Olanda: terra di liberta’ e di regole

Il nostro soggiorno in Olanda costituisce una parte del viaggio nel Nord Europa che abbiamo fatto quest’estate. Siamo stati un paio di giorni a Parigi, un paio in Belgio (vedi racconto “Belgio: una piacevole sorpresa”) e poi, dopo l’Olanda, in ...

  • di Laycla2
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Il nostro soggiorno in Olanda costituisce una parte del viaggio nel Nord Europa che abbiamo fatto quest’estate. Siamo stati un paio di giorni a Parigi, un paio in Belgio (vedi racconto “Belgio: una piacevole sorpresa”) e poi, dopo l’Olanda, in Danimarca (vedi racconto “Danimarca, ovvero il furto legalizzato”).

Giovedì 9 agosto 2007 Da Wavre, dove eravamo alloggiati in Belgio, abbiamo imboccato la E19 per Anversa, e verso mezzogiorno siamo entrati in Olanda. Non è segnalato il confine, c’è solo un cartello con il limite di velocità e un benvenuto in Olanda in lingua inglese. Le autostrade sono molto belle, l’asfalto di tipo drenante. Prima di Utrecht ci siamo fermati in un autogrill, dove abbiamo pranzato. Non l’avessimo mai fatto... Abbiamo preso due piatti di pasta fredda con aglio, prezzemolo, formaggio, peperoni verdi e rossi e salsina tipo pesto, un’insalata con cappuccio, uvetta, pera, pinoli e cipolla, un’insalata con carote, olive nere e piselli in agrodolce, della frutta a pezzi, un’acqua e una coca, per un totale di 23,90 €. I piatti erano quasi immangiabili! Mai assaggiato niente di più tremendo! Avevamo prenotato al Tulip Inn di AMERSFOORT (www.Tulipinnamersfoort.Nl), dove siamo arrivati nel primo pomeriggio. Alla reception ci siamo registrati e abbiamo pagato subito (300,00 € per cinque notti, senza colazione). L’albergo era molto bello e immerso nel verde. La nostra stanza era molto grande, arredata con mobili moderni, e provvista di balcone. Visto che era ancora presto, abbiamo deciso di andare a visitare subito il “Paleis Het Loo” ad APELDOORN. Una curiosità: prima di arrivare a destinazione, siamo arrivati ad un passaggio a livello, che si è chiuso, dopo 20 secondi è passato il treno, e si è riaperto subito. Qualcuno ha mai visto nulla del genere in Italia??? Il parcheggio costava 3,00 €, l’entrata 9,00 €. Il palazzo era abbastanza carino, ancora ben arredato. Alle 16.45 volevamo visitare i giardini, ma siccome il complesso chiudeva alle 17.00, era già tutto sprangato! Gli olandesi sono molto gentili e sorridenti, ma quando si tratta di chiudere non si ritarda un minuto! Il parco all’esterno chiudeva invece alle 18.00. Ci siamo poi spostati a UTRECHT, dove l’unica cosa veramente interessante è la Domtoren, che con i suoi 112 metri d’altezza è la torre più alta d’Olanda. Abbiamo lasciato l’auto nel parcheggio “Springweg”, a 2,50 € l’ora. Abbiamo fatto un giro nelle vie pedonali del centro, quando abbiamo percepito il bisogno di andare in bagno... Però non c’era ombra di bagni pubblici... Così siamo entrati in un piccolo bar con il kebab, abbiamo ordinato delle patatine fritte e una coca (3,20 €), e ci siamo potuti liberare... In centro ci sono alcuni coffee-shop e tanta gente “alternativa”. La città, tipicamente universitaria, non possiede una vocazione turistica: i ristoranti sono rarissimi, ci sono soprattutto locali per giovani. Abbiamo quindi mangiato in un self-service al primo piano di un Centro Commerciale. Abbiamo preso due croque monsieur, due pezzi di pizza, due acque minerali, spendendo 11,40 €. Infine ritorno in hotel.

Venerdì 10 agosto 2007 Sveglia ore 7.00, partenza ore 8.00, direzione ALKMAAR. Per strada abbiamo fatto gasolio, a soli 1,01 €/litro. Abbiamo parcheggiato al Singel Garage, vicinissimo al centro. Consigliamo di arrivare presto, perché altrimenti bisogna parcheggiare lontanissimo. Infatti di prima mattina c’era un’autentica folla di gente. Anche perché era il giorno del famoso e molto folkloristico mercato del formaggio, che si svolge sulla piazza principale del paese. Dopo un giretto per le viette del centro, siamo andati a riprendere l’auto

  • 1262 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social