Amsterdam: una città dalle mille sfaccettature

Eccomi a raccontare, anche se brevemente, il nostro week-end lungo ad Amsterdam, regalo di mio marito (Paolo) per il mio compleanno. Abbiamo volato con Easy jet (compagnia low cost che non prevede l’assegnazione dei posti al momento del check in) ...

  • di lisk
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Eccomi a raccontare, anche se brevemente, il nostro week-end lungo ad Amsterdam, regalo di mio marito (Paolo) per il mio compleanno.

Abbiamo volato con Easy jet (compagnia low cost che non prevede l’assegnazione dei posti al momento del check in) prenotando il volo a fine gennaio e pagandolo una cifra davvero irrisoria.

Siamo partiti da Milano Malpensa il 22 marzo alle 15.00 (con mezz’ora di ritardo) e siamo arrivati all’aeroporto di Schipol dopo 2 ore di volo..Il centro si raggiunge prendendo uno dei tanti treni (la stazione è sotto l’aeroporto, per cui non dovrete neanche uscire ma seguire la segnaletica) che vanno ad Amsterdam Central (la durata è di circa 30 minuti)...Noi poi per raggiungere il nostro albergo abbiamo preso il tram n.9 (i tram si trovano subito fuori dalla stazione centrale). Noi abbiamo alloggiato all’Eden Lancaster (l’abbiamo prenotato via internet) ubicato di fronte allo Zoo Artis e distante da piazza Dam 10 minuti a piedi..Albergo carino, pulito e in una zona molto tranquilla! Amsterdam si gira a piedi senza problemi (noi siamo dei grandi “camminatori”) poichè le distanze tra le varie zone sono davvero minime..In questo modo potrete apprezzare i vari angoli e scorci della città! La città è tutta bella e merita di essere vista nella sua interezza...Ma se avete poco tempo non dovete assolutamente perdere: - il museo di Van Gogh (meglio prendere l’audioguida per poter avere approfondimenti e capire meglio i dipinti esposti, vedrete il “Mangiatore di patate”, “La Cortigiana”, “La stanza da letto” “i Girasoli”, “gli Iris”, e tanti altri capolavori..Il venerdì rimane aperto fino alle 22.00); - la casa di Anna Frank..Davvero toccante se si pensa che si visita il rifugio in cui la famiglia Frank, per sfuggire dai nazisti, vi ha vissuto per 2 anni fino a quando qualcuno non li ha traditi; - la casa di Rembrandt (l’audioguida è gratuita); - un giro per il Red District..Vedrete signorine in lingerie di tutte le età e razza a qualunque ora del giorno e della notte in vetrina in attesa dei loro clienti; - il mercato dei tulipani (è una stradina su uno dei tanti canali in cui ci sono solo bancarelle di bulbi di tulipani, amariliis, calle..Per chi ama i fiori merita davvero); - le patatine fritte nei coni di carta...Noi ne abbiamo mangiate tantissime..Ci sono dei baracchini che fanno solo quello..Le friggono al momento (nella maggior parte dei casi non sono quelle congelate) e te le mettono in un cono di carta con sopra la salsa che vuoi..Una bontà!! E se vi avanza del tempo 2 gite fuori Amsterdam davvero carine: - la prima a Zaanse Schanse (ci si arriva con il pullman n. 91 della Connexion – le partenze sono sempre in zona stazione centrale – partono ogni 30 minuti ed il viaggio dura all’incirca una mezz’oretta. Prezzo del biglietto a/r 5 €) per vedere i mulini a vento davvero suggestivi..Alcuni si possono visitare (ingresso 2.50 €) ..E se siete amanti del formaggio potrete comprare in una piccola fattoria il tipico formaggio olandese (c’è di capra, al coriandolo, al pepe, al peperoncino, di capra, affumicato, all’aglio, alle erbe ecc.); - la seconda a Volendam (ci si arriva con il pullman n. 110 della Connexion, il viaggio dura all’incirca 30 minuti. Prezzo del biglietto a/r 5 €) e Marken (ci si arriva prendendo un traghetto da Volendam, la durata della traversata è di circa 30 minuti. Prezzo del biglietto a/r 6,75 €) 2 villaggi di pescatori in cui sembra di ritornare indietro nel tempo..C’è una quiete incredibile e girare per le stradine alla scoperta dei villaggi è davvero fantastico Per quanto riguarda il cibo noi abbiamo sempre cenato in ristoranti argentini e la carne era buonissima per non parlare delle Spare-ribs (le costine)..Ma troverete anche tanti ristoranti cinesi, indiani, thailandesi, brasserie, pizzerie ecc...

I giorni sono passati in fretta e il 26 mattina siamo ripartiti per Milano...Contenti di aver visitato una città davvero unica nel suo genere.

  • 1014 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social