New Zealand on the road

Un lunghissimo viaggio in auto con soste notturne nei campeggi

  • di robygiurdan
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Sono tornato in Nuova Zelanda, 16 anni dopo esserci stato con un amico. Mia moglie aveva piacere di andarci e, visto che il primo viaggio mi era piaciuto tantissimo, decido di tornarci. Abbiamo abbastanza tempo, soldi meno, 44 giorni effettivi, cosi partiamo gia’ dall’Italia con l’idea di fare il giro completo delle due isole, naturalmente con l’auto a noleggio (in NZ non se ne puo’ fare a meno).

Scrivo questo diario, non tanto per raccontare i posti, lo fanno gia’ tutti e poi c’è la Lonely Planet che descrive tutto molto bene e nei dettagli. Io dico solo che le due isole sono meravigliose entrambe, di posti da vedere ce ne sono centinaia, percio’, tutto dipende dal tempo che avete… e buon viaggio.

Voglio spiegare come si puo’ fare un bel viaggio in NZ relativamente in economia, quindi chiedo scusa se non sara’ interessante per chi è dotato di un budget molto alto. Noi, mi ripeto, avevamo molto tempo e non volevamo spenderci una fortuna… con i tempi che corrono!

Dall’Italia abbiamo noleggiato un’auto per 38 gg (non spendete soldi per la patente internazionale, tanto nessuno ve la chiede) scegliendo una berlina di media cilindrata ed una tre volumi, perche’, visto che la macchina diventa mezzo di trasporto, ripostiglio, guardaroba ecc ecc per tutto il tempo, è meglio che sia spaziosa e comoda. Tutte le agenzie di nolo hanno questi modelli di Nissan, che sono le piu’ economiche perche’ un po’ datate, ma vi assicuro che vanno benissimo, e cosa importante, visto i molti km che si dovranno percorrere, non consumano molto. Noi ci siamo affidati all’Apex, molto seri e comprensivi del mio scarso inglese, che ci hanno anche dato, scontati, i biglietti per la doppia traversata dello stretto di Cook. E cosa molto importante, ci hanno permesso di traghettare anche la macchina. Alcune agenzie non lo permettono, quindi, arrivati a Wellington, bisogna lasciarla, riprendersi tutti i bagagli e sperare che sia un’ora decente per trovare che vi dia l’altro mezzo nell’isola del sud. E, naturalmente, al ritorno, fare la stessa cosa. Per le sistemazioni notturne, noi siamo sempre andati in campeggio, cosa che mi sento di consigliare a tutti. Sono molto belli, puliti e la maggior parte situati in posti bellissimi. Qui troverete tutte le sistemazioni possibili, dal posto tenda, alle Cabins o alle Unit, che sono delle vere e proprie case, naturalmente piu’ indicate per che viaggiasse con bambini. Nei campeggi normalmente il costo è di 35/40 Dollari per il posto tenda(comprese due persone), da 50 a 70 dollari per le cabins,(che sono delle casette, alcune molto spartane, altre dotate anche di tv e stoviglie) mentre per le Unit potete arrivare a spendere anche 125/150 dollari. In tutti i casi sono tutte sistemazioni molto pulite, i NZ ci tengono molto a questo.

In tutti i campeggi, le cucine sono molto attrezzate, di fuochi, forni, microonde e cosi via, in modo che se volete cucinarvi qualcosa lo potete fare benissimo ed in tranquillita’, visto che i Kiwi normalmente mangiano cena alle 6 di sera, quindi, all’ora italiana noi trovavamo sempre tutto a nostra completa disposizione. Comunque ricordatevi che uno puo’ anche non aver voglia di cucinarsi i pasti in vacanza, ma vedrete che nella maggior parte delle località i ristoranti proprio non ci sono o vi servono solamente patatine fritte ed hamburgher, quindi , se ci tenete al vostro fegato ed alla linea(vedrete come sono la maggior parte delle donne NZ!) farsi qualche buona verdura o qualche buonissima bistecca alla piastra, sara’ un vero piacere. Nei campeggi poi c’è una bella atmosfera, i neozelandesi ci vanno tantissimo e quindi si puo’ fare un po’ di vita sociale con i locals. Se volete il meglio dai camping, potete andare, specie se avete bambini, nei Top Holiday Camping, una catena di quasi lusso (ce ne sono 38 in tutta la NZ, nei posti piu’ belli). Dove vi troverete sicuramente molto bene. Noi, per ogni evenienza ci eravamo portati la tenda e ci è servita in 12 notti su 37, sia perche’ delle volte non c’erano sistemazioni nelle cabine e proprio non c’era altro (vedi Milford Sound o altri posti famosissimi, dove se non si e’ prenotato non si trova assolutamente nulla)

  • 10262 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social