Capodanno a New York: come organizzare il viaggio

Consigli di viaggio per organizzare al meglio il Capodanno (o le vacanze di Natale) nella Grande Mela. Tutto quello che c'è da sapere che non troverete scritto nelle guide

  • di I viaggi di Ines
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Potrei stare qui per ore a raccontare dei giorni trascorsi a New York: una settimana intensa alla scoperta dei luoghi più famosi, ma soprattutto alla ricerca dell’autenticità di questa metropoli che affonda le sue radici in una storia troppo recente. Una città che nell’immaginario comune rappresenta il “Sogno Americano” ma che oggi, dopo il fenomeno migratorio di inizio Novecento, non si allontana poi tanto dalle nostre capitali europee. Anzi, in alcuni aspetti sembra quasi rimasta indietro. Un mix di lungimiranza e attaccamento al passato… forse sono proprio questi gli ingredienti che la rendono così unica, così magica.

Quando pensiamo alla Grande Mela dobbiamo tenere presente che non si limita a Manhattan. New York è molto di più! È una città formata da tanti quartieri che ruotano attorno ai grattacieli in vetro e ai negozi firmati della 5th Avenue. Spingetevi a Brooklynpier respirare la vera America tra le case in mattoni rossi con la scaletta di ingresso; fate un giro serale a Dyker Heights dove nel periodo natalizio i residenti fanno una vera e propria gara a chi addobba di più la propria casa; visitate Harlem la domenica mattina e fatevi contagiare dal ritmo dei canti delle messe Gospel. E poi andate nel Bronx, la periferia più povera, che ospita un bellissimo zoo e il giardino botanico.

Il periodo più magico per visitare New York è senza dubbio quello compreso tra Natale e Capodanno. Si tratta di Alta Stagione, quindi dovrete essere consapevoli che voli ed hotel costeranno un po’ di più rispetto alla media. Prenotare con largo anticipo (almeno 6 mesi) vi permetterà di risparmiare, ma soprattutto di poter scegliere la struttura alberghiera con il miglior rapporto qualità/prezzo e con la posizione più comoda per potersi muovere.

Sulle principali guide di viaggio troverete tutte le informazioni dettagliate relative a monumenti, luoghi di interesse e musei. La difficoltà maggiore sta nel riuscire ad organizzare al meglio il proprio tempo per poter vedere tutte le attrazioni. Il metodo che ho adottato è stato quello di selezionare i punti di interesse, suddividendoli per quartiere. Una volta arrivata a New York, tenendo ben presenti i giorni di chiusura di musei e monumenti (informazione fondamentale!), ho definito il programma di visita giorno per giorno, anche in base al meteo. Una soluzione che si è rivelata davvero efficace!

In questo post vi voglio dare dei consigli pratici per organizzare il viaggio. Una sorta di lista della spesa con tutto quello che dovrete fare prima della partenza o appena arrivati in città.

PASSAPORTO E DOCUMENTI DI VIAGGIO

Verificate con anticipo la validità del vostro passaporto. Per entrare negli USA dall’Italia a scopo turistico (salvo casi particolari) non è necessario il visto, ma semplicemente l’ESTA. Per il rilascio di questo documento basta completare il format che troverete online e pagare con carta di credito la somma di 14 dollari. Dopo 72 ore vi verrà rilasciata l’Autorizzazione che dovrete stampare e portare con voi. Un altro documento importante richiesto al controllo passaporti degli aeroporti di New York è il questionario che viene fornito dal personale di bordo e che dovrete compilare sull’aereo

  • 4450 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social