Nordkapp 2007

NORDKAPP…E NON SOLO! Questo viaggio, avventura, sogno è iniziato nella mia mente nell’autunno scorso quando è scattata la molla fatale che mi ha spinto a ideare, pianificare e programmare la spedizione al punto più a nord dell’Europa, ovviamente rigorosamente in ...

  • di luciorizzi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

NORDKAPP…E NON SOLO!

Questo viaggio, avventura, sogno è iniziato nella mia mente nell’autunno scorso quando è scattata la molla fatale che mi ha spinto a ideare, pianificare e programmare la spedizione al punto più a nord dell’Europa, ovviamente rigorosamente in moto. I miei amici motociclisti hanno subito declinato l’invito (troppi chilometri, troppi giorni, troppo costoso, ecc.). Quando ho esposto la mia idea alla mia dolce metà la risposta è stata prima di vago interesse, poi di autentico terrore (quando ha realizzato che non stavo scherzando), infine di serena rassegnazione, con assicurazioni ripetute di prossime vacanze verso lidi tropicali. L’anno precedente siamo stati sempre in moto (la prima vera vacanza su due ruote!) ma in Costa Azzurra e Spagna, dunque mete molto più “easy” e soprattutto al caldo e al mare che lei adora.

Ma veniamo a noi! Durante i mesi successivi alla spedizione mi sono documentato su Internet sui vari viaggi in moto a Capo Nord (a proposito: grazie a tutti per le idee e i consigli!) e su siti molto interessanti come www.visitnorway.com e www.visitfinland.com. Mi sono fatto mandare gratuitamente molte “brochures” (gratis e in tempi ultrarapidi!) sulle varie regioni della Norvegia che avremmo visitato e nelle quali avremmo speso la maggior parte dei giorni dedicati a questa vacanza (diciotto per l’esattezza, non uno di più causa lavoro!). Il periodo da me scelto è stato la prima metà di Luglio (odio fare le vacanze ad Agosto: troppo caldo, troppe code, troppa gente), quando il sole sarebbe stato visibile a mezzanotte e il tempo poco piovoso (forse!). Nel corso dei mesi precedenti al viaggio ho dedicato qualche ora serale alla settimana alla programmazione della spedizione: tappe principali, cose da vedere, traghetti e alberghi da prenotare, ecc. La programmazione mi esalta quasi quanto il viaggio (sarò stato il geom. Filini in qualche vita precedente…)! Ho elaborato fino a quattro-cinque “road-books” diversi: erano tante le cose che avrei voluto vedere, ma inesorabilmente mi sono trovato più volte a fare delle scelte e a eliminare tappe e luoghi anche molto belli! Il viaggio è iniziato il 28 Giugno 2007 e si è concluso il 15 Luglio 2007. Abbiamo percorso 8770 km (circa 800 in più di quelli previsti!) e abbiamo passato 9 nazioni. E’ stato bellissimo e a tratti un po’ faticoso, ma ne è valsa sicuramente la pena! Prima della partenza ho provveduto a un tagliando “fai da te” (olio e filtro motore, olio cambio e cardano, filtro aria, pastiglie freni, gomma posteriore) alla “terza incomoda” della spedizione (BMW R1100R, ribattezzata da Lorena come “Mucca Carolina”). Bagagli ridotti all’osso (biancheria, calze invernali e estive, beauty-case con il necessario per la toilette e alcuni medicinali, scarpe da ginnastica, jeans, t-shirts e polo, imbottiture di pantaloni e giacche da moto, tute impermeabili, pile, guanti invernali impermeabili, caricabatterie vari con i-Pod, macchina fotografica digitale con varie schede SD, navigatore con le mappe dell’Europa Occidentale caricato sul palmare, mappe plastificate, road-book, copie di prenotazioni varie di hotels-traghetti, taccuino per appunti di viaggio, bomboletta spray per foratura) nelle due valigie rigide laterali, nella borsa serbatoio e in due sacche tubulari stagne (molto utili ed economiche, comprate in un grosso negozio di articoli da campeggio insieme con cinghie molto robuste). L’abbigliamento di base ha previsto: giacca e pantaloni in Gore-Tex, stivali turistici impermeabili in Gore-Tex, guanti estivi con protezioni, fascia lombare con para-schiena e caschi integrali

  • 2411 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico