Stati Uniti on the road: i parchi del South West e la Florida

Viaggio on the road alla scoperta dei principali parchi del South West, Grand Canyon, Monument Valley, Antelope Canyon, Bryce Canyon e Death Valley e una settimana in Florida, tra Miami e le Florida Keys.

  • di Saretta080
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Informazioni

L’aspetto economico è il primo elemento da considerare relativamente ad un viaggio negli Stati Uniti: i voli aerei, l’affitto della macchina, i pernottamenti, i pasti hanno un costo notevole. E' fondamentale avere con sé più di una carta di credito con plafond elevato, poiché tra caparre e pagamenti anticipati si rischia di non riuscire ad arrivare a fine vacanza.

Le distanze da percorrere sono sconfinate, quindi è preferibile studiare l’itinerario dettagliatamente, per evitare di trascorrere intere giornate alla guida e avere poco tempo da dedicare alla visita dei luoghi.

Nel mese di agosto - nei parchi del South West - le temperature sono molto elevate, nelle ore centrali della giornata si raggiungono anche i 38°, decisamente più miti la sera. In Florida il clima è tipicamente tropicale, caldo e molto umido.

Il nostro itinerario di due settimane si è snodato attraverso alcuni tra i più spettacolari parchi statunitensi, con partenza da Las Vegas per concludersi in Florida, tra Orlando, Miami e la deliziosa Key West. Un mix di paesaggi naturali mozzafiato, caotiche metropoli, tranquilli paesini in mezzo al nulla, notti trascorse nei tipici motel da film, hamburgers consumati nelle tavole calde strada facendo, qualche imprevisto qua e là, tantissimi chilometri macinati; il risultato è stato un viaggio dal ritmo incalzante, quello tipico dell’on the road.

Voli

Multitratta con andata su Las Vegas e rientro da Miami: Air France / Delta

Las Vegas - Orlando: Frontier Airlines

Parchi visitati

Grand Canyon | Arizona

Monument Valley | Utah - Arizona

Horseshoe Bend | Arizona

Antelope Canyon | Arizona

Bryce Canyon | Utah

Death Valley | California

Diario di viaggio

LAS VEGAS: 3 agosto - 4 agosto

Abbiamo scelto Las Vegas come punto di partenza per il tour dei parchi e questa eccentrica metropoli nel mezzo del deserto del Nevada si è rivelata una piacevolissima parentesi prima di partire per il nostro on the road. In aeroporto affittiamo un enorme Toyota, decisamente eccessivo sia come dimensioni che come prezzo, ma ormai è fatta. Per le nostri due notti nella sin city abbiamo scelto un hotel super fighetto, l’Hard Rock Hotel & Casino - molto originale - a partire dalla reception collocata in un’enorme hall-casinò tra slot machines, roulettes e tavoli da pocker.

Las Vegas non offre molto, ma passeggiare lungo la Strip - nonostante i 40° - è di per sé un’esperienza. La Strip è la via principale dove si susseguono hotels e casinò a non finire, nella maggior parte dei casi gli uni inglobano gli altri, in quanto quasi ogni hotel ha all'interno il proprio casinò. Bellagio, Venetian, Flamingo, Caesars Palace, Luxor, Paris Las Vegas, sono solo alcuni dei resorts a tema che riproducono - in miniatura - angoli di mondo come il lago di Como, Venezia, l’Egitto, Parigi e così via. Al di fuori della Strip la città diventa un susseguirsi di grattacieli che sconfinano nel deserto.

Un giorno a Las Vegas è più che sufficiente, anche perché la città del peccato non dà tregua: non ci si può riposare perché la musica disco pervade l’atmosfera; le feste e i concerti nel nostro hotel non hanno orari e non si trova pace nemmeno lì, un po’ per la confusione, un po’ per il caldo infernale da cui non si sfugge nemmeno con un bagno in piscina; il giorno e la notte si confondono tra loro, infatti nelle halls degli hotels-casinò non ci sono finestre e l’ambiente semi buio invoglia i giocatori a non fermarsi mai. Tentiamo anche noi la fortuna alla roulette e vinciamo addirittura 500 dollari!

GRAND CANYON: 5 agosto

Il nostro on the road seguirà un percorso quasi circolare, con partenza da Las Vegas e rientro a Las Vegas. In 4 ore raggiungiamo il South Rim del Grand Canyon, che doveva essere la tappa clou del nostro viaggio. Purtroppo arriviamo in loco solo nel tardo pomeriggio e così ci accontentiamo di fare una breve passeggiata a piedi lungo il rim, il bordo

  • 10514 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social