Nepal

Passeggiata ed Esplorazione

Descrizione

Premesso che non mi sono arrampicata da nessuna parte e che l'Everest nemmeno l'ho visto. Ho trascorso 25 giorni in Nepal nella Valle di Kathmandu. La terra dove è nato il Budda e che è stata colpita il 25 aprile 2015 da un devastante terremoto che ha mietuto circa 10 mila vittime di cui riporta ancora segni tangibili ad ogni angolo. Erano diversi anni che volevo visitarlo e a maggior ragione dopo il terremoto. La capitale che conta 1 milione di abitanti è molto caotica e inquinata, tanto che ho dovuto comprare la mascherina perchè è impossibile respirare. Solo che tra occhiali, mascherina e velo quando c'era il sole era davvero opprimente. Luglio è il mese più piovoso con il monsone che si scatena all'improvviso e l'umidità raggiunge il 100 per cento!


  Messenger
  •  
    Se non che lo scopo di questi viaggi, oltre a conoscere nuove culture, lingue e tradizioni è quello di portare solidarietà ai locali e non potendo aiutare i più piccoli, mi sono inventata di aiutare gli animali, con loro non c'era problema: vivono per strada! Infatti, nessuno mi ha mai detto niente. Ho comprato biscotti e pane e andavo in giro per i quartieri offrendo cibo a chi mi si presentava: cani, capre, gatti, scoiattoli, piccioni e naturalmente... scimmie. O qualche bambino che scorazzava davanti casa o anziano incuriosito. La notizia qual è? È che se si vuole fare del bene, un modo lo si trova. Con le mie uniche forze, quel che posso, insomma. I siti archeologici: Durbar square, Garden of dreams, Bodhnath, i templi come quello di Shiva, i due stupa sono bellissimi, puliti e in via di ricostruzione. Ma una volta fuori, quel che si presenta agli occhi è un disastro. L'ho trovata molto, ma molto più sporca dell'India, con un traffico pazzesco, c'è un morto al giorno fra ciclisti e motociclisti. Il 40% degli incidenti stradali riguarda i pedoni. E poi tutti che sputano a terra, a parte i masticatori di tabacco, tutti gli altri, uomini e donne lo fanno continuamente, espettorando a più riprese, in quanto soffrono di gravi malattie alle vie respiratorie. Grandi e piccini, senti tutti tossire al mattino appena alzati. Un concerto poco piacevole. Ci sono stati 2 casi di colera a Patan dove sono stata in visita a Durbar square un sito famosissimo e dove ho assistito alle riprese di un film di Bollywood con una protagonista bellissima, le danzatrici in costume, uomini in costume con le sciabole...Che entusiasmo. Mentre a Kathmandu ci sono stati molti casi di tifo. E un aggravamento delle persone ammalate, per 3 settimane in molti quartieri non hanno potuto raccogliere la spazzatura, in quanto la strada che portava alla discarica, era impraticabile a cause delle forti piogge. Si vedono tantissimi cantieri con muratori donne e uomini al lavoro per ricostruire una città che impiegherà anni a riprendersi e l'unico modo per aiutarli è quello di andare in vacanza lì. Ci sono già stati 500 mila turisti nei primi sei mesi dell'anno. Tutte queste informazioni le so perchè ogni giorno leggevo gratis “The Himalayan” il quotidiano più venduto in lingua inglese oppure “The Kathmandu post”. Purtroppo i Tg erano solo in nepalese! Abitavo vicino a Pashupatinath, ovvero la “Benares del Nepal” dove cremano i morti all'aria aperta e poi ne gettano i resti nel fiume Bagmati, ma queste cerimonie sono off-limits agli stranieri anche per una questione di rispetto, non è bello durante un funerale vedere che ti fotografano da tutte le angolazioni come se fosse uno spettacolo, però i fumi spirare dalle alte pire funebri, li ho visti, eccome. Infine qualche giorno prima della partenza anche la terra mi ha salutata con 2 forti scosse. Altra cosa particolare che ho fatto (e che ha due precedenti in india) è l'aver portato due vasetti di terra prelevati dal mio giardino. Uno l'ho rovesciato nel giardino della casa in cui vivevo sotto una palma vicino ad una statua di Budda, l'altro vasetto invece l'ho rovesciato in un tempio di Shiva nel quartiere Gaurighat. di , 20 Ago. 2018
  •  
Indirizzo
Nepal - Kumarigal, Kathmandu 44600, Nepal
Durata consigliata della visita
Cinque e più giorni
Costo per persona
500 Euro
Dimensione
Grande

« Torna all'elenco    Aggiungi la tua segnalazione »