Destination Paris

Il fascino della capitale francese vista con gli occhi di genitori e con la compagnia di una coppia strepitosa

  • di alesara2007
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4 + 1 bambino di due anni
    Spesa: Fino a 500 euro
 

... e per il tuo compleanno... un volo andata e ritorno per la tua famiglia, destinazione Parigi! E si aggrega una delle coppie più simpatiche che conosca! Quale regalo migliore! Ma iniziamo.

Primo giorno

Volo Easy-Jet Pisa-Orly delle ore 9.15 e arrivo a Parigi dopo meno di due ore. Fuori dall'aeroporto scegliamo il taxi per evitare troppi scambi tra bus-metro al mio bimbo. Scelta azzeccata perchè con meno di 40 euro totali il taxi ci porta direttamente davanti l'hotel senza perder tempo (cifra che avremmo comunque speso utilizzando i mezzi pubblici). L'hotel, fantastico e in posizione strategica (davanti la fermata della metro Javel - André Citroën) si chiama Hotel Mercure Paris Plaza Pont Mirabeau, per la spesa di 310,00 euro totale di 2 notti a camera sfruttando un offerta di booking. So che non è proprio economico, ma la mia esperienza pregressa mi insegna che risparmiare a Parigi può essere pericoloso... ovvero hotel sporchi e poco confortevoli, e con un bimbo di 2 anni non ho voluto rischiare.

Insomma, lasciate le valige in hotel ci siamo diretti subito al Trocadero per godere della splendida vista della torre dalla piazza sopra i giardini e poi pranzo in uno dei bar che circondano la Pl. du Trocadero, non molto economico, ma la fame è tanta e il tempo poco! Quindi entriamo da Carette dove per un piatto a testa di Tramezzini e insalata spendiamo 30 euro a testa :(, il pasto è molto abbondante anche se costoso e optiamo per una passeggiata a piedi passando per Av. Kleber fino ad arrivare all'Arco di Trionfo. Grandioso, imponente e spettacolare...e in ristrutturazione... uff. Da lì percorriamo le Champs-Elysees TUTTA A PIEDI, purtroppo la linea 1 della metro che collega l'Arco con piazza della Concordia è chiusa per lavori! E vabbè camminare fa bene... Da piazza della Concordia prendiamo la metro che sbuca accanto ai giardini de le Tuileries e rientriamo in hotel per rinfrescarci e uscire di nuovo per cena. Questa si svolgerà da Leon de Bruxelles sulle Champs-Elysees. Una catena di ristoranti fantastica che propone piatti a base di molluschi di cui mio marito è stra-goloso. Cena fantastica per la cifra di 30 euro a testa. Ci alziamo sazi e soddisfatti e camminando lungo viale parigino, godendo delle sue luci arriviamo lentamente allo scoccare dell'ora di fronte alla Torre Eiffel che si illuminerà come per magia lasciando tutti senza fiato.

Secondo giorno

La mattina non facciamo colazione in hotel (troppo costosa, non ne vale la pena) e ci dirigiamo subito a Montmartre dove entriamo a Coquelicot, una sorta di panificio, pasticceria-bar dove facciamo colazione con cappuccino, croissant, succhi di frutta per la spesa di 20 euro (5 a testa contro i 12 che ci chiedeva l'hotel). Dopo la colazione ci dirigiamo verso il Sacro Cuore utilizzando la Funicolare che porta fino davanti alla basilica che, per chi come noi ha la Paris Visit, è gratuita. Lì ci attende un panorama mozzafiato su Parigi e poi Pl. du Teatre coi suoi ritrattisti e pittori e un caos di turisti senza eguali ma tappa dovuta, la magia è unica, sembra di tornare indietro nel tempo. Dopo una bella passeggiata ci dirigiamo a piedi verso Pigalle che rimane praticamente sotto Montmartre e lentamente arriviamo di fronte al Moulin Rouge. Di fronte al locale c'è la fermata della metro Blanche che con alcuni cambi ci porterà al locale dove pranzeremmo "Le Bouillon Chartier" Rue du Faubourg Montmartre, 7; locale molto affollato ma molto particolare. Camerieri gentili, scrivono il tuo ordine sulla tua tovaglia, cappelliere sopra le teste per i tuoi effetti personali, ambiente retrò, cucina parigina ma più che accessibile, noi per 4 porzioni di carne acqua in caraffa (importante) due dolci 4 caffè ed un piatto di pasta bianca per il bambino spendiamo 17 euro a testa.

Prossima destinazione è L'Operà, per poi passare da Place Vendome e dalle Tuileries arrivare fino al Louvre. Entrati all'interno dalla Piramide di vetro ci perdiamo nella sua immensa hall. Non vedremo il museo, ma preferiremo andare a vedere Notre-Dame de Paris per poi tornare in hotel cambiarci ed uscire per cena

  • 5414 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social