Norvegia 2018, tra fiordi e aurore boreali

Un'esperienza straordinaria. Solo questo posso dire dei nostri tre giorni nell'Artico, di cui due passati a bordo di una barca a vela: perfetti, emozionanti, un po' stancanti, ma fortunati e sopra le aspettative

  • di Nicoletta ت Colomban
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

25.01.18

Quella per vedere l'Aurora boreale è un'avventura che è iniziata 5 mesi fa. Il grandissimo desiderio di vedere l'Artico, una newsletter di Skyscanner che suggeriva di farlo in un modo un po' speciale, a bordo di una barca a vela, e un'offerta last second del tour operator norvegese Pukka Travels, che prometteva nella stessa esperienza di navigazione anche l'avvistamento delle balene. In realtà, pochi giorni prima di partire, quando ci mettiamo in contatto per gli ultimi dettagli con Pukka Travels, veniamo avvisati che le balene in questi giorni sono molto lontane e la nostra imbarcazione troppo lenta per raggiungerle. Inoltre le previsioni per questi giorni sono un po’ scoraggianti, ci sarà una perturbazione su tutta l'Europa che coprirà il cielo e le prospettive di vedere l'Aurora sono bassissime, quindi la nostra partenza è un po' sottotono… ma teniamo alto il morale, siamo sicuri che navigare nell'Artico sarà comunque una bella esperienza!

Il volo della Norwegian Air parte da Malpensa alle 13.25, per fare scalo a Oslo e arrivare a Tromso alle 19.00. In realtà il primo volo è in ritardo di mezz'ora, ci è rimasta solo mezz'ora per prendere il secondo volo, ma incredibilmente ce la facciamo, e arriviamo a Tromso in perfetto orario!

Tromso ci accoglie sotto la neve, una temperatura di pochi gradi sotto lo zero e una serie di efficientissimi tunnel che nel giro di pochi minuti col bus navetta Flybussen (biglietto 100 nok a persona) ci porta al nostro centralissimo Skansen Hotel, dove facciamo il check-in, poi affamati usciamo subito per cena nel vicinissimo Burgr, un piccolo pub dove mangiamo bene spendendo una cifra modica per le medie norvegesi (circa 26€ a testa per hamburger, contorno e bevanda). Poi con il nostro treppiede andiamo fino al piccolo e caratteristico porto a scattare qualche foto… infine stanchi morti torniamo in hotel per una doccia bollente e una bella dormita.

Spese

Voli A/R: 285 x 2 = 570€

Parcheggio: 24€

Hotel: 110€

Bus: 40+40=80 NOK (21€)

Cena: 53€

TOT = 782€

26.01

Oggi la giornata inizia con una mega colazione al buffet del nostro hotel, poi lasciamo I bagagli in custodia e andiamo a piedi fino allo Skansen. La giornata è incredibilmente limpida (in barba alle previsioni), anche se quando ci siamo svegliati… stava nevicando! Ci avevano detto che sulle coste norvegesi il tempo cambia rapidamente, ma non pensavamo… così in fretta! Allora decidiamo di andare a piedi fino alla Cattedrale dell’Artico attraversando il lungo ponte asimmetrico che congiunge Tromsøya (Isola di Tromsø) a Tromsdalen, sulla terraferma.

La cattedrale è molto moderna e luminosa e merita la visita. Sempre a piedi raggiungiamo la funivia Fjellheisen che ci porta sul monte Storsteinen. Inizialmente a dir la verità eravamo indecisi se spendere i 190 NOK a testa per la salita, ma quando arriviamo sulla vetta e vediamo il panorama illuminato dalle luci rosa dell’inverno nordico, ci convinciamo di aver fatto la scelta giusta! Restiamo a camminare nella neve e ammirare il panorama per circa un'oretta, poi riprendiamo la funivia e torniamo a piedi fino al centro città, dove visitiamo l'acquario Polaria

  • 7078 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social