Parigi, la città dai mille colori

Un viaggio all'insegna delle passeggiate!

  • di alessandrac
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 
Annunci Google

15/08/2010

Arrivo nel pomeriggio a Charles de Gaulle con volo Air France (un’offerta trovata al volo!) diretto da Roma. Ci siamo recate a prendere il treno ed abbiamo acquistato due Paris Visite, valido per 5 giorni per 2 zone (31,15 euro). Zaini in spalla siamo arrivate nella zona dell’ Opera, dove si trovava il nostro appartamento. Abbiamo scelto questo tipo di sistemazione perché secondo me da più libertà di movimento. Sistemato il tutto, siamo scese e nella nostra stessa strada c’era un enorme ED dove abbiamo fatto rifornimenti per il nostro stomaco! Visto che era quasi ora di cena abbiamo optato per un giro del quartiere.

16/08/2010

Dopo una bella colazione abbiamo iniziato la visita della città. Siamo andate direttamente verso l’Ile de la Citè, nostro punto di partenza per la nostra prima passeggiata per visitare a piedi la città e cercare di viverla appieno. Siamo partite da Place Louis-Lépine, dove è possibile ammirare uno degli ultimi mercato dei fiori di Parigi. Proseguendo per Rue Lutéce siamo andate verso il Palais de Justice. Andando verso Boulevard de Palais abbiamo visitato la Sainte Chapelle, una deliziosa cappella gotica, le cui vetrate raffigurano più di 1000 scene bibliche. Direzione Pont St Michel e girando poi per Place Dauphine si arriva al Pont Neuf. Passando il ponte ci siamo dirette alla Conciergerie, contornandola tutta siamo arrivate al Quai aux Fleurs, dove ci sono le tipiche bancarelle parigine che vendono libri e oggetti d’arte. Oltre il ponte abbiamo trovato la facciata dell’Hotel de Ville. Proseguendo si arriva al Pont St Louis, prima zona altamente residenziale, dove è possibile ammirare dei bellissimi edifici. Proseguendo lungo la Senna siamo arrivate alla stupenda Cattedrale di Notre Dame. Per la visita della cattedrale non c’è bisogno di file, è aperta dalle 08h00 alle 18h45. Va fatta invece una fila piuttosto lunga per entrare nelle torri. Avevano ragione gli impressionisti, la facciata della cattedrale va vista in ogni momento del giorno, ad ogni cambio luce, soprattutto al tramonto, è uno spettacolo imperdibile! L’ultima tappa della nostra passeggiata è stata la strada sul lato ovest della cattedrale; abbiamo fatto la foto di rito con la stella posizionata sull’asfalto, punto di partenza da cui vengono prese tutte le distanze chilometriche di Parigi. Per il nostro meritato pranzo abbiamo optato per la caratteristica baguette, rigorosamente preparata in casa! Dopo aver soddisfatto la fame abbiamo deciso di intraprendere un’altra passeggiata verso il quartiere latino, che si trova proprio alle spalle di Notre Dame. Il nostro punto di partenza sono stati i giardini pubblici che si trovano dall’altro lato del ponte, dove abbiamo ammirato quello che si dice sia l’albero più antico di Parigi. La nostra seconda destinazione è stata Rue de la Huchette, dove sorge il Jazz club Caveau de la Huchette. Ci siamo dirette verso il Boulevard saint Michel per ammirare i resti delle terme romane. Proseguendo verso Rue des Ecoles abbiamo fatto una foto ricordo davanti alla famosissima università la Sorbona. Dopodiché ci siamo dirette verso il Pantheon, luogo di sepoltura di Hugo, e Voltaire. Passeggiando per i viali dei Jardin du Luxembourg siamo approdate a Rue de l’Ancienne Comédie, dove ci siamo fermate per una meritata pausa. A Le Procope, il primo caffè di Parigi. Prese dalla voglia di provare buona parte dei café parigini ci siamo dirette verso Place Saint Germain des Prés, dove ci sono 2 dei più celebri di Parigi, Le Deux Magots e il Café de Flore. Distrutte dal cammino ci siamo rivolte verso il nostro appartamento

Annunci Google
  • 5512 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social