Partenza il 5/9/2014 · Ritorno il 21/9/2014
Viaggiatori: 2 · Spesa: Da 2000 a 3000 euro

New York e tour dell'Est

di MISH82 - pubblicato il

Tour tra alcune delle più importanti città, sperando che i consigli di questo diario possano aiutare la pianificazione dei viaggi di altri turisti. Buona lettura!

ORGANIZZAZIONE VIAGGIO

A parte i vari diari di TPC, è stato utilissimo il sito Vacanze in America. Scrivendo al loro staff abbiamo ricevuto informazioni e aiuto su diversi punti dell’organizzazione. Sono molto veloci a rispondere e ci hanno dato un grande mano a cercare prezzi e siti competitivi e affidabili (sito www.forumvacanzeinamerica.it) . Per avere una cartina di New York comoda e completa, ho seguito l’ausilio di un diario di Tpc e ho comprato la Cartoville edizione Touring Italiana (euro 9.50 sul sito Amazon). E’ un libricino diviso per zone e ad ogni pagina si apre la zona interessata poco più grande di un foglio A4. I posti da visitare sono ben segnalati, c’è una brevissima descrizione di ognuno ed è compresa anche una cartina con le linee della metro. In tutte le altre città abbiamo sempre trovato le mappe nei vari hotel.

auto

Prenotata dall’Italia tramite l’aiuto del sito Vacanze in America che ci ha fornito un preventivo più basso rispetto a quello fatto su vari siti compreso quello dove poi abbiamo prenotato grazie a loro . Un SUV per euro 525.00 , 10 gg incluso pieno di benzina ( serbatoio da riconsegnare vuoto) , navigatore e altri conducenti . Al momento del ritiro hanno cercato di rifilarci le solite assicurazioni aggiuntive , quest’anno però abbiamo deciso di lasciare le coperture prenotate all’inizio che sono più che sufficienti. Hanno però insistito perché prendessimo l’EZ PASS che è l’equivalente del nostro TELEPASS trattenendoci sulla carta un costo stimato di usd 181.00 di spese autostradali e che penso comprendesse anche il noleggio del dispositivo. Sinceramente in tutti i caselli passati avremmo potuto pagare in contanti , non abbiamo mai trovato traffico e sono quasi sicura che avremmo pagato molto meno di 181.00 usd... Ma oramai lo avevamo preso

PASS ATTRAZIONI NEW YORK

Abbiamo prenotato il CITY PASS dall’Italia tramite il sito ufficiale pagando 109.00 usd a testa per 6 attrazioni . Effettivamente abbiamo risparmiato qualche minuto di fila nelle varie attrazioni , ma non so quanto sia conveniente il prezzo (sito www.citypass.com da non confondere con il newyork city pass che è quello che comprende circa 100 attrazioni ad un costo maggiore).

RISTORANTI E POSTI DOVE MANGIARE

Consigliamo sicuramente i seguenti posti:

Philadelphia: ci siamo trovati benissimo al READING TERMINAL MARKET , è un posto al coperto dove ci sono una marea di diversi ristorantini dove mangiare ( carne , pesce , frutta , verdura ..) noi abbiamo mangiato un mega panino al DINICI’S dove era stato man vs food

Washington: il nostro hotel era vicino al WHOLE FOOD , una catena di supermercati (presente anche a NEW YORK) dove offrono cibo da asporto self service che paghi in base al peso. C’è veramente di tutto a prezzi modici. Un pranzo lo abbiamo però anche speso con un chili buonissimo al BEN’S CHILI BOWL ( sempre sponsorizzato da MAN VS FOOD)

Buffalo: ci siamo fermati apposta all’ANCHOR BAR mentre andavamo alle Cascate del Niagara. Le alette di pollo sono spettacolari le abbiamo prese medium piccanti e abbiamo pure fatto il bis!!

Boston: abbiamo pranzato e cenato sempre al QUINCY MARKET , si trova in centro sulla FREEDOM TRAIL. Anche qui sono presenti tanti diversi ristorantini che offrono differenti qualità di pietanze, c’è solo l’imbarazzo della scelta . Prima di andare via però volevamo provare la famosa LOBSTER e ci siamo fermati al NO NAME RESTAURANT. E’ un posto un po’ spartano ubicato in uno dei moli di Boston ci siamo trovati bene e ci siamo riempiti di pesce.

New York: anche qui abbiamo usufruito della catena WHOLE FOOD . Inoltre abbiamo trovato straordinario l’hamburger di BURGER JOINT at le Park Meridien , è un buco di fast food che si trova all’interno dell’Hotel Park Meridien zona 5th Avenue verso Central Park . Promuoviamo anche gli Hamburger della catena SHAKE SHACK . Abbiamo trovato anche più scelta al CELSEA MARKET . Non male DEAN & DE LUCA in zona Soho.

HOTEL: prenotati tutti dall’Italia tramite vari siti (EXPEDIA , LAST MINUTE , BOOKING.COM) , incluso WI-FI e tasse

Philadelphia: Days Inn Philadelphia Convention Center euro 98.24 per 1 notte senza colazione – Hotel pulito, vicinissimo al centro , parcheggio pubblico a pagamento di fianco all’hotel (usd 28.00 24h) CONSIGLIATO per un breve periodo , unica pecca la finestra della camera sul corridoio …

Washington : Courtyard Washington Embassy Row circa euro 180.00 per due notti senza colazione – Hotel pulito , stanza spaziosa , poco più di 1 km dalla CASA BIANCA e da DUPOINT CIRCLE . CONSIGLIATISSIMO , unica pecca il parcheggio ( usd 80.00 per due gg con CAR VALET)

Lancaster: Country Inn & Suites By Carlson Lancaster euro 64.85 per una notte compresa colazione – Hotel caratteristico e pulito vicinissimo al TANGER OUTLET e ai siti principali dove si possono vedere gli Amish nella loro quotidianità . CONSIGLIATO di passaggio , nonostante l’odore in camera di stracci bagnati non fosse il massimo

Niagara Falls: Quality Hotel Fallsview Cascade lato Canadese circa euro 138.00 per due notti compresa colazione – Hotel molto carino con parcheggio privato , stanza con parquet ( cosa mai trovata in USA) vicinissimo alla cascata a ferro di cavallo - CONSIGLIATISSIMO

Springfield: Red Carpet Inn West Springfield circa 55.00 euro per una notte compresa colazione (un banchetto con due muffin) – Noi abbiamo scelto questo posto solo per spezzare il viaggio dalle Cascate e avvicinarci il più possibile a Boston ma è un Hotel molto anonimo senza nulla di particolare , piuttosto vecchiotto ma abbastanza pulito

Boston: Club Quarters Boston 163.00 euro per una notte – Hotel pulitissimo e molto bello , vicinissimo al centro . Il prezzo è un po’ alto ma ben spesi . Abbiamo cercato per un bel po’ un Hotel più economico a Boston ma in centro ( e anche nelle vicinanze) , i prezzi erano molto alti ( tanto che abbiamo poi deciso di passare solo una notte a Boston ) parcheggio a pagamento usd 32.00 car valet oppure usd 28.00 parcheggio pubblico nelle vicinanze

Central Valley: Americas Best Value Inn at Central Valley circa euro 75.00 per una notte compresa la colazione – Abbiamo scelto questo Hotel UNICAMENTE per la posizione , 1 km dal WOODBURY OUTLET che volevamo visitare prima di andare a NY , ma non consiglieremmo MAI questo Hotel a nessuno . Sporchissimo , non abbiamo nemmeno fatto colazione da tanto fossimo schifati da quello che abbiamo trovato in camera . Se tornassimo indietro , anche per 100 euro in più sceglieremmo sicuramente l’altro hotel

New York: Hotel St James euro 820.00 per 6 notti – Il prezzo è veramente competitivo per essere a due minuti da TIME SQUARE e con tutte le comodità a due passi . L’hotel è leggermente datato e andrebbe probabilmente ristrutturato , tra l’altro la pulizia non sembra affatto mancare poiché abbiamo sempre trovato tutto abbastanza pulito (abbiamo lasciato quasi tutti i gg 2 usd di mancia ) … Però abbiamo trovato diversi scarafaggi e nonostante la segnalazione alla reception per spruzzare magari qualcosa o preoccuparsi della situazione , non hanno fatto assolutamente nulla. Un vero peccato.

1 GIORNO: JFK-PHILADELPHIA

Arrivo a JFK con AZ (biglietto prenotato a Dicembre costo euro 620/testa) . Una volta atterrati , le procedure burocratiche doganali sarebbero state veloci se il personale AZ ci avesse fatto compilare il visto previsto in entrata durante il volo … invece abbiamo dovuto compilarlo mentre eravamo in fila per il controllo . Abbiamo poi proseguito per le indicazioni AIRTRAIN e abbiamo preso la metro gratuita che arrivava fino a Federal Circle , la Dollar era proprio all’uscita . Abbiamo fatto una brevissima coda e dopo aver scelto la macchina siamo partiti subito alla volta di Philadelphia. Il traffico era molto intenso e per arrivare a destinazione ci abbiamo messo almeno tre ore . Disbrigata la registrazione della camera , ci siamo subito fiondati in centro per fare un giro di ricognizione rimandando al giorno dopo il percorso studiato con la cartina. Philadelphia è bellissima

2 GIORNO: PHILADELPHIA-WASHINGTON

Tempo bellissimo e caldo afoso , grazie al fuso siamo già svegli alle 6.00 e cominciamo subito il nostro percorso a piedi . Attraversiamo CHINATOWN , passiamo vicino a Franklin square con il prato completamente ricoperto di scoiattoli e ci dirigiamo verso Elfreth’s Alley che è una via carinissima e molto particolare. Proseguiamo verso Betsy Ross House ( l’abitazione delle donna che ha cucito la prima bandiera Americana) e arriviamo fino al quartiere di Society Hill , pulito e ordinato con le strutture fatte tutte di mattoni rossi . Ci riposiamo a Washington square park e ripartiamo per la volta dell’Independent Hall e la Liberty bell dove entriamo nel museo gratuito e facciamo duemila foto alla famosa campana. Andiamo a mangiare al reading terminal market e giriamo per cercare almeno un negozio di souvenir (non ce ne sono!!!) . Mentre cerchiamo troviamo però il Benjamin Franklin’s grave dove si trova la tomba del famoso omonimo. Per entrare chiedono 2 usd a testa ma guardando attraverso le sbarre notiamo che la tomba è praticamente attaccata al muro perciò riusciamo a fare tranquillamente le foto e lanciamo anche 1 penny portafortuna. Torniamo in centro e visitiamo city hall (la piazza è molto bella) e raggiungiamo la vicina JFK plaza per fare le foto davanti alla scritta LOVE . Adesso ci aspetta una lunga camminata per raggiungere il Philadelphia Museum of art e vedere finalmente la statua di Rocky. Arriviamo stremati e ci riposiamo all’ombra del Museo per riprenderci ma la vista da qui è impagabile si vede da lontano tutta Philadelphia. Ritorniamo poi in centro per riprendere la macchina perché la nostra visita a Philly è finita . Prima di prendere però la strada per Washington , scopriamo finalmente dove sono tutti i negozi della città … Si trovano in zona Rittenhouse square e aggiungo che è proprio una bella zona!! Ci mettiamo così in viaggio per Washington , calcolando traffico e strada ci avremo messo circa tre ore . Arriviamo all’hotel che è sera e sta diluviando , mangiamo al whole food e torniamo in camera abbastanza cotti , domani ci aspetta un’altra giornatona

3 GIORNO: WASHINGTON

Sempre sveglia all’alba , andiamo a fare colazione a whole food per poi incamminarci verso la WHITE HOUSE , oggi siamo decisi a prendere la bicicletta! Ci emoziona vedere la Casa Bianca da vicino nonostante la moltitudine di gente e la cancellata che separa. Facciamo poi il giro della White House per vederla da dietro ed addentrarci nella MALL e cominciamo a chiedere in giro dove possiamo affittare la bici attraverso lo sharing bike . Troviamo una postazione vicino all’obelisco e una ragazza di passaggio , gentilissima , ci spiega come affittarle . Praticamente funziona che paghi un fisso di 14 usd a bici per 24 ore (se ricordo bene , poi ci sono i costi per giorni e settimane) se prendi la bici e la rimetti a posto entro un’ora nella stessa postazione o in un’altra postazione non paghi nulla , altrimenti paghi 2 usd per due ore a bici , 4 usd per tre ore a bici e un po’ più caro con il passare del tempo. Diciamo che dovresti studiarti bene tutte le postazioni delle biciclette altrimenti ora che cerchi dove lasciarla è già passata l’ora gratuita e facilmente anche le due ore . Siamo riusciti a prendere la bicicletta e lasciarla quattro volte poi ci siamo stufati e abbiamo proseguito a piedi. Siamo partiti da Union Square dietro al Campidoglio , per poi passare dal Campidoglio stesso, percorrendo tutta la MALL fino ad arrivare dall’altra parte dove si trova il Lincoln Memorial. Tornando indietro abbiamo visto il Korean War Veterans Memorial e il Martin Luther King Jr Memorial scorgendo attraverso il Tidal Basin il Thomas Jefferson Memorial . Con calma poi siamo tornati in albergo . Dopo esserci rinfocillati da whole food , abbiamo fatto un giro a Dupont circle che effettivamente è una zona con più ristoranti e locali .

4 GIORNO: WASHINGTON-LANCASTER

Dopo la nostra affezionata colazione da Whole food prendiamo la macchina e ci dirigiamo verso il Cimitero di Arlington che si trova un po’ più fuori dal centro di Washington. Nel nostro tour abbiamo fatto tappa al The Tomb of the Unknown Soldier , la tomba del presidente John Fitzgerald Kennedy e Arlington House . Lo abbiamo visitato a piedi ma volendo è a disposizione un trenino che si ferma nelle più importanti tappe del tour . Riprendiamo poi la macchina e ci fermiamo nel quartiere di GEORGETOWN molto caratteristico e pieno di negozi. Per pranzo decidiamo di mangiare al BEN’S CHILI BOWL per poi subito proseguire il viaggio alla volta di LANCASTER . Dopo poco più di un paio di ore di viaggio e dopo aver lasciato le valigie in camera , giriamo per le vie di campagna in modo da vedere qualche Amish . La zona è piena e li vediamo intenti in ogni lavoro , in giro per i calessi o nei negozi a fare spese . Verso le 6 pm decidiamo di fare un giro al TANGER OUTLET che non è enorme , ma ci abbiamo passato comunque tutto il tempo fino alla chiusura. Per cena ci siamo fermati al vicino friendly's restaurant che è un po’ stile happy days.

5 GIORNO: LANCASTER-CASCATE DEL NIAGARA

Partiamo con calma dopo colazione anche perché il viaggio è lungo . Al contrario dell’ovest , le strade qui sono un po’ più “noiose”. Dopo circa 6 ore abbondanti arriviamo all’ANCHOR BAR di Buffalo per fare una scorpacciata di chicken wings .. ottimo locale , ottima qualità e ottimo prezzo .. Ne vale la pena . Ripresa la macchina , raggiungiamo la dogana canadese in circa 30 minuti , controllo dei passaporti , quiz doganale e via verso l’hotel che scopriamo essere vicinissimo alla cascata a ferro di cavallo. Effettuato il check in ci fiondiamo subito sulle sponde delle cascate che illuminate di tutti i colori sono uno spettacolo mai visto . Mi raccomando portatevi un giubbotto possibilmente impermeabile perché per tutta la zona delle cascate è una pioggia continua e a ridosso dell’acqua ci si lava completamente.

6 GIORNO: CASCATE DEL NIAGARA

Dopo la soddisfacente colazione in hotel , ritorniamo alle cascate , che sotto la luce del sole sono ancora più belle. Ci incamminiamo verso l’imbarco dei battelli che portano i turisti fino ai piedi della cascata a ferro di cavallo , scoprendo che fino alle 10.00 il costo è più basso. Ci consegnano le mantelline e attendiamo poco tempo per salire sul battello , inutile dire che siamo tornati sulla terraferma fradici e ad averlo saputo prima avremmo indossato le infradito!! Però è stata proprio una bella gita! Torniamo in camera per asciugare almeno le scarpe dopodiché ci dirigiamo verso la struttura dove si entra per il JOURNEY BEHIND THE FALLS . Prenotiamo la prima visita possibile che è per le 3 pm e intanto pranziamo con del cibo giapponese in un negozietto lì vicino. Attendiamo l’orario della nostra prossima gita godendoci lo spettacolo delle cascate comodamente seduti davanti e chiacchierando con gli altri turisti . Il Journey Behind the falls ci da modo di vedere le cascate ancora più da vicino e da un’altra angolazione , il giro dura solo una mezzora . Ci dirigiamo poi con calma verso CLIFTON HILL che è la via dove si trovano tutti i locali (che di sera diventa una specie di mini LAS VEGAS con mille luci) , le giostre,la ruota panoramica , i negozi di souvenir e altre duemila curiosità . Per cena ci fermiamo a mangiare all’ANTICA PIZZERIA perché abbiamo notato che le pizze venivano cotte con il forno a legna ed effettivamente la pizza non era niente male!

7 GIORNO: CASCATE DEL NIAGARA-SPRINGFIELD

Il tempo oggi non è un granché perciò andiamo a dare un’occhiata al centro commerciale vicino al nostro hotel dove si trova anche il casinò. Successivamente saliamo sulla Skylon Tower per vedere dall’alto tutta Niagara Falls e lo spettacolo è veramente bello permettendoci di concludere la veduta delle cascate a 360° . Subito dopo pranzo ci mettiamo di nuovo in viaggio alla volta di Springfield (circa 7 ore di tragitto), un paesino scelto solo per dormire e spezzare il viaggio verso Boston .

8 GIORNO: SPRINGFIELD-CAMBRIDGE-BOSTON

Partiamo da Springfield molto presto e dopo circa 1 ora raggiungiamo Cambridge per visitare l’università di HARVARD. Facciamo le foto davanti alla statua di John Harvard (leggenda dice che porti fortuna toccare il piede sinistro) , ci sediamo nel mezzo del campus a prendere il sole e goderci un po’ di vita universitaria e poi ci rechiamo a pranzo in un locale lì vicino . Riprendiamo la macchina e raggiungiamo il nostro albergo nel centro di Boston per lasciare la macchina e percorrere a piedi la freedom trail. Perdiamo un sacco di tempo a cercare una cartina gratuita della città ( il visitor center si trova in mezzo al boston common all’inizio della Freedom Trail oppure al visitor center del Faneuil Hall ) e verso sera riusciamo ad arrivare a Bunker Hill Monument … è stata una sfacchinata però abbiamo visto un sacco di posti e tra l’altro anche lo stadio dei Boston Celtics . Ritornando verso l’albergo ci fermiamo a mangiare al Quincy Market e facciamo un giro per tutti i negozi lì intorno

9 GIORNO: BOSTON-CENTRAL VALLEY

Sveglia presto , questa mattina vogliamo visitare il quartiere di Beacon Hill che si trova nei pressi del Boston common è carinissimo , molto signorile e ordinato. Ci rechiamo poi al Quincy market per fare colazione e poi con calma riprendiamo la macchina per andare a fare un giro sul molo e pranzare con la LOBSTER al NO NAME RESTAURANT. È ora di riprendere la strada e avvicinarci all’ultima tappa del nostro tour ma non prima di aver visitato il woodbury common premium outlet . Riusciamo a raggiungerlo dopo circa 4 ore abbondanti da Boston e ci concediamo solo un paio di ore di shopping prima della chiusura . Fortunatamente dormiamo in un albergo vicinissimo all’outlet , sfortunatamente l’albergo fa schifo..

10 GIORNO: CENTRAL VALLEY – NY

Non abbiamo dormito tutta la notte causa le condizioni pietose dell’albergo e praticamente abbiamo aperto noi l’OUTLET. Verso le 13.00 e soddisfattissimi dei nostri acquisti, ci siamo diretti alla Dollar per lasciare la macchina . Per risparmiare qualcosina di taxi abbiamo preso la metro. L’airtrain e’ gratuito fino a Jamaica station , poi abbiamo pagato 5 usd di airtrain e 2.50 usd per raggiungere Manatthan (consigliamo vivamente la unlimited metrocard che con circa 30 usd fai tutti i viaggi che vuoi). Siamo scesi alla 42th e abbiamo raggiunto il nostro albergo. Ovviamente ci siamo subito fiondati nel caos di New York passando per Time square e arrivando fino a Columbus circle . New York è una città meravigliosa

11 GIORNO: STATUA DELLA LIBERTA’ – LOWER MANATTHAN

Il primo giorno a NY ci siamo “ammazzati” di km ma era talmente bello passeggiare per tutti i quartieri che non ce ne siamo nemmeno accorti . Essendo una stupenda giornata , decidiamo come prima cosa di visitare la Statua della Libertà e il museo di Ellis Island. Raggiungiamo con la metro la fermata di Battery park dove si trova il molo per l’imbarco e scambiamo alla biglietteria il City pass con il carnet dei voucher . L’imbarco è veloce , il primo attracco à proprio alla Statua della Libertà , dopo mille foto riprendiamo il traghetto e sbarchiamo a Ellis Island. Il museo è interessante peccato che dopo l’uragano Sandy nel 2012 hanno dovuto togliere alcuni pezzi dal museo per la mancanza delle strutture che ne permettono la conservazione . Tornati a Battery Park , cominciamo il tour a piedi della lower Manatthan . Attraversiamo il financial district soffermandoci a Wall Street ( per fare la foto al toro bisognava fare a pugni!) , South Street seaport , Ground Zero (molto triste e toccante) , Soho – carino e raffinato – Washington Square park con il suo arco , Flatiron building a forma di ferro da stiro , la high line ( il famoso spazio verde lineare costruito su una ferrovia dismessa ) e infine ci siamo letteralmente trascinati nel quartiere di Chelsea per mangiare qualcosa al Chelsea market un posto caratteristico dove sono riuniti diversi ristorantini . Stanchi morti riprendiamo al metro e ci fiondiamo in camera a dormire

12 GIORNO: 5th AVENUE

La mattina comincia con tanta acqua , ma non ci scoraggiamo e cominciamo la nostra giornata in 05th avenue entrando e uscendo da tutti i negozi . Raggiungiamo quasi Central Park e visitiamo la Apple e FAO SCHWARZ ( uno dei miei sogni è sempre stato suonare il BIG PIANO ) , nel frattempo è uscito anche un bel sole . Pranziamo al burger joint at le parker meridien hotel , a nostro avviso il miglior hamburger mai mangiato . Ci dirigiamo poi a piedi verso l’American Museum of Natural History costeggiando il parco e il Dakota Building . Al museo c’è l’entrata libera immaginiamo perché fosse tardo pomeriggio infatti riusciamo a vederne solo una piccola parte , verso le 17.30 chiude . Con la metro torniamo verso time square e a piedi facciamo tappa al FLAITIRON BUILDING , NEW YORK PUBLIC LIBRARY , GRAND CENTRAL TERMINAL , CHRYSLER BUILDING , BRYANT PARK .

13 GIORNO: BROOKLYN - CHINA TOWN – LITTLE ITALY – TOP OF THE ROCK

Di buon'ora raggiungiamo BROOKLYN con la metro e ci rilassiamo un po’ di tempo davanti al meraviglioso SKYLINE di Manatthan . La giornata è stupenda e merita le mille foto scattate da ogni angolo del Brooklyin Bridge park e dal quartiere di Dumbo . Saliamo poi sul ponte e lo percorriamo tutto a piedi fino a Manatthan . Da lì ci dirigiamo verso il quartiere di Chinatown e di Little Italy , è la festa di San Gennaro!! Mangiamo una pizza orribile in uno dei tanti ristoranti pseudo italiani del quartiere , riprendiamo la metro e ci fermiamo al Rockfeller center per salire sul TOP OF THE ROCK usufruendo del nostro city pass. Non sapevamo che per salire qui , ci sono degli orari prestabiliti perciò dobbiamo aspettare circa un paio di ore . Una volta però saliti il panorama vale tutta l’attesa . Oggi siamo veramente stanchi e torniamo in albergo abbastanza presto

14 GIORNO: SOHO – CENTRAL PARK – YANKEE STADIUM

Con mia grande fortuna essendo appassionata del genere , scopro che per solo un mesetto nel quartiere di Soho , verrà aperto il locale CENTRAL PERK della mia serie preferita FRIENDS in occasione del 20° anniversario , perciò ci fiondiamo al locale e mi godo tutta l’atmosfera del posto . Rimaniamo poi tutta la mattina a fare compere nei negozi di Soho e pranziamo da Dean & De Luca. Nel pomeriggio decidiamo di affittare le biciclette a Central Park da dei tizi che facevano pubblicità al loro negozio nei pressi del parco , spendiamo 15 dollari a bicicletta per 3 ore riusciamo a percorrere quasi tutto il perimetro del parco sulla strada principale soffermandoci a vedere meglio Strawberry Fields dove c’è IMAGINE e il laghetto Jaqueline Kenendy . L’ultima mezzora la passiamo sdraiati in mezzo al parco in un atmosfera incantevole . Verso le cinque riportiamo le bici al negozio e prendiamo la metro per raggiungere lo Yankee stadium nel Bronx . Avevamo preso i biglietti dall’Italia sul sito MLB.com per la partita Yankees VS Toronto Blue Jays ( buoni posti a 30 dollari l’uno) . Basta stampare la conferma del pagamento che arriva via mail e dirigersi allo stadio con quel foglio , all’ufficio chiamato WILL CALL ti danno poi i biglietti per entrare. La partita è durata circa 3 ore ma credete ci sono volate , la partita è stato uno spettacolo, gli americani sono uno spettacolo è un’esperienza assolutamente da fare .

15 GIORNO: EMPIRE STATE BUILDING – MUSEUM OF NATURAL HISTORY – COLUMBUS UNIVERSITY

Questa mattina decidiamo di fare subito l’Empire State bld (sempre con il city pass) e devo dire che non abbiamo fatto per niente coda. La vista da qui è bella tanto quanto il top of the rock. Usciti da lì raggiungiamo il Madison Square Garden per dare un’occhiata almeno da fuori , ci sarebbe piaciuto vedere una partita di basket ma non è stagione. Successivamente raggiungiamo in metro la Julliard e ci fermiamo a fare compere in un 21st Century proprio lì vicino . Proseguiamo poi a piedi fino al MUSEUM OF NATURAL HISTORY e lo visitiamo questa volta con calma usufruendo ancora del city pass ( immancabile la foto vicino alla statua dell’Isola di Pasqua del film UNA NOTTE AL MUSEO) . All’uscita prendiamo la metro e raggiungiamo la Columbia University per dare poi un’occhiata anche ad Harlem ma siamo troppo stanchi e torniamo indietro , visiteremo Harlem la mattina dopo.

16 GIORNO: HARLEM – VOLO DI RITORNO

Purtroppo è l’ultimo giorno , dedichiamo la mattinata ad Harlem facendo un giro a piedi nella zona più trafficata . Ritorniamo poi a Time Square e ci fermiamo a mangiare un hamburger in uno SHAKE SHAK ( un altro Hamburger veramente buono ) ultime foto a Time square e in camera a prendere le valigie . Prendiamo un taxi per andare in aeroporto ( un’impresa trovarne uno libero) e fortunatamente troviamo un taxista gentilissimo che ci racconta un sacco di cose su NY

Con la tristezza nel cuore dobbiamo tornare in Italia ma con la consapevolezza che anche questa volta si tratta solo di un ARRIVEDERCI!

di MISH82 - pubblicato il