconti sul sito di Turisti per Caso, grazie alla mitica Lonely Planet, grazie a Gabriele Serrau, un simpatico ragazzo romano che organizza viaggi in Perù e che ha fondato l’associazione Perù Responsabile (www.peruresponsabile.it) e grazie a Maura, un’amica che ha fatto il nostro stesso giro nel mese di aprile.

Quanto ci è costato? Abbiamo speso poco meno di 2000 € a testa, considerate che 1200 € solo di volo, 150 € di escursione a Machu Picchu quindi, per vivere là 17 giorni abbiamo quindi sborsato solo 650 € tutto compreso (anche la quantità innumerevole di ricordi e regali che abbiamo riportato in Italia).

Per il volo avevamo monitorato per parecchio tempo i prezzi, davvero buoni, su www.airmadrid.com ma siccome non eravamo certi del periodo abbiamo aspettato troppo (era aprile) e da un giorno all’altro sono volati alle stelle, poi abbiamo avuto dei disguidi con www.lastminute.it , dove abbiamo scoperto che mettono in vendita biglietti che in realtà non puoi acquistare (quindi occhio!). Alla fine l’abbiamo preso circa 3 mesi prima della partenza in un’agenzia di viaggi a Udine a 1200 € a testa appunto, che non è poco ma tutti gli italiani che poi abbiamo incontrato in Perù avevano speso più o meno la stessa cifra.

Abbiamo stipulato l’assicurazione di viaggio, 50 € a testa con Navale Assicurazioni (Europ Assistance), e ci siamo sottoposti alle profilassi antitetanica, antitifica (4 pastiglie, vale per 5 anni) e antiepatite A (punturina sul braccio, se richiamo tra 6-12 mesi vale per 25 anni); era richiesta l’antimalarica per la visita dell’Amazzonia, ma non era il nostro caso. Io mi sono imbottita di fermenti lattici (prima, durante e dopo il viaggio!) e mi sono stati davvero utili!

Sul passaporto avevamo già una marca da bollo non timbrata per cui abbiamo applicato 2 marche da 4,65€ per raggiungere quota 40,29€.

Premetto che questo è stato il nostro primo viaggio zaino in spalla, io ne avevo uno da 70 litri (8-9 kg) e Mauro ne aveva uno più grande da 65+10 litri (circa 12 kg).

Ci siamo spostati con mezzi locali: bus, treni e taxi; abbiamo preso vari livelli di bus, da quello per peruviani poveri, con polli in braccio e immondizie, a quelli per turisti di fascia media. Sui pullman è come essere in aereo, c’è la tv e film in DVD, ti portano lo spuntino e in uno si giocava persino a bingo!

Abbiamo dormito in hostal con prezzi che andavano dai 3,50€ ai 10€ a persona, quasi sempre con bagno (più o meno pulito…) in camera, in tutti i posti abbiamo trovato gli asciugami e la colazione solo alcune volte era compresa nel prezzo. Il riscaldamento in Perù non esiste, l’abbiamo trovato solo a Puno, sottoforma di scaldabagno, quindi munitevi di pigiama pesante!

Abbiamo sempre mangiato molto bene, soprattutto carne di alpaca; un menù turistico di norma lo trovate a 3-4 € e va dal primo al dolce

  • 8840 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico