Natale in Oman

Tra la capitale Muscat, città fortificate, escursioni nel deserto in 4x4 e relax finale in spiaggia

  • di moreno65
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 02
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Finalmente in Oman, un Paese a cui abbiamo pensato da qualche anno per la nostra vacanza invernale, ma poi ogni volta per vari motivi sceglievamo una destinazione diversa. Ora ci siamo, e per questo viaggio abbiamo acquistato un pacchetto organizzato su internet da un operatore che abbiamo scoperto per caso su una rivista e che lavora da anni in questo Paese… ora che il viaggio è terminato possiamo dire sia stata veramente un’ottima scelta.

23 Dicembre

Dopo la giornata lavorativa, nel pomeriggio ci rechiamo in aeroporto a Milano Malpensa, dove alle 21:30 il nostro Airbus 330-300 di Oman Air decolla per il volo notturno diretto fino a Muscat.

24 Dicembre

Alle 07:00 atterriamo nell’aeroporto della capitale Muscat ed un incaricato dell’organizzazione si occupa velocemente dei nostri visti di ingresso, evitandoci una discreta fila da fare; all’uscita incontriamo Maurizio, il nostro accompagnatore e guida per i prossimi giorni, e facciamo conoscenza con i nostri compagni di viaggio…siamo in 17 in tutto e viaggeremo a bordo di un minibus con trolley al traino per tutte le valigie. Il nostro autista è un simpatico ragazzo Omanita di nome Junis, che subito ci porta nel nostro albergo in città dove veniamo accolti con deliziosi succhi di frutta, e nonostante sia ancora mattina piuttosto presto abbiamo già a disposizione la nostra camera… ne approfittiamo per riposarci un’oretta vista la notte in volo, poi curiosiamo un po’ il nostro albergo – City Season Hotel – veramente bello, con piscina panoramica all’ultimo piano da dove si ha un’ottima vista della città, del mare e dei monti Hajar sullo sfondo.

Facciamo un giro fuori nei dintorni e ne approfittiamo per fare il cambio dei soldi… i nostri €uro sembrano davvero piccoli nei confronti del Ryal Omanita… 1 omr = 2,45 €uro!; alle 14:00 ci ritroviamo nella hall dell’albergo, ed assaggiamo dei datteri e caffè Omanita messi a disposizione dei clienti… Si parte per la visita di Muscat, il clima è ottimo… non vedremo nemmeno una nuvola in questi giorni di vacanza… oggi ci sono 29 gradi; la capitale è molto estesa, ed è bellissima, molto pulita e piena di fiori ovunque. Visitiamo il museo Bait Al Zubair, molto interessante, poi passeggiamo fino alla residenza di rappresentanza del Sultano, l’Alam Palace. Andiamo poi sempre a piedi verso il mare per vedere i forti di epoca Portoghese di Jalali e Mirani; proseguiamo fino a Mutrah dove girovaghiamo attraverso i vicoli del Souq… peccato essere qua’ con il buio del tardo pomeriggio, perché il lungomare è davvero bello e visto con la luce del giorno… Rientriamo poi in albergo. Questa sera cenone di Natale a buffet, davvero eccellente, poi un’ultima passeggiata nei dintorni e concludiamo questa prima ottima giornata in Oman.

25 Dicembre

Ottima colazione in albergo e si parte… oggi andiamo a visitare la Grande Moschea, uno dei monumenti simbolo della città, ed è davvero bellissima. Siamo arrivati piuttosto presto ed abbiamo apprezzato molto di più la visita, senza la folla che è arrivata più tardi quando noi stavamo uscendo; lasciamo la capitale Muscat ed arriviamo a Birkat Al Mouz che sembra un'oasi con un fittissimo palmeto, visitiamo il Falaj Al Khatmeen, il particolare sistema di canalizzazione ed irrigazione tipico omanita… questo è uno dei 5 aflaj omaniti iscritti dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità. Passeggiata attraverso il palmeto ed arriviamo in una tipica casa omanita per il pranzo… in un grande locale pranziamo seduti per terra su tappeti e cuscini… pollo, pesce e caffè omanita con datteri, poi al termine arrivano anche due panettoni portati a sorpresa dalla nostra guida… oggi è pur sempre il giorno di Natale, e lo festeggiamo così.

Continuiamo il nostro viaggio arrivando alla città fortificata di Nizwa, antica capitale del Paese, visitiamo la fortezza del XVII secolo ed il castello, poi riprendiamo il nostro minibus per andare in albergo che è leggermente fuori città; l’Al Dyar Hotel era quello che da casa temevamo un po’, visto che non era classificato benissimo e ci facciamo due notti… invece è stata una bellissima sorpresa. E' stato rimodernato di recente ed abbiamo le camere nuove, spaziose, ed è molto pulito… inoltre cene e colazioni ottime. Riprendiamo il minibus per tornare in città, dove facciamo una bella passeggiata serale del centro città e del suo souq, poi rientriamo in albergo per un'ottima cena e pernottamento.

26 Dicembre

Dopo colazione si parte, oggi andremo a vedere alcuni villaggi nei dintorni, tornando di nuovo a Nizwa questa sera; partiamo per il villaggio di Manah, dove la parte vecchia è ormai abbandonata e qui si trova il forte più alto dell’Oman. Proseguiamo per Jabrin dove facciamo una bella visita a quello che dovrebbe essere il castello più raffinato dell’Oman, con molte sale con affreschi ed oggetti d’epoca, davvero interessante. Arriviamo poi alla città fortificata di Bahla, con foto al forte ristrutturato in modo eccezionale, viste le foto delle condizioni pessime in cui era prima dei lavori. Sosta per il pranzo lungo la strada in un ristorante Indiano Yemenita, una vera bettola visto da fuori e dentro forse anche peggio. La nostra guida ci aveva avvisati… il pranzo è stato eccellente, complimenti davvero, abbiamo mangiato del riso, pollo, montone, frutta, dolce, e un iniziale orribile brodo di pecora che ho solo assaggiato.

Ripartiamo per il villaggio di Al Hamra che visto da fuori, con le caratteristiche case di fango color ocra, sembra lo Yemen. Attraversiamo il fitto palmeto ed andiamo all’interno del villaggio, ormai quasi completamente abbandonato; ciò che colpisce un po’ di questi villaggi, che visti da fuori sono bellissimi e spettacolari, è purtroppo lo sporco che si trova all’interno… nulla di grave, solo incuria ed immondizia varia… carta, bottiglie, sacchetti di plastica in giro… è vero che sono villaggi quasi abbandonati, ma il tutto contrasta molto con lo splendore, l’ordine e la meraviglia della Capitale Muscat. Riprendiamo il nostro minibus e saliamo in montagna fino al villaggio di Misfat. Bella passeggiata, a tratti un po’ impegnativa, tra sentieri, palme e scalinate, poi stop per una foto esterna dell’intero villaggio che è situato in posizione mozzafiato sulla montagna. In serata rientriamo a Nizwa al nostro albergo, passeggiata a piedi prima di cena fino a raggiungere alcuni negozietti ed un market e poi rientriamo. Ottima cena in albergo che tiriamo un po’ lunga chiacchierando con alcuni nostri compagni di viaggio… più passa il tempo e più ci si conosce meglio

  • 5706 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social