Da Bruxelles ad Amsterdam

13 agosto 2008 Dopo un paio di mesi passati a fantasticare,siamo finalmente in vacanza, a Bruxelles. Usciamo dal N H Centre Tour Noire, io, mio marito e mio figlio Tom, di dieci anni, e dopo appena 5 minuti a piedi ...

  • di Mary52M
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

13 agosto 2008 Dopo un paio di mesi passati a fantasticare,siamo finalmente in vacanza, a Bruxelles.

Usciamo dal N H Centre Tour Noire, io, mio marito e mio figlio Tom, di dieci anni, e dopo appena 5 minuti a piedi davanti ai nostri occhi appare la Grand Place, la spettacolare piazza, cuore della capitale, che armonizza nei suoi grandi spazi stili ed epoche diverse, dal gotico Hotel de Ville al fasto barocco del Palazzo dei duchi di Bramante.

Resto incantata ad ammirare i palazzi che si ergono lungo i lati di questo rettangolo pressoché regolare. Il centro della piazza è sbarrato perché alcuni giardinieri stanno preparando il grande tappeto di fiori che ad anni alterni abbellisce ancora di più, se possibile, questo luogo magico, nel periodo di ferragosto: fiori gialli, rossi, arancio, bianchi, una miriade di colori che piano piano prendono forme bellissime.

Non mi stancherei mai di guardare , accarezzata dal calore dei raggi del sole, ma mio marito vuole visitare l’Hotel de Ville, visto che la visita è consentita proprio il mercoledì.

Ci spostiamo all’ingresso, ma ci viene detto che nei giorni dell’infiorata tutte le visite sono sospese.

Poco male, ci consoliamo subito con i vari assaggi di praline nelle diverse cioccolaterie che si aprono lungo la strada che porta al monumento simbolo di Bruxelles:il Manneken Pis; questa fontana barocca, posta all’angolo di due strade, è ornata dalla celebre statuetta di un fanciullo nudo che fa la pipì. Spero di trovarlo vestito, ma purtroppo oggi è nudo! Butto giù la delusione addendando una spettacolare nonché gustosissima gauffre.

Continuiamo nella perlustrazione di questa città che si sta rivelando molto interessante .

Poco lontano dalla Grand Place c’è la chiesa di San Nicola; all’interno ci sono notevoli medaglioni con la vita del santo eseguiti da Van der Haeghen. A sinistra della chiesa si fa notare l’imponente edificio della Borse e alla sua sinistra c’è Frittland, di cui parlerò in seguito molto spesso! Ritornando verso l’hotel ci ammalia la grande piazza di St. Catherina quasi interamente occupata dall’omonima chiesa e dalla torre seicentesca di una chiesa scomparsa, la Tour Noire.

La torre è attaccata al nostro hotel, perciò decidiamo di fare una breve sosta.

Nel pomeriggio si riprende la visita della città con Place de la Mannaie;la vasta piazza è chiusa da due edifici imponenti: ad ovest l’Auspach Center, a forma di stella a 4 raggi, con la Posta Centrale, negozi e stazione del metrò; a est il Theatre Royal, con grande pronao ionico sulla facciata, eretto dall’italiano Gian Paolo Bombarda.

Proseguendo, ad est c’è il quartiere Ilot Sacrè, con le celebri Galeries royal Saint Hubert, con lussuosi negozi, librerie, vari caffè, un cinema.

Il sole è ancora caldo e alto nel cielo e decidiamo, usciti dalla galleria, di arrivare alla Cattedrale, dedicata a San Michele, che domina la città.

Purtroppo è chiusa data l’ora, le 19:00, e a noi non resta che stare con il naso all’insù ad ammirare la sua bellissima facciata gotica, mentre ci riposiamo dopo i Km fatti durante il giorno.

Finalmente decidiamo di ritornare alla Grand Place per constatare l’avanzamento del tappeto floreale. Per un po’ guardiamo gli addetti nel loro lavoro, ma poi i morsi della fame ci spingono ad andare alla “Frittland” ,dove mangiamo un gustosissimo megapanino farcito di tutto e poi a nanna per affrontare l’indomani.

14 agosto Dopo un’abbondante colazione, ci tuffiamo nelle strade di Bruxelles.

I^ tappa la Grand Place: i lavori per l’infiorata procedono, ma ci vuole ancora un bel po’ di tempo per ultimare il tappeto

  • 7516 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social