Patagonia: "IL" viaggio

Da Buenos Aires a Ushuaia, percorrendo in bus la pampa, chilometro per chilometro. Tre settimane indimenticabili tra Argentina e Cile

  • di ludiaman
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Sembra strano scrivere di un viaggio dopo quasi tre anni dal ritorno, ma in questo caso non possiamo farne a meno. Abbiamo iniziato da poco a scrivere su Turistipercaso, e non potevamo non parlare del viaggio più bello, il nostro viaggio di nozze! A distanza di tempo possiamo certamente trascurare certi dettagli, come i prezzi e gli orari, ma riteniamo che alcuni suggerimenti siano ancora oggi più che validi, prima fra tutte la scelta delle tappe e dei mezzi di trasporto. E per quanto riguarda alberghi e ristoranti, dove sono citati abbiamo controllato su Internet che fossero ancora aperti e mantenessero lo stile che abbiamo trovato allora.

Sperando che possa esservi utile il contenuto e gradita la lettura.

BUENOS AIRES

Il volo Iberia atterra a Buenos Aires a tarda sera (per noi notte fonda), dopo un viaggio cominciato di prima mattina a Milano (ottime tariffe in ottobre se prenotate per tempo). Grazie al fuso orario, al mattino ci si alza comunque presto e può cominciare la visita della città.

Buenos Aires non è una città, è infinite città diverse. I suoni del tango di San Telmo, i colori del Caminito e del quartiere di La Boca, l'affascinante modernità dei docks ristrutturati di Puerto Madrero, l'aria parigina del Microcentro e la storia che si respira in plaza de Majo.... e poi Recoleta, le grandi avenidas, i parchi... Abbiamo girato molto a piedi, ma dopo un po' le distanze sfibrano. In compenso la metropolitana (dove c'è) è comoda, e i taxi sono molto economici, oltre a essere reperibili dappertutto con una semplice alzata di mano.

Suggeriamo un ristorante che ci è rimasto nel cuore (prezioso suggerimento della Lonely Planet): Rio Alba, nel quartiere di Palermo. Carne eccezionale!

Per inciso, in Argentina si mangia davvero bene: anche il ristorante più malmesso ha una griglia e carne in quantità. E se siete stufi di "asado", le origini italiane si sentono ovunque, tanto che gli argentini sostengono che la miglior pasta fatta in casa al mondo sia quella che si trova a casa loro! Magari un'esagerazione, ma certo la qualità è buona e la varietà non manca.

Quanto agli alberghi, infine, il rapporto qualità prezzo che abbiamo trovato a Buenos Aires non è dei migliori. Noi abbiamo fatto una notte al Panamericano (offerta "luna di miele"), con la piscina sul terrazzo all'ultimo piano e la vista su Plaza de la Republica, ma certo per più pernottamenti non è il caso, visto il prezzo. Abbiamo provato altri due alberghi, nel corso del nostro soggiorno: ci siamo sempre trovati bene, ma tutto sommato senza lode né infamia.

VIAGGIARE IN BUS

La scoperta che abbiamo fatto, raramente proposta dai tour operator ma che noi consigliamo vivamente a tutti, è il viaggio in bus. In Argentina (e in generale in buona parte del sudamerica) è una soluzione comoda ed economica. Non solo, ma permette di capire veramente gli spazi sterminati che separano Buenos Aires dalla Terra del Fuoco.

Per una cinquantina di euro (dipende dalle occasioni, dalle date e dalla compagnia) è possibile partire da Buenos Aires nel pomeriggio, salire su un pullman di lusso, con poltrone larghe e reclinabili (molto più comode delle poltrone degli aerei), cena a bordo (purtroppo, simile a quelle degli aerei), toilette, film, cuffie, coperta... Ci si addormenta, e nella notte - risparmiando anche un albergo - si macinano i chilometri.

Svegliarsi il giorno dopo sbirciando dal finestrino e vedere, finalmente, la Pampa, è una di quelle emozioni che ti porti dietro per sempre. Dopo non ti riaddormenti, anche se è presto: come i bambini la mattina di Natale

  • 26265 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social