New York, un morso alla grande mela

Un viaggio nella mitica città è spesso un sogno covato a lungo. Già, perché New York rappresenta agli occhi di tutti noi l’America, il successo, il sogno americano e il futuro

  • di tus-operator
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Un viaggio nella mitica città di New York è spesso un sogno covato a lungo. Già, perché New York rappresenta agli occhi di tutti noi l’America, il successo, il sogno americano e il futuro. Quante volte abbiamo visto il profilo dei suoi grattacieli nei nostri telefilm preferiti? In quante pellicole abbiamo visto le star passeggiare romanticamente per Central Park? E la Statua della Libertà? Il simbolo per eccellenza degli USA. E quanti altri palazzi, musei e monumenti della grande mela già conosciamo per la loro fama? L’Empire State Building, la 5th Avenue, Times Square… Insomma, New York va assolutamente visitata!

Contrariamente a buona parte delle città Americane, qui la bellezza non la si trova solo negli ultimi grattacieli o nei grandi parchi cittadini. Ogni angolo di New York è pittoresco, futurista, curioso o semplicemente cool!

La città è davvero molto grande. Anche solo Manhattan, dove si concentrerà il 90% del vostro tour, è immensa e dispersiva. Anche se vi fermerete una settimana, mettetevi il cuore in pace perché non potrete vedere tutto. Che poi questo non deve nemmeno essere la vostra priorità. New York va vissuta anche solo passeggiando per un quartiere, fermandosi a fare shopping o sedendosi a bere un caffè molto lungo osservando il via vai delle persone.

Per preparare un buon programma di viaggio è necessario farsi un’idea di come è strutturata la città e di dove si trovano le principali attrazioni. Date una lettura alla vostra guida e vedrete che NYC viene suddivisa in quartieri. Visitatene due o tre al giorno e spostatevi solo se necessario con la metropolitana. Se non fa troppo caldo (o freddo), la città è davvero piacevole da attraversare a piedi!

Ritornando a New York dopo 15 anni esatti è stato come visitare una città mai vista prima. Mi aspettavo di abbinare ai luoghi alcune particolari emozioni ma non è stato così. Forse è perché ai tempi ero poco più che maggiorenne e non avevo ancora imparato ad essere un buon turista (chissà se poi oggi lo sono davvero!). Ad ogni modo, NYC mi è piaciuta decisamente di più questa volta. Nell’agosto 2001 tante cose erano diverse: c’erano ancora le Torri Gemelle, la High Line non era un parco, alcune zone non erano state ancora riqualificate e via dicendo. Diciamo che non c’è da annoiarsi qui, nemmeno se si ritorna una seconda o terza volta!

Per spostarvi da una parte all’altra utilizzerete di certo la metropolitana. Le linee sono moltissime e passano diversi treni per cui non potrete farne a meno (anche se si muore di caldo, è sporca e ci girano i topi). Appena arrivate, recatevi presso le biglietterie delle stazioni della metro e acquistate un abbonamento settimanale. Con una cartina nelle mani o un’app dedicata non vi fermerà più nessuno!

Il New York City Pass sarà invece il vostro carnet di biglietti per accedere alle principali attrazioni cittadine. Consente l’ingresso a 6 attrazioni, alcune opzionali (potete scegliere tra l’una e l’altra proposta). Il prezzo è di 116$ che potrebbe sembrare tanto ma, credetemi, ne spendereste molti di più acquistando singoli ticket. I monumenti, assolutamente imperdibili, sono: Empire State Building, American Museum of Natuaral History, MET (Metropolitan Museum of Art), Top of the Rock/Guggenheim Museum, Statua della Libertà e Ellis Island/Circle Line Sightseeing Cruises (crociera), 9.11 Memorial Museum/Intrepid Museum

  • 12962 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social