Relax a Palma di Maiorca

Alle Baleari tra mare, sole e le spiagge più belle

  • di GP14
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Da molto tempo avevo il 'desiderio' di poter andare a Palma de Mallorca, credendo di poter realizzare i miei sogni e trasferirmi lì.

Premetto siamo due ragazze giovani 21 e 20 anni, ma vogliose di fare questa esperienza. Ci mettiamo in moto per cercare le attrazioni turistiche più gettonate e le spiagge più belle ove spostarci ogni giorno per godere al massimo quest'isola. Ricercando su internet e ricavando qualche notizia qua e là, ci rendiamo conto che senza macchina si poteva guardare ben poco. Di conseguenza affittiamo direttamente dalla nostra agenzia una macchina tramite Hiper (logo giallo e viola), per una settimana. In due abbiamo speso all'incirca 170€, poi da sottrarre 55€ di pieno che vengono restituiti non appena si restituisce la macchina, ovviamente con il pieno. La navetta ci aspetta fuori dall'aeroporto attraversando il parcheggio e portarci al deposito.

Partiamo lunedì 5 giugno con un volo serale Ryanair perché, purtroppo, non disponibili voli prima (di conseguenza perdiamo già un giorno, ma poco importa perché veniamo a sapere che lo stesso giorno aveva diluviato). Arriviamo in hotel circa alle 20:00 (alloggiamo al Pabisa Sofia). Il tempo di sistemare due cose e scendiamo a cena nello stesso perché abbiamo scelto mezza pensione. Ceniamo e decidiamo di fare un giro a piedi su lungomare tra bancarelle, ristoranti e negozietti di souvenir (molto carini). Rimaniamo stupite dalla folla in una sola via. Ne ristoranti ci sono maggiormente tedeschi e ci rendiamo conto la maggior parte sono ubriachi. Unica pecca di tutta la vacanza! Italiani zero! Non torniamo in camera tardi (23:00/30).

La mattina dopo decidiamo di andare a Playa de es Trenc. Il tempo non è dei migliori, sole timido, ma ci mettiamo in viaggio lo stesso. Tramite recensioni e foto notiamo che questa spiaggia è una delle più gettonate e un paradiso. La strada per entrare non di certo è comoda, è molto stretta, ma non c'era alternativa (c'era chi andava a piedi ma era un bel pezzo da fare). All'entrata c'era una specie di casello dove pagavi il parcheggio 7€. Peccato che dopo un'ora circa dobbiamo andarcene causa maltempo. Comunque spiaggia che sicuramente merita se ci fosse stato il sole. Essendo orario di pranzo chiediamo a un ragazzo dove poter mangiare e ci consiglia Colonia Saint Jordi, una cittadina a pochi minuti da Playa de es Trenc. Arriviamo a destinazione e rimaniamo un po' deluse: deserto, una città muta. Per fortuna tutto viene ripagato dalla paelle mangiata da Antonio 1970. Buon prezzo, buona qualità e quantità (paella mista, un'acqua grande e coperto 40 € in due. Non ordinate altro, la paella basta per anche 3 persone con porzioni abbondanti). Il ristorante si affaccia sul mare. Finiamo di pranzare e facciamo un giro sulla spiaggia, tempo di qualche foto e torniamo a Playa de Palma. Qualche ora di relax in camera con doccia e preparazioni varie e scendiamo a cena. Capiamo che la cena in hotel non è il massimo (cibo di poco gradimento purtroppo, scocciate proprio per aver pagato la mezza pensione).

Dopo cena prendiamo la macchina e Feli, ragazza gentilissima della reception, ci consiglia Palma centro. Di conseguenza non ci resta che andare (circa 10/15 minuti in macchina da dove alloggiavamo). ATTENZIONE: se volete andarci, fatelo dopo le 20:00 perché prima è presente la ZTL. Quindi… multa. Ci aspettavamo tanto da Palma centro, ma niente a che vedere con la movida milanese. Però ci accontentiamo. Facciamo un giro tra negozi di souvenir. Non fermatevi al primo, perché i prezzi variano molto e possono diminuire per calamite portachiavi ecc. La maggior parte dei parcheggi di Palma sono sotterranei e il prezzo è di circa 1,93 all'ora. Tornando in albergo decidiamo cosa fare nella giornata di mercoledì. Non ci resta che andare in un altro paradiso chiamato Cala Esmeralda.

Giornata spettacolare, dal nostro hotel dista circa 50 minuti con fermata al Mercadona, stile Esselunga, per comprare due panini con affettato e pranzare direttamente in spiaggia. 10€ due baguette, due vaschette di crudo e una di formaggio. Già dal parcheggio notiamo il vero paradiso che offre questa spiaggia. È affollata, ma per quanto ci riguarda ne è valsa la pena. Acqua cristallina, sfumature di azzurro da cartolina e spiaggia bianca. Cosa volere di più? Molto simpatico il signore della frutta con la carriola (cocco, ananas e anguria). Un cocco intero, tagliato a fette e sbucciato davanti agli occhi costa 5€. Metà ananas tagliata a fette e priva del pezzo duro in mezzo 5€. Infine, una bella fetta di anguria 5€. Spesso ognuna di queste con in regalo 1/2 banana. Trascorriamo la giornata lì facendo anche i tuffi dagli scogli. Andiamo via verso le 17:30, cotte dal sole

  • 1352 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social