Stupenda vacanza a Parigi

Sette giorni pienissimi nella capitale francese tra opere d'arte... e qualche consiglio

  • di Lisette...
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

PARTENZA

Il fatidico giorno si avvicina, dopo mesi di attesa. Così lunedì 1 ottobre ci troviamo, io e il mio ragazzo, all'aeroporto già 3 ore prima della partenza, interminabili... fin quando alle 10 inizia l'imbarco, finalmente. Siamo partiti da Palermo in direzione Orly Sud, volo durato all'incirca 1 ora e 50 minuti, per fortuna senza nessun intoppo. Tempo di arrivare, atterrare e recuperare i nostri bagagli e sono già le 13 circa.

Trasporto aeroporto-Parigi Sappiamo che a Parigi esistono dei biglietti che sono validi sia per la Rer, sia per la metro, sia per i bus, così ci guardiamo intorno per vedere dove acquistarl: esistono sia dei banchi appositi per i turisti per l'acquisto dei tickets, sia delle macchinette automatiche (circa 10 euro,visto che Orly è fuori città e quindi non vale la tariffa normale che dovrebbe essere intorno a 1,50-2 euro). Dovevamo scegliere soltanto il mezzo di trasporto per arrivare fino al centro, così abbiamo optato per l'Orlyval, una specie di treno che si trova direttamente all'uscita K. Ne passa uno ogni 5 minuti ,per cui non ci si può sbagliare. Ci lascia alla fermata Antony proprio in circa 6-7 minuti,che è anche il capolinea. Da qui abbiamo preso la Rer verso la direzione della nostra abitazione! E' molto facile, perché in aeroporto si possono richiedere le mappe della Rer e della Metro gratuitamente, per cui dopo un pò si capisce come si utilizza e come ci si muove e diventa un gioco da ragazzi. Noi scendiamo a Chatelet-Les Halles e seguendo le indicazioni all'interno della metro ,con scritto "sortie Ferronnerie" (abitando proprio in rue de la Ferronnerie), riusciamo a tornare in superficie attraverso un ascensore che ci lascia direttamente a pochissimi metri dalla porta di casa.

Supermercato Lasciamo bagagli e ci mettiamo alla ricerca di un supermercato; qui è meglio valutarne diversi. Ne abbiamo trovato uno dove un pacco piccolo di patatine costava circa 3 euro. Poi per fortuna abbiamo trovato un Carrefour dove con 20 euro abbiamo comprato bevande,alimenti per cenare ecc. Inoltre all'interno della metro abbiamo trovato anche un Monop, molto diffuso a Parigi dove abbiamo pagato pochissimo ,per giunta trovando prodotti italiani come pasta e condimenti pronti Barilla e altro! La famosa baguette si trova alla boulangerie,a 90 centesimi circa, ma si possono trovare anche in grandi supermercati.

Primo giorno

Sono ormai le 16.30 passate, quindi decidiamo di dirigerci al Centro Pompidou, che è proprio dietro l'angolo. Stranamente non troviamo nessuno a fare la fila, eravamo i primi, per cui diciamo all'impiegata che siamo due ragazzi studenti, dell'unione europea, con meno di 25 anni (che a Parigi hanno agevolazioni ovunque) e ci dà un biglietto gratuitamente. Sinceramente mi aspettavo di meglio, invece ho trovato pochissime opere famose o comunque poche di autori conosciuti. Questo non importerebbe se solo colpissero, ma nonostante il mio interesse per l'arte moderna, ho trovato poco che mi facesse dire: "wow". Ho apprezzato solo i quadri di Picasso e Kandinsky e il gioco di colori di alcuni quadri astratti. Dopo un'ora e mezza decidiamo di scendere e andare a fotografare la fontana che si trova proprio accanto al centro Pompidou, piena di colori,forme e spruzzi. La fontana di Kandisky.

SECONDO GIORNO

Partiamo alle 9 del mattino in cerca di Notre Dame (ovviamente non ci si può perdere perchè Parigi è piena di segnali e frecce), in 10 minuti arriviamo anche qui, davanti questa imponente struttura e si rimane incantati dalla bellezza, la cura del dettaglio, ogni minimo particolare crea nell'insieme la perfezione. Il fascino evidente dell'esterno e quello misterioso da ricercare all'interno, attraverso quel gioco di luci e ombre, i colori accesi delle fantastiche vetrate che si intrecciano con l'oscurità. Come la luce da ricercare nell'ombra

  • 10547 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social