New York, I love you

Viaggio nella Grande Mela: Manhattan e dintorni a Capodanno

  • di tenikom
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro

Trasporti

Trasferimenti dall’aeroporto a Manhattan: mi riferisco a quelli da/per il JFK (Aeroporto John Fitzgerald Kennedy), perchè dagli altri aeroporti (La Guardia e Newark) non ho informazioni personali. Premessa: il taxi è il sistema piu’ costoso per il trasferimento. A mio parere però è il migliore: suggestivo, per chi vuole raggiungere la “grande mela” scorgendo lo skyline da lontano e comodo, perchè dopo ore di volo sedersi rapidamente su un taxi che ti lascia davanti all’hotel è una bel sollievo. Costo 59 dollari: trasporto a Manhattan(tariffa fissa 52) piu’ il costo dell’autostrada. Mancia a parte. Noi abbiamo pagato 70 dollari totali, seguendo i consigli letti nel web.

Alternative di trasporto: shuttle collettivo, meno costoso, circa 20-30 dollari a testa, ma meno rapido (occorre attendere spesso il suo riempimento alla partenza). Terza alternativa, la piu’ economica (meno di 10 dollari!), Air Train e metro. Sicuramente piu’ stancante, ma economicamente molto allettante. Occorre valutare bene, è una scelta molto personale.

Metropolitana: è molto efficiente ed è il modo migliore per spostarsi velocemente. Serve capillarmente i vari distretti soprattutto Manhattan. C’è un comodo abbonamento di 7gg a 32 dollari. Lo si puo’ fare tranquillamente in ogni stazione, pagando con carta di credito: alcune macchinette accettano anche i contanti, ma attenzione ai resti non sempre disponibili! La tessera serve anche per gli autobus, per le linee fuori terra di Staten Island e per la funivia che porta a Roosevelt Island. La metropolitana di New York (la Subway) conta ben 468 stazioni che servono 26 linee, più di qualsiasi altra città al mondo. Le linee sono identificate con le lettere (ad es. A, B, C, ecc…) oppure con i numeri come 1, 2, 3... La metro serve tutti i distretti di New York esclusa Staten Island, la quale è raggiungibile gratuitamente tramite lo Staten Island Ferry da Battery Park oppure con l’autobus express da Manhattan o con gli autobus normali da Brooklyn. Occorre fare attenzione solo ad un paio di cose: i fine settimana molte linee variano a causa della minore affluenza di persone, pertanto molte fermate vengono soppresse o cambiano proprio i percorsi delle linee stesse. È bene prestare molta attenzione agli avvisi cartacei affissi. Inoltre molte linee hanno due tipologie di treni: locali ed espressi. I primi fermano a tutte le stazioni, i secondi fanno solamente poche fermate. Sono molto utili a tale riguardo le applicazioni da smartphone offline, che indicano i vari percorsi. Ultima info importante, è relativa al prestare attenzione a come sono costruite alcune stazioni della metro (MTA). In alcune di esse infatti, non vi è la possibilita’ di accedere all’altro senso di marcia dall’interno. Pertanto se una volta passati il tornello di accesso e vidimato il biglietto, ci si accorge che si è nel senso errato, occorre uscire dalla stazione in strada ed entrare dal lato opposto: il problema è che il ticket è riutilizzabile in questo caso solo dopo mezz’ora. Consiglio in questo caso: chiedere al personale MTA di annullare da terminale l’entrata precedente e resettare il proprio abbonamento. Per ovviare a questo rischio di errore basta, prestare molta attenzione ai cartelli di accesso alla metro dove vengono indicate le informazioni anche sulla direzione. New York va comunque vissuta il piu’ possibile in superficie, il consiglio è usare la metro solo per i lunghi spostamenti, ma occorre veramente consumare le suole delle scarpe. In ogni strada, in ogni angolo, c’è qualche cosa d’interessante. Occorre solo tempo da dedicare e letteralmente perdersi a scoprire passo dopo passo la Grande Mela… Ogni quartiere puo’ affascinare di piu’ o di meno, la valutazione è molto soggettiva, ma proprio perchè c’è una grande scelta, ognuno trovera’ qualcosa di cui potersi innamorare e dove vorra’ magari tornare piu’ volte

  • 3403 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social