Malesia, Singapore, Cambogia fai da te

Viaggio in fai da te che ci ha portati a scoprire la bellissima citta' di Singapore, per poi andare ai templi del complesso di Angkor wat a Siem Reap, Cambogia; per finire un po' di relax nel mare malese: perhentian ...

  • di londonpaola
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

5 agosto 2010

Quest’anno vacanza a 4! Prendiamo il treno freccia bianca per Roma Termini alle 9 di sera da Pisa ed usufruendo di una promozione Trenitalia. Paghiamo 96 euro in 2 a/r. Viaggio tranquillo, treno semivuoto, ed in meno di 3 ore giungiamo a destinazione. A piedi raggiungiamo l’hotel scelto per la notte, che dista circa 10 minuti. ( 50 euro a camera con colazione). Andiamo a nanna elettrizzati perche’ da domani iniziera’ il vero viaggio.

6 agosto 2010 e 7 Agosto 2010

Dopo una colazione tutta confezionata all’hotel, ritorniamo alla stazione Termini a prendere un taxi per l’aeroporto (costo fisso 40 euro, ma essendo in 4 ci conveniva molto piu’ del bus o del trenino per l’aeroporto). Arriviamo con molto anticipo a Fiumicino, e rifacciamo colazione con cornetto e cappuccino (costo 10 euro in 2, sempre economico l’aeroporto, ndr). Dopo una mezz’oretta vediamo che il nostro chek-in era gia’ aperto, e cosi’ ci mettiamo in fila; purtroppo con egypair, compagnia scelta quest’anno, non c’e’ la possibilita’ di fare il chek-in online; il tutto sis volge velocemente ed in 20 minuti abbiamo le nostre carte d’imbarco in mano. Giriamo un po’ per l’aeroporto prima di andare ai gates d’imbarco, perche’ l’attesa e’ pesante; purtroppo il nostro volo parte anche con ben 2 ore di ritardo, dicono per il traffico intenso sui cieli della Grecia. Anche al Scalo al Cairo; avevamo 5 ore di attesa in quest’aeroporto, che diventano 3 grazie al ritardo. Non nego che mi era venuto in mente d’uscire per andare a vedere le piramidi, ma il tutto salta, accidenti! Qui, dopo aver fatto nuovamente un controllo passeggeri, ce ne andiamo a pranzare. Ci imbarchiamo per Kuala Lumpur in orario ed arriviamo in Malaysia finalmente, anche se il nostro viaggio non e’ finito qui, perche’ la prima capitale che vedremo e’ Singapore. Facciamo dogana e compiliamo il foglio dell’immigrazione perche’ il prossimo volo partira’ dal terminal low cost LCC e dobbiamo percio’ usciredall’aeroporto, prendere un taxi ( 50 myr in 4) e cambiare terminal. Vediamo anche il circuito di F1 Sepang. Facciamo il check in con air asia. Avevamo prenotato una tariffa con bagagli massimo di 15 kg, e per adesso ci stiamo dentro.

Volo in perfetto orario ed in 50 minuti scarsi siamo a Singapore. Ritiriamo i bagagli e contro la mia volonta’, poiche’ volevo prendere la metro, si va fino all’hotel col taxi ( 20 $ singaporiani in 4 coi bagagli). L’hotel scelto per questo soggiorno si chiama Victoria hotel, in posizione perfetta, vicino al piu’ famoso Raffles hotel. (230 $ sin per 2 notti solo pernottamento, prenotato tramite booking.com). Le camere sono pulite e abbastanza nuove; mi aspettavo qualcosa di piu’ per il prezzo pagato, ma si sa, Singapore e’ cara. Dopo aver portato i bagagli in camera usciamo a mangiare qualcosa vicino all’hotel, ma la scelta non si rivelera’ ottima.

Vediamo molta gente e quindi si mangera’ bene, pensiamo. Ti portano la piastra con una ciotola riempita con una specie di brodo ( ti chiedono anche che gusto preferisci) e te vai a prendere il pesc, i noodles, le verdure o la carne crudi e ti cuoci tutto da solo, o nel pentolino, o sulla piastra esterna.

Diciamo che la cena si rivela passabile,( il pesce sembra fresco, anche perche’ non ci sentiamo male durante la notte); il problema semmai e’ stato ritrovare le cose inserite nel pentolino al centro della piastra, visto che eravamo in 4 ed ognuno di noi ha cotto cose diverse. Costo 33$ a buffet in 2, bevande incluse.

Non siamo ancora stanchi, e dopo questa mangiata pericolosa per la prima sera adiamo a fare una passeggiata a piedi, alla scoperta di questa citta’ dagli aspetti contrastanti, da quanto avevo letto: little india o chiantown che convivono con i grattacieli della marina.Arriviamo a piedi sotto la Singapore flyer, chiusa a quell’ora e facciamo due foto

  • 34568 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. 11antonella
    , 16/3/2011 16:58
    Mi è piaciuto... complimenti!!!
  2. BioFrancesca
    , 14/3/2011 21:18
    Gran bel diario Paola! ;-)

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social