Roma, Caponord, Roma

VIAGGIO ROMA - CAPO NORD - ROMA: 7 LUGLIO 2005 - 25 LUGLIO 2005 L’idea di questo viaggio mi e’ nata quasi per caso guardando delle foto di alcuni fiordi, Caponord le Lofoten e altri spettacoli della natura in Norvegia. ...

  • di constemail
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
 

VIAGGIO ROMA - CAPO NORD - ROMA: 7 LUGLIO 2005 - 25 LUGLIO 2005

L’idea di questo viaggio mi e’ nata quasi per caso guardando delle foto di alcuni fiordi, Caponord le Lofoten e altri spettacoli della natura in Norvegia. Visto che mi piace molto girare in auto campeggiare e visitare posti nuovi senza mete precise, ho scartato subito le crociere e dato che avrei intrapreso il viaggio da solo ho optato per l’aereo fino ad Oslo e il noleggio di un’auto per 18 giorni in modo da essere libero come di piu’ non si potrebbe e fermarmi ovunque per campeggi con una tenda e molto ben organizzato, GPS, cellulari, portatile ecc.

Le principali tappe del percorso (piu’o meno).

Oslo

Caponord

Narvik

I Fiordi

Isole Lofoten

Tronheim

Bergen

Flam

Geiranger fjord

Sognefjord

Trollstein

Strada atlantica

Preparativi e organizzazione

Per organizzare un viaggio come questo non ci vuole molto ma solo tanto spirito di avventura, di ambientamento, e soprattutto tanta voglia di viaggiare vedere posti nuovi e il piacere del contatto della natura . Il viaggio aereo l’ho prenotato tramite internet ed i voli low cost, comunque di compagnie di bandiera, perdendoci un po di tempo si trovano buone occasioni come anche per il noleggio dell’auto semre tramite internet la piu’ conveniente e’ la Europcar nolo di una fiesta nuova di zecca per 18 giorni circa 780 euro con km illimitati.

Documenti

Per andare in Norvegia basta la carta d’identita’ valida per l’espatrio in corso di validita’ almeno fino a tre mesi, oltre questa durata ci vuole il passaporto e il visto del Consolato Norvegese, tutto questo naturalmente per turismo, per lavoro o altro contattare il Consolato o l’Ambasciata .

E’ consigliabile portare un secondo documento di riconoscimento, inoltre per quando riguarda la patente e’ valida la nostra patente italiana ma se si ha tempo di fare quella internazionale prima di partire sarebbe meglio.

Pagamenti

In Norvegia vige la Corona Norvegese e non l’euro che vale all’incirca 8 Kr e 1 Kr vale circa 0,12 euro ma si puo’ tranquillamente pagare quasi ovunque con le carte di credito, mastercard e visa per quello che ho potuto constatare sono accettate ovunque anche per rifornimenti di benzina (non tutti) e piccoli acquisti, per quanto riguarda l’american express comunque so che e’ accettata abbastanza anche lei ed inoltre ci sono i minibank , i nostri bancomat in italia, un po’ ovunque.

Su strada

Innanzitutto bisogna sapere che il codice stradale Norvegese e’ molto severo soprattutto con i limiti di velocita’ e la guida in stato d’ebrezza, ci si puo’ ritrovare senza patente anche per pochi chilometri orari in piu’, quindi occhio alla guida ed occhio soprattutto ai famigerati autovelox ce ne sono dappertutto, persino in galleria dove sono quasi tutte col il limite massimo di 60 kmh, sono molto ben visibili e segnalati, a differenza che in italia che li nascondono, e sono simili ai nostri semafori sono grigi e con un foro sul frontale. Inoltre bisogna sapere che in Norvegia si paga tutto : i posteggi, le strade piu importanti, alcune gallerie, alcuni ponti, anche l’ingresso in alcune citta’ quindi quando ci si avvicina a citta’ come Oslo, Trondheim e Bergen occhio alle segnalazioni per il pedaggio soprattutto a Bergen che e’ tutto elettronico, comunque la domenica in genere non si paga.

Prezzi del carburante

Blyfri 98 (Benzina senza piombo 98 ottani) 12,15 Kr

Blyfri 95 (Benzina senza piombo 95 ottani) 11,84 Kr

Diesel LS (Gasolio/diesel) 11,02 Kr

Puo’ variare dal sud della Norvega, dove costa un po’ meno, al nord dove essendo piu’ radi i distributori costa un po’ di piu’. Comunque piu’ o meno i prezzi sono questi

NB: la benzina super con piombo non è ottenibile in Norvegia: è disponibile benzina 98 ottani con additivi che lo sostituiscono. I prezzi possono variare da una stazione di servizio all’altra. Non tutti i distributori accettano le carte di credito, quindi è consigliabile avere sempre con sé del contante

IL VIAGGIO

7 Luglio 2005

Il grande giorno della partenza e’ arrivato. Sono all’aeroporto di Fiumicino pronto al grande viaggio. Sono le 10.30 e sono al chek-in della SAS per imbarcarmi su un volo per Oslo acquistato come volo low cost della compagnia aerea di bandiera su internet ad un prezzo veramente ottimo circa 270 euro andata e ritorno. La partenza del volo e’ in perfetto orario alle 12,15 e l’arrivo ad Oslo addirittura in anticipo verso le 15.00. Appena in aerostazione accendo le mie apparecchiature di ‘sostegno e sopravvivenza’ celluri tim e vodafone e palmare con rilevatore GPS e comincio a capire dove mi trovo ed ad ambientarmi. Come prima cosa devo recarmi al banco della Europcar per ritirare l’auto che ho nolegiato sempre tramite internet. Anche in questo caso ho trovato un prezzo molto conveniente rispetto ai prezzi che girano in Norvegia e delle altre compagnie, circa 780 euro per 18 giorni tutto compreso tranne naturalmente la benzina. Naturalmente i pagamenti li ho fatti con la carta di credito, nel caso del nolegio dell’auto bisogna fare attenzione al ritorno perche’ spesso addebitano degli extra non dovuti, multe, pedaggi ecc.. A me per fortuna non e’ successo anzi alla fine con le varie oscillazioni delle valute alla partenza avrei dovuto pagare circa 810 euro ma alla fine ho pagato solo 780 euro. Con un po’ di difficoltà sbrigo le prime formalita’ e cioe’ il ritiro dell’auto tra documenti e primi pagamenti. A proposito pagando con la carta di credito addebitano subito il pagamento dell’auto con un 30 per cento in piu circa per eventuali danni che si dovessero arrecare all’auto, ma che verranno riaccreditati dopo due o tre giorni dal ritorno. Finalmente sono alla macchina e carico tutte le mie cose e faccio un controllo generale dell’auto per vedere se risono ammaccature o sgraffi vari, controllare sempre il libretto dove in genere vengono registrati gli eventuali danni presenti gia’ sull’auto e casomai farlo presente prima di partire. A questo punto sono pronto a partire per il grande viaggio, non proprio all’avventura visto come sono attrezzato, cellulari, gps palmare e gps notebook, internet, videocamera, fotocamera ecc.. Prendo subito la direzione nord cercando le prime indicazioni della mitica statale E6 che praticamente attraversa tutta la Norvegia da sud a nord anche con l’aiuto del gps in auto

  • 8707 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico