Mykonos, Naxos e Paros, diverse da come te le aspetti

Esplorare le isole in scooter a noleggio

  • di artemisia59
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Anni fa lessi un romanzo dedicato al volo: “Staccando l'ombra da terra”. Mentre il nostro aereo posa il suo peso sul suolo greco, non posso fare a meno di pensare che mi sto ricongiungendo alla mia ombra, rimasta qui ad aspettarmi. Gli amici malati di Grecia capiranno...

Usciti velocemente dal piccolo aeroporto di Mykonos, allegre folate di vento fresco spazzano via i postumi della notte insonne. Aspettiamo che la nostra albergatrice, la signora Sofia, ci venga a prendere. Si rivelerà una persona fantastica e di una disponibilità disarmante. Arrivati all'Hotel Angelyka (prenotato su Booking.com) la vista dal patio della nostra camera spazia, magnifica, sulla baia di Mykonos Town e sui Mulini. E-mail angelikamykonos@gmail.com mio marito approfitta per riposare un paio d'ore, ma io non riesco. Resto qua fuori nel vento, che nel frattempo ha rinforzato, imbacuccata a gironzolare e iniziare ad orientarmi. La cartina inizia a strapparsi sotto le folate. Sarà comunque l'unico giorno di Meltemi di tutta la vacanza. Per il resto, Eolo ci grazierà.

Finalmente Luigi si alza, e si parte a piedi verso Mykonos Town. Bianchissima, patinata, piena di gente e soprattutto di negozi. E' bellissima, ma non la trovo più bella di tante altre chore cicladiche. Forse troppe immagini viste e riviste, ne rovinano la sorpresa.

In un lampo siamo alla Piccola Venezia, le vecchie case di pescatori ristrutturate ad arte e diventate costose come un appartamento sulla Quinta Strada a New York.

Ora i porti di Mykonos sono diventati due. Quello nuovo, pensato per le navi da crociera e da cui partono anche i traghetti di linea per le varie isole, si trova a circa 2 km dal Porto Vecchio, che è invece più centrale, appena dietro la Piccola Venezia.

Da quest'ultimo partono solo le escursioni organizzate dalle varie agenzie e il traghetto per Delos.

I due porti sono collegati dal servizio autobus della Ktel (non frequentissimo), dai Seabus (taxi acquatici) che, al costo di 2 euro fanno la spola in 10 minuti, e infine dalla strada percorribile in mezz'ora a piedi.

Ci troviamo proprio al Porto Vecchio, e sarebbe buono ottimizzare i tempi andando a visitare l'isola sacra di Delos.

Molte agenzie organizzano questa importante escursione, con e senza guida, con costi che variano dai 18 ai 40 euro. L'opzione più semplice ed economica è andare al porto, comprare i biglietti a 18 euro dal baracchino della Delos Tours e partire. Gli orari sono qui:http://www.delostours.gr/en/ Approfittiamo dell'ultimo giro, che parte alle 17 e ritorna dall'Isola Sacra alle 20. Il viaggio dura solo una ventina di minuti, e l'ingresso al sito costa 5 euro. Si arriva alla piccola isola, piatta e disabitata, dove 3000 anni fa venne importato il culto di Apollo. Proprio qui nacque il dio, con la sua gemella Artemide. Era, moglie di Zeus, aveva proibito alla Madre Terra di dare a Latona, amante del marito, un luogo nel quale ella potesse partorire i figli della sua unione con Zeus. Così Poseidone offrì l'isola di Delo.

C'è da dire che le ore a disposizione per la visita sono insufficienti, se si vuole andare con calma, affrontare tutti i saliscendi e visitare il Museo. L'area è vastissima.

Per fortuna abbiamo scelto questo orario pomeridiano, perché il caldo sarebbe stato insopportabile.

Al ritorno, rimaniamo ben presto pressati tra la folla che inizia ad intasare i vicoli. Le luci multicolori dei locali trasfigurano la pietra bianca. La piccolissima chiesa che avevo ammirato poche ore prima, è ora circondata da tavolini ed è diventata parte dell'arredamento del ristorante. Devo ammettere comunque che la trasformazione da Regina del Giorno a Regina della Notte, è per Mykonos un evento che, seppur discutibile, si verifica nei limiti di una certa coerenza e raffinatezza

  • 46675 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social