Attraverso l'olanda

VACANZA IN OLANDA Dal al: 15.7.05- 31.7.05 Equipaggio: Stefano, Denise, Daisy, Josè e tre cani: Shiny, Fly e Juan. Veicolo: Iveco 30-8 Km percorsi: 3’800 Considerazioni generali Sono contento della mia vacanza in Olanda. Abbiamo visto dei paesaggi veramente caratteristici. ...

  • di Stefano Degiorgi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
 

VACANZA IN OLANDA Dal al: 15.7.05- 31.7.05 Equipaggio: Stefano, Denise, Daisy, Josè e tre cani: Shiny, Fly e Juan.

Veicolo: Iveco 30-8 Km percorsi: 3’800 Considerazioni generali Sono contento della mia vacanza in Olanda. Abbiamo visto dei paesaggi veramente caratteristici. Normalmente gli uomini si adattano al territorio in cui vivono, in Olanda si è invece adattato il territorio alle esigenze umane! Può essere considerato il paese dell’acqua, ogni villaggio è attraversato da canali con relativi ponti levatoi. È anche sorprendente vedere gli olandesi quando piove! Non se ne curano, sembra quasi che non la sentano l’acqua! In questo caso è evidente il loro adattamento al tempo.

È stata anche la vacanza dove ho potuto finalmente usare le biciclette, il terreno pianeggiante si adatta a tutto l’equipaggio, sarebbe un vero peccato recarsi in Olanda senza bici. In verità devo dire che non ho mai visto così tante due ruote insieme. Dappertutto ci sono ciclopiste regolamentate, nei centri, da relativi semafori. Può essere considerata la Cina in Europa. L’abitudine di spostarsi in bicicletta rende le città tranquille, prive del caotico traffico delle altre metropoli finora visitate L’unico fattore che mi ha infastidito è stata la variabilità del tempo e alcune giornate di pioggia autunnale. Nonostante questo, ci consideriamo fortunati in quanto, a parte qualche giornata di spiaggia, siamo riusciti a fare e vedere quanto previsto.

In tutto il territorio olandese è proibito dormire in camper fuori dai campeggi, nonostante questo io ci sono andato, per necessità più che altro, solo ad Amsterdam. Il timoniere Valutazioni **** da vedere *** vale la visita ** visitare se capita * può essere tralasciato

Venerdì 15.7.05 Bigorio- Mannheim Ore 14.00, Bigorio, finalmente la tanto sospirata partenza. Dopo circa mezzo anno di mia impaziente attesa è giunto il momento di accendere il motore e puntare verso l’Olanda. La prima tappa era Colonia. Le citta passano veloci. Nelle vicinanze di Mannheim cominciamo a renderci conto che Köln è troppo lontana per gli occhi stanchi del guidatore. Quindi a metà strada tra la città natale del centrocampista turco ümit Davala ( Mannheim) e Colonia ci fermiamo a dormire in un’area di servizio tra un camion ungherese e uno tedesco.

Sabato 16.7.05 Pieterburen Partiamo di buon’ora e circa 120 minuti dopo arriviamo a Colonia, la superiamo ( con mio grande rammarico essendo la città piena di emigrati Turchi) e proseguiamo a spron battuto. Verso le 15.00 entriamo in territorio Olandese. All’inizio va tutto bene ma nella circonvallazione di Groeningen ( che in Olanda si chiama “Ring” a cusa di una deviazione per lavori, ne incontreremo molte in questa vacanza, cominciano i problemi: ci perdiamo e chiediamo informazioni che poi risultano poco chiare. Alla fine riusciamo a prendere la direzione giusta che ci fa fare un’incantevole giro panoramico per i campi olandesi. Finalmente arriviamo a Winsum, tappa prescelta per fare la spesa prima di arrivare a Pieterburen. È un caratteristico villaggio con case in mattonelle rosse e due mulini. Lì per la prima volta poso i piedi su suolo olandese ( Dov’è cresciuto il mio calciatore preferito: Cristian Chivu). Dopo la spesa ci rimettiamo in marcia per Pieterburen. Avremmo dovuto metterci mezzora circa ma a causa di DEVIAZIONI( che cominciavo a odiare) ci mettiamo il triplo dopo aver vagabondato per campi e ponti.Prendiamola sul positivo:abbiamo visto posti molto caratteristici e non turistici

  • 2480 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social