Olanda: mulini, formaggi e tanto altro

Milano - Maastricht (02/08/2001) La sveglia è stata alle 06:00 e siamo riusciti a partire, come da programma, un'ora più tardi. Come dice Marco, siamo entrati in autostrada a Lainate e siamo usciti a Maastricht. Abbiamo trovato diversi rallentamenti, abbiamo ...

  • di formicama
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Milano - Maastricht (02/08/2001) La sveglia è stata alle 06:00 e siamo riusciti a partire, come da programma, un'ora più tardi. Come dice Marco, siamo entrati in autostrada a Lainate e siamo usciti a Maastricht. Abbiamo trovato diversi rallentamenti, abbiamo accumulato un'ora di ritardo, ma non ci siamo mai fermati. In questo momento sta piovendo tantissimo, lampi e tuoni, speriamo di non aver problemi ad uscire dal terreno, ma siamo in discesa. Quelli con le tende sono messi molto peggio.

Maastricht - Arnhem (03/08/2001) Oggi è stata una giornata meravigliosa; abbiamo visitato 4 cittadine: la prima è stata Maastricht, dove, dopo aver capito in quale zona fossero i monumenti, abbiamo visitato la Chiesa principale, inizialmente chiusa (apre alle h. 10:00) con un museo dedicato a San Servazio. L'interno, in stile moderno, mi ha molto deluso. Siamo arrivati poi, passando per le vie del centro e dopo aver superato la Cioccolateria, ad un negozio di fiori con piante uniche e per noi sconosciute! A 'S-Hertogenbosch siamo giunti per pranzo; non essendo una cittadina molto grande, c'è poco da vedere. Le vie principali sono molte animate e ricche, ma ci sono pochi monumenti. La chiesa è notevole, a 5 navate, con un organo meraviglioso e le vetrate coloratissime. A Nijmegen sembrava essere famosa la fortezza di ValKof, eretta da Federico Barbarossa, ma ci sono ben pochi resti e un modernissimo museo, che abbiamo saltato a piè pari. Quindi siamo giunti alla chiesa di Santo Stefano, circondata da casa basse con i mattoni a vista ma, data l'ora (h. 18:00) era chiusa. Siamo quindi ripartiti verso Arnhem, dove, anche qui, non c'è molto da vedere, se non la chiesa principale, che era chiusa, essendo noi arrivati a fine giornata. Abbiamo lasciato per domani mattina un museo all'aperto (h. 10:00) con una ricostruzione storica della città. Non distante abbiamo trovato il campeggio, che rimane comodo anche per proseguire il viaggio verso il parco di De Hoge Veluwe. Il campeggio è enorme, ben organizzato, con i bagni pulitissimi e le docce gratis. Prima di cena abbiamo fatto anche un giro con le biciclette nel percorso Mountain-Bike. I nostri vicini di piazzola? Italiani!! Arnhem - Hattem (04/08/2001) Questa mattina abbiamo visitato il favoloso museo all'aperto, veramente speciale. Raccoglie ricostruzioni di villaggi di zone dell'Olanda, con diversi mulini a vento, uno dei quali era in funzione, e ci sono molti animali allo stato brado. Il giro è durato ben 3 ore, con leggera pioggia verso la fine, che ne ha accelerato il termine.

Siamo quindi partiti alla volta del parco di De Hoge Veluwe. Il parco in sè è enorme, verdissimo, ricco di alberi e di piste ciclabili. Il museo al centro invece è stato una delusione, ci sono sculture assurde all'esterno, raccolte di autori giapponesi senza senso all'interno, ma a compensare ci sono quadri splendidi di Van Goh, Picasso, Monet, Manet e Goguain. Abbiamo concluso il giro con una pedalata di un'ora con le biciclette disponibili gratuitamente all'interno del parco (ben 1.000). Sono comodissime, non hanno le leve dei freni al manubrio, ma si girano i pedali al contrario.

Arrivati questa sera a Hattem abbiamo dovuto girovagare per un'ora prima di trovare qualche indicazione del campeggio (non quello previsto, indicazione non trovata). Lungo la strada , verso il centro, vi è un mulino molto caratteristico che domani vorrei passare a riprendere.

Fa freddo! Il cielo era sereno questa sera, ma non è indicativo, cambia in fretta

  • 1542 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social