Irlanda del Nord: tutto il resto è noia

Tra i verdi paesaggi tranquilli e la musica dei coloratissimi paesi...

  • di cesto83
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Anche quest'anno ci siamo regalati un viaggio nella verde Irlanda! Come l'anno scorso l'intento di questo racconto è condividere i bei momenti passati fornendo più dettagli possibili che possano essere utili a chi pianifica il proprio viaggio,proprio come lo sono stati per me i numerosi racconti letti su siti e forum vari.(i prezzi dei B&B,tranne il primo,sono intesi per persona per notte,inclusa colazione Irish e continental a buffet). Dopo lo spettacolare giro dell'anno scorso,anche quest'anno il programma prevede diverse tappe attraverso l'intera isola,la maggior parte lungo le coste.

GIORNO 1 - DOM 18/8 2013 - L'ARRIVO

Si parte il 18 agosto da Bergamo con arrivo a Dublino alle 18.40. Noleggiamo l'auto ancora con Hertz,questa volta nessun problema con la carta di credito,paghiamo la supercover (che non è possibile prepagare da casa) per non avere alcun problema e perchè la franchigia è troppo alta per la carta che abbiamo. L'auto assegnata è una Cross polo: la macchina si rivelerà molto comoda ma le prestazioni sono un pò deludenti (solo 1.2 di cc) e anche il consumo non sarà molto basso essendo a benzina.Come ormai imparato,prendiamo il bus navetta gratuito all'uscita dell'aeroporto che ci porta nella zona dove ci sono tutte le compagnie di noleggio auto (circa 5 minuti dall'aeroporto).

Partiamo alla volta del Sally Gap,che vogliamo raggiungere al tramonto per vedere il panorama sul Lough Tay della famiglia Guinness,ma ci perdiamo uscendo dalla M50,per cui ritardiamo cenando e chiedendo indicazioni (scopriamo infine di essere a Tallaght).Risultato: invece di salire per la Military Road R115 come previsto,seguiamo la N81 + R759 (consiglio di un tassista),e arriviamo al passo con il buio.Quindi riusciamo solamente a intravedere il riflesso della luce sull'acqua del lago.Peccato! La strada però è molto bella lo stesso: incontriamo,oltre alle solite numerosissime pecore,anche un procione e un bellissimo daino! (per pochi secondi non siamo riuscito a fotografarlo!)

Proseguiamo poi verso Roundwood, dove abbiamo prenotato alla "Tochar House",un pub che ha anche delle stanze (eur 25).La stanza è un pò piccola,niente di speciale,tra l'altro scopriamo con dispiacere che non è inclusa la colazione,e dopo aver controllato le email di prenotazione vedo che in effetti era scritto,l'errore è mio. Pazienza,scendiamo al pub dopo aver sistemato le valigie e ci beviamo le prime birrette,tra cui una Guinness che resterà a nostro parere la migliore di tutto il viaggio! Il pub,piccolo e carino,è popolato solo da gente del posto,un gruppetto di anziani al banco e un gruppo di giovani "in festa" dall'altro lato del locale. Ci caliamo subito nel clima accogliente e scambiamo due chiacchere con l'anziana signora del B&B (per noi solo bed!).Scopriamo poi che a richiesta è possibile richiedere anche la colazione,ma ormai decidiamo di arrangarci e la mattina dopo la facciamo al vicino Centra (uno dei supermercatini sparsi per tutta l'isola,li troveremo ovunque).

GIORNO 2 - LUN 19/8 2013 - GLENDALOUGH E L'AREA DI WEXFORD

La mattina partiamo alla volta di Glendalough, per visitare il sito monastico. Facile da trovare,visitiamo le rovine e poi proseguiamo lungo la passeggiata che costeggia il lago fino ad arrivare all'Upper Lake (se non ricordo male circa 1,4 km l'andata).Onestamente la passeggiata mi ha un pò deluso,mi aspettavo qualcosa di più "panoramico".Ci siamo comunque fatti una bella passeggiatina e respirato aria buona in un clima di pace

  • 17412 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social