New York low cost

Una fantastica settimana all'ombra dei grattacieli tra arte, shopping, lunghe passeggiate nei quartieri e viste panoramiche mozzafiato

  • di letisutpc
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Parlare di low cost a proposito di New York sembra un paradosso, in realtà se si prenota il viaggio con grande anticipo e ci si sa muovere in rete tra i tanti suggerimenti e consigli offerti dai blog ce la si può fare: noi ci siamo riusciti!

Il 1° step è la ricerca di volo e alloggio: il consiglio è di muoversi il prima possibile e vagliare tutte le possibilità offerte. Si può prenotare il volo separatamente (se ci sono offerte delle varie compagnie aeree), oppure scegliere un pacchetto volo+hotel od optare per b&b o airbnb. Se potete scegliete di alloggiare a Manhattan, vi costerà un po’ di più ma vi risparmierete 1 ora e ½ di viaggio al giorno fra andata e ritorno. Scegliete anche un hotel con 1^colazione: anche se minima vi farà risparmiare tempo (e denaro).

CONSIGLI UTILI-> MUST HAVE

Oltre a passaporto ed Esta è utile stipulare un’assicurazione per far fronte ad eventuali imprevisti durante il vostro viaggio e soggiorno;

Adattatore di corrente per ricaricare tutti i vostri dispositivi mobili;

Lucchetto TSA, se il vostro trolley non ne è già provvisto: in caso di controlli non vi verrà distrutto il bagaglio.

Contanti e credit card: un po’ di contante ci vuole, a seconda della durata del vostro viaggio. Tutte le carte di credito vanno bene, meglio quelle del circuito American express.

Guide turistiche: Noi abbiamo consultato Lonely planet, Chatwin e National geographic per impostare ed organizzare i nostri itinerari. Di grande utilità ci sono stati tanti blog e/o pagine Facebook con video ed informazioni sempre aggiornatissime sulla città e i suoi eventi. Un grande grazie a Piero de “Il mio viaggio a New York” e a Marco di “Snapping New York” che con i loro video quotidiani ci hanno portato a spasso per la città, mostrandoci anche luoghi curiosi e non prettamente turistici.

Maps: Indispensabile quella della metro, noi avevamo quella cartacea regalo di una collega appena tornata da NY. Per quanto riguarda la city map vi consiglio di scaricare la app ULMON sul vostro smartphone e consultarla off line, per noi è stata preziosissima.

Metro card: anche questa è un must have se volete girare NY in lungo e in largo. Quella settimanale costa 32 $ e può essere utilizzata anche sugli autobus e la funicolare per Roosevelt island. La corsa sull’Airtrain da e per l’aeroporto JFK non è compresa e costa 5 $ a tratta.

City pass: sì o no?: Dipende da quello che volete vedere, se vi interessano le attrazioni classiche (Statua della libertà, Empire, Top of the rock, circle line e un paio di musei) allora compratelo, se invece siete già stati a New York e preferite percorsi alternativi potete risparmiarvelo. Per salire sugli osservatori si paga sempre (il One world è compreso solo nel Sighseeing pass) ma i principali musei hanno fasce orarie ad entrata libera o “ pay as you wish”, alcuni sono sempre free, quindi cercate un po’ in rete ed organizzate le vostre visite.

Se volete vedere la statua della Libertà da vicino senza visitarla, dal Battery park ogni 30 minuti parte il ferry gratuito per Staten Island: la navigazione dura 25 min. e se farete questa escursione al tramonto non ve ne pentirete, skyline di Lower Manhattan indimenticabile e romanticismo assicurato, se siete in coppia!

Wi-Fi: Appurate prima della partenza che il vostro hotel abbia il wifi gratuito sia nella hall che nelle stanze (non sempre è così): la connessione generalmente è ultra veloce e anche in giro per la città troverete sempre reti a cui agganciarvi

  • 22092 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social