Donny ad Amsterdam

Domenica 1 Giugno Ore 2,47, in pratica il mio viaggio inizia ora, di ritorno dal ristorante dove ho partecipato al matrimonio di mio cugino Danilo e di Roberta. I miei mi hanno appena accompagnato all'aeroporto di Ciampino dove trascorrerò una ...

  • di donna.v
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Domenica 1 Giugno Ore 2,47, in pratica il mio viaggio inizia ora, di ritorno dal ristorante dove ho partecipato al matrimonio di mio cugino Danilo e di Roberta. I miei mi hanno appena accompagnato all'aeroporto di Ciampino dove trascorrerò una lunga notte! Tra 6 ore “appena” ci sarà il check-in e alla 10,20 si parte per questo viaggio prenotato da ottobre ad un ottimo prezzo, spero di riuscire a dormire un po'. Finalmente alle 9,30 sono in fila per l'imbarco, dopo un velocissimo check-in e una colazione ristoratrice. Stanotte ho dormito poco, a intervalli, e scomodissima sulle poltrone della sala d'attesa sulle quali non ci si può sdraiare. Sono praticamente più stanca di ieri, penso proprio che dormirò sull'aereo, e sarebbe la prima volta in vita mia che non mi godo il panorama da lassù! Ore 12,50, sono all'aeroporto di Charleroi, molto bello, moderno, pulito e molto organizzato. Il volo è atterrato puntuale ma per un pelo non sono riuscita a prendere l'autobus per Bruxelles, prenderò quello successivo. Qua fa un po' freddo, la temperatura è decisamente inferiore a quella con la quale sono partita da Roma. Nell'attesa dell'autobus mangio un ottimo panino farcito con Camembert e insalata, e con una bottiglia d'acqua spendo la modica cifra di € 6,70, anche qua l'euro si fa sentire. Alle 13,21 sono sull'autobus che mi porterà a Bruxelles Midi; il tragitto dura un'ora ma è piacevole. Arrivo alla stazione e per un pelo riesco a prendere il treno per Amsterdam acquistando il biglietto sul treno stesso, costa un po' di più ma almeno mi anticipo di un'ora. Finalmente posso rilassarmi un po' dato che per arrivare ad Amsterdam ci vorranno quasi tre ore. Il treno attraversa praticamente mezza Olanda, fermandosi anche a Rotterdam, Delft, L'Aia, Leiden. Ho modo di apprezzare la bella campagna olandese e le belle e ordinate città che incontriamo, e lo strano fenomeno dell'acqua nei canali evidentemente più alta del terreno circostante, non credevo che la cosa fosse così evidente! Ovunque serre e fiori e piccole fattorie, e un sacco di pecore.

Finalmente dopo circa tre ore arrivo nella bellissima Amsterdam, città che ho sempre desiderato visitare! Già dal finestrino del treno, che si avvicina alla stazione centrale, si intravedono i canali e le inconfondibili case, che sembrano uscite da un libro di fiabe. Dalla stazione arrivo in hotel, vicino e Leidseplein, comodamente con il tram 5, che attraversa tutto il centro storico facendo tappa proprio nella bella e animatissima piazza dove c'è lo storico American Hotel. L'albergo è carino, in ottima posizione, la mia stanza un po' meno, si affaccia su un cortile interno ed è arredata in modo a dir poco spartano, ma sono abituata al fatto che le camere singole sono sempre quelle più sfigate! Mi consola il fatto che non si sente il rumore della strada e che è tutto molto pulito. Dopo una doccia ristoratrice (tra l'altro ho ancora l'acconciatura del matrimonio di ieri) esco per un primo giro della città, senza meta, tanto per farmi un'idea dell'ambiente. Non so dove guardare, cosa fotografare, questa città è davvero un incanto! Mi sento una bimbetta in un negozio di giocattoli! Salgo sul tram e mi faccio trasportare a caso nel centro godendomi il comodo giro turistico. Scendo, faccio qualche foto e compro (poche) cartoline, che costano parecchio, a cena vado da Smoeshann, in Leidsekade 82, bar/ristorante molto consigliato dalle guide adiacente ad un teatro molto affollato. Ottima insalata con le celeberrime aringhe affumicate, servita con pane e burro e un'ottima salsa verde, birra olandese, il tutto per soli € 10,60. Soddisfatta me ne torno in hotel perché la stanchezza comincia a farsi sentire davvero. Noto con sorpresa che sono le 21,30 e che fuori è ancora giorno

  • 666 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social