Agosto in Olanda (e non solo)

In giro per Amsterdam, Groningen, Texel e Brugge

  • di Sara Belloni 1
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Deciso. Quest’anno la nostra settimana di tour estivo si fa in Olanda.

Naturalmente tutto fatto “fai da noi”. Si parte da Malpensa con Easyjet, un po’ presto le 06.20 del mattino, ma almeno ci permette di sfruttare già da subito tutta la giornata. Appena arrivati si va a ritirare l’auto (noleggiata direttamente online su rentalcars.com dove trovate tutti i noleggi convenzionati in ordine di grandezza di auto e costo) e si parte.

Prima tappa: Kinderdijk. Località a circa 15 km da Rotterdam, famosa per i 18 mulini a vento costruiti sia a base circolare che ottagonale, utilizzati per regolare il livello dell’acqua dei canali. Uno di questi è aperto e visitabile e vi dà la possibilità di capire come funzionano e come vivevano le famiglie che ci abitavano. Veramente uno spettacolo bellissimo, questi mulini sono stati inseriti nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dall’Unesco nel 1997.

Lasciamo i mulini... e anche l’Olanda! Sì, essendo così vicina non si poteva non visitare Brugge. E così si arriva in Belgio, dove decidiamo di pernottare anche per la notte (Hotel Salvators, centrale e comodo. Molto accogliente e un po’ vintage). Decidiamo di fare un primo giro prima di cena: di sera con le luci che si riflette sul fiume, l’atmosfera è molto suggestiva e romantica. Cena a base di cozze e tutti a dormire che siamo davvero cotti.

La cittadina di Brugge (o Bruges) si gira tranquillamente in una giornata: noi siamo partiti dalla piazza del Mercato dove spicca la torre Belfort che si può anche visitare, ma noi decidiamo di dedicarci alle piccole vie e ai canali. Bellissimo anche il Municipio e la Basilica del SS. E naturalmente spiccano i tantissimi negozi di cioccolato e birra, non potete non farvi tentare!

Il tempo passa veloce e noi dobbiamo rimetterci in viaggio: torniamo in Olanda, dove pernotteremo a Otterlo (Gran Caffè Hotel Kruller, bellissimo e caratteristico). Perchè abbiamo scelto questa tappa? Perchè in questo paese c’è il parco di Kroller-Muller, dove al suo interno si trova l’omonimo museo. Qui si trova una vastissima collezione di opere di Van Gogh. È assolutamente da visitare! Decidiamo di visitare il parco con le bici gratuite messe a disposizione, visitiamo il museo ma al ritorno prendiamo 15 minuti di diluvio (l’unica pioggia che incontreremo durante il viaggio) e così decidiamo di andare a pranzo. Ripartiamo nel pomeriggio per la tappa successiva: Oosterwolde. In questa cittadina vicina a Gruningen abitano dei nostri amici, ne approfittiamo per cenare insieme e stare un po’ con loro (alloggeremo all’Hotel Fletcher).

La mattina successiva la dedichiamo a Groningen: bellissima città, piena di Università e studenti. Si parte dalla piazza principale, o piazza del mercato, dove si trova il decoratissimo Ufficio dell’Oro, dove venivano raccolte le tasse (ora è un elegantissimo bar). Ci dedichiamo anche alla visita della cattedrale e della Martinitoren (solo esternamente anche se si può salire 3 piani). Pranziamo in uno dei numerosi pub aperti praticamente 24 ore su 24 e poi salutiamo i nostri amici, prossima fermata: Texel.

Per arrivare a prendere il traghetto percorriamo la diga di Afsluitdijk. Questa è lunga 32 km ed è percorsa da un’autostrada, dove a circa metà si ha la possibilità di attraversarla e conoscere la sua storia attraverso un piccolo punto ristoro. Questa diga divide l’acqua dolce del lago da quella salata del Mare del Nord. Prendiamo il traghetto nel tardo pomeriggio e arriviamo a Texel

  • 18979 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social