Cinque giorni in Normandia

Tra falesie, scogliere, spiagge e i borghi più affascinanti. Tutto in 1200 chilometri

  • di Zambito
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Le località più affascinanti della Normandia in soli 5 giorni.

Arrivati a Parigi in aereo da Genova. Abbiamo noleggiato un'autovettura all'aeroporto (120€ escluso il carburante). Ci siamo diretti verso la costa passando da Rouen (merita una visita) e siamo arrivati nel pomeriggio a Etretat, bellissima località sul mare fra le falesie di D'Aval e di D'Amont. Albergo consigliato: Ambassador (59€ matrimoniale + 6€ parcheggio); Ristorante consigliato: le Bicorne (ottimi menù di pesce a 25€).

Secondo giorno

Siamo a Honfleur, forse la cittadina sul mare più carina della Normandia. Hotel consigliato: le Dophine (99€ per una matrimoniale, un po' cara ma l'albero e' nel posto migliore della città); Ristorante consigliato: la Lientenance con buoni menù di pesce da 25€.

Terzo giorno

Dopo due brevissime soste a Douville e Trouville (celebri località balneari), dedicato alle spiagge dello sbarco (Omaha) e visita del Cimitero Americano di Conneville, situato proprio sopra la spiaggia di Omaha. Un passaggio rapido nella bella e antica Bayeux con visita al magnifico museo per ammirare la celeberrima "tapisserie" e poi sulla costa del Cotentin con meta al bellissimo borgo di Barfleur, porticciolo di pescatori da ammirare nel tardo pomeriggio con il mare completamente ritirato per la bassa marea e al mattino successivo con il mare e l'alta marea. Chambres d'hotel a pochi chilometri sulla costa in un maniero d'epoca al costo di 55€ per una splendida camera matrimoniale e colazione compresa! Ristorante consigliato: la Chasse Maree a Saint Vaste de la Hogue, piccolo borgo a tre cilometri da Barfleur, 65€ in due per la cena a base di ostriche e ottimi piatti di pesce.

Quarto giorno

Oggi visita della penisola di Cotentin, direzione di Cap de la Hague con un bel faro sul mare e delle magnifiche scogliere a Nez de Joburg e sulla Baia di Escalgrain. Merita una sosta il famoso Ristorante "Auberge de Goury" a Auderville sul capo: spettacolose le zuppa di pesce e il pesce cotto sulla brace del caminetto. E poi dritti verso la famosa Mont Saint Michel, trovata in piena bassa marea. Albergo Mercure non consigliato, troppo caro per quello che offre: 120€ per una matrimoniale senza neppure la colazione. Ristorante in Mont Saint Michel: anonimo, non merita la menzione. Quinto giorno, piccola visita del borgo e via verso Parigi per un paio d'ore sui Campi Elisi.

  • 17671 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social