AMSTERDAM e VOLENDAM

Era la seconda volta che ci provavamo ad andare ad Amsterdam, al mio compagno era venuta sta fissa ... Io già c'ero stata in mordi e fuggi ma ce l'ho portato lo stesso;) Partenza da Napoli sabato 14 aprile 2007 ...

  • di orchydea
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Era la seconda volta che ci provavamo ad andare ad Amsterdam, al mio compagno era venuta sta fissa ... Io già c'ero stata in mordi e fuggi ma ce l'ho portato lo stesso;) Partenza da Napoli sabato 14 aprile 2007 ... Sveglia alle 4,30 per arrivare in tempo all'aeroporto per imbarcarci alle 6,55. Arrivo a Milano dopo un'ora e partenza quasi subito alla volta di Schipol, aeroporto di Amsterdam.

Arrivo alle 11,10 in orario piùccheperfetto, quasi svizzero;) Nota ... L'aeroporto di Schipol è SPAZIALE!!!! unico, enorme bellissimo .. Ci è voluta una buona mezz'ora per capire da che lato si usciva! Poi treno per Central Station di Ams e finalmente alle 13,00 eravamo nella assolatissima (un caldo fuori stagione molto gradito per noi vestiti alla Totò e Peppino a Milano eh eh eh) Piazza della Stazione centrale di Ams .. Che caos ragazzi! Gente che andava ovunque, e tram a profusione ... drin drin .. Attenti alle bici! Non permettetevi di camminare sulla pista ciclabile .. VI ARROTANO!!! La pista ciclabile somiglia a un marciapiede, quindi invece di tenere la testa per aria a vedere le bellissime case olandesi che si stagliano alte verso il cielo, guardate a terra ... Se c'è il simbolo delle ruote .. Attenti siete sulla pista ciclabile, spostatevi! Gli olandesi ci tengono assai .. E corrono come i pazzi sulle due ruote, altro che giro d'Italia!! Comunque noi due e le nostre fide valigie .. Finalmente prendiamo un tram ... Ovviamente sbagliato, in direzione LeidsPlein dove io credeeeeevo fosse il nostro Best Western Eden, che invece guarda un pò si trovava all'opposto .. A RembrandtPlein.

Poco male, ci siamo fatti un bel giretto ... Ah .. All'aeroporto meglio acquistare una I AMSTERDAM CARD, che da entrate gratis in moltissimi musei e monumenti e trasporto illimitato su mezzi pubblici in città. Molto comoda.

Insomma alle due dopo aver studiato la cartina per arrivare da Leidsplein a RembrandtPlein, ci arriviamo a piedi .. E che sudata!!!!! E ... entriamo nell'hotel per sentirci dire che dobbiamo aspettare le 15,00 per entrare nella stanza. Non ci perdiamo d'animo, posiamo le valigie e ce ne andiamo girando più leggeri, giusto per presentarci a questa strana e caotica città.

Muntplein è fantastica .. E sta proprio dietro l'Hotel ... un sole a picco ci fa capire che abbiamo sbagliato abbigliamento, ma los guardo subito si posa su uno sfondo meraviglioso, a perdita d'occhio le case tipicamente olandesi, quelle secche e alte per intenderci, tutte con il paranco per caricare il mobilio per eventuali traslochi, con affaccio sul canale ... Sembra Venezia, ma più ... movimentata ... Più sprint! Una sbirciatina e ci rendiamo conto che li il problema "mangiare" non si porrà affatto, c'è ogni genere di ristorante, pub, gelateria e quant'altro ... ci sta la "place mangerie" che vende alimenti appena preparati, dalle pizze, ai frullati, ai succhi di frutta .. Ancora una volta meraviglioso!!! Stanchi ... alle 15,00 ci fiondiamo in hotel. Sulla stanza dell'hotel sorvolerei ... era piccola e scomoda, anche se pulita, e con una finestra che affacciava sul muro e non si apriva che di pochi cm, (ovviamente l'aria condizionata non funzionava .. Che si aspettavano 27 gradi ad aprile loro , ??) ...

Dormiamo un paio d'ore, sistemiamo le valigie, e poi ... via stanchezza a parte, a scoprire bene questa città. Iniziamo a sfruttare la card, e prendiamo , stavolta con cognizione di causa del mio amoruccio, visto che io in vacanza divento senza orientamento, un altro tram e ci troviamo nella ben nota piazza DAM, qui da un lato il MADAME TOUSSAUD , dall'altro il PALAZZO REALE e la NIEUWE KERK, in lontananza il MAGNA PLAZA (centro commerciale noto) e al centro il monumento di Amsterdam .. Dalla forma un tantino equivoca!!! Insomma uno spettacolo a perdita d'occhio. E la piazza per fortuna è libera da giostre ... Come invece l'avevo trovata io la prima volta che ho visitato questa città! Foto, riprese ... E meraviglia ... Si continua ... Lui vuole vedere il famoso quartiere rosso ... E quando mai ... Soliti maschi! Comunque ci avviamo e finalmente ci ritroviamo all'entrata di un quartiere controverso, divertente e pericoloso al tempo stesso. Pieno di coffee shop, sex shop, dove si vende ogni genere di aggeggio per giochi sessuali, davvero spaventoso quello che si crea ... Divertiti andiamo avanti ... Personaggi ambigui, e poi le famose casine con la lucina rossa ... Le "signorine" in vetrina ... una strana sensazione a vedere donne che si vendono in modo così pubblico. Gli spiego (avevo letto) che significa quandole tendine son chiuse e quando sono aperte. E poi puzza (per qualcuno odore) di marjuana ... E di altra roba che tutti fumavano. Insomma se siete pronti alla trasgressione più libera amsterdam fa per voi

  • 13626 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social