Vuelta del Pais Vasco al sapore di Bordeaux

In viaggio tra i paesaggi e la cultura dei Paesi Baschi con una deviazione nella meravigliosa Bordeaux

  • di hummin
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Non tutti i viaggi sono frutto di programmazione, ce ne sono alcuni che nascono quasi per caso e che alla fine si rivelano i più affascinanti e memorabili.

Da diversi anni parlavamo di visitare i Paesi Baschi, per vari motivi non eravamo mai riusciti a concretizzare questa idea pur essendo uno dei luoghi che maggiormente ci incuriosiva, stavolta ce l'abbiamo fatta quasi per caso.

Il percorso originale del viaggio era totalmente diverso, a biglietti aerei già acquistati alcuni eventi ci hanno portati a cambiare itinerario una settimana circa prima della partenza, la genesi travagliata di questa vacanza non prometteva nulla di buono, io poi tendo ad essere scaramantico ed interpretando i segni premonitori avevo anche maturato l'idea di starmene a casa. Dopo aver acquistato i nuovi biglietti aerei, ci è piombata tra capo e collo la questione Ryanair. Credo che tutti voi sappiate di cosa parlo, una sfilza di cancellazioni più o meno programmate che mettevano seriamente a rischio la partenza. Non è stato per niente facile capirci qualcosa, numeri verdi irraggiungibili, chat eterne e comunque nessuno che ci potesse dare una minima certezza, ciò che ci spaventava maggiormente era riuscire a partire e vederci cancellato il volo di ritorno.

Sono considerazioni personali, ma credo che anche da questi segnali si capisca come l'età dell'oro di Ryanair sia terminata, se questi sono segni premonitori non vedo un bel futuro per la low cost irlandese.

Detto questo comunque decidiamo di tentare la sorte, il programma prevede partenza e ritorno dall'aeroporto di Bologna per Bordeaux, da lì in auto ci sposteremo nei Paesi Baschi, considerando che San Sebastiàn dista neppure 200 chilometri dalla città francese, dove trascorreremo quattro giorni per poi ritornare proprio a Bordeaux per le ultime due notti prima della partenza.

18 SETTEMBRE

L'aereo decolla regolarmente dall'aeroporto di Bologna poco dopo le 11 del mattino, fortunatamente non ci sono stati problemi o ritardi e anche per questo possiamo ritenerci fortunati. Il volo è molto breve, dopo un'ora e mezza circa atterriamo all'aeroporto di Bordeaux regolarmente e ritiriamo l'auto che avevamo preventivamente prenotato online diretti verso la nostra prima tappa, la cittadina di Bayonne.

Facciamo tappa qui come sempre per spezzare il percorso e recuperare le fatiche del viaggio, per quanto il confine non sia lontano eravamo curiosi di vedere questa zona, una della più celebri località balneari francesi sull'oceano Atlantico.

Arriviamo nel tardo pomeriggio e dopo aver preso possesso della camera d'hotel, un funzionale Ibis poco lontano dallo svincolo autostradale, andiamo in centro per la cena e per dedicare qualche ora alla visita.

Sarà che è sera o più probabilmente che è la fine di settembre ma in giro c'è pochissima gente e questo per me è sempre motivo di soddisfazione, non amo la confusione e visitare una città, piccola o grande che sia, in queste condizioni è l'ideale.

A Bayonne (o Baiona come è meglio conosciuta dagli spagnoli) si è già calati pienamente nell'atmosfera dei Paesi Baschi, ci se ne accorge subito da piccoli segnali, le indicazioni stradali in doppia lingua, i nomi e i menù dei ristoranti già influenzati dalla cultura basca o gli immancabili murales che inneggiano all'indipendenza di questa regione, oggetto in un passato neppure tanto remoto di grandi spargimenti di sangue.

Bayonne sorge alla confluenza di due fiumi, Adour e Nive, ed ha origini antichissime che si fanno risalire all'impero romano. Il centro è delizioso, ancor di più così illuminato, gran parte dei negozi sono chiusi e non avremmo potuto pretendere altro considerando che è lunedì e siamo fuori stagione, ma tutto questo non toglie fascino e interesse ad una passeggiata al chiaro di luna

  • 2808 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social