Napoli, bella ed emozionante

Visita di Napoli tra vicoli, palazzi, piazze, guglie, musei e chiese e il suo immenso patrimonio culturale

  • di Sergio C.
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

A volte ci si dimentica di quale enorme patrimonio può offrire la nostra Italia: subiamo il fascino di luoghi lontani che poi a volte, una volta conosciuti, possono anche deludere. Fuori dal nostro territorio italiano ogni roccia o costruzione, se conserva un ricordo del passato viene valorizzata enormemente: in Italia, dove le tracce del nostro passato sono presenti pressoché ovunque ed ogni cittadina ha la sua lunga storia, ci si dimentica di quanto siamo fortunati a vivere circondati da questo immenso patrimonio. Capita quindi di essere stati tante volte nel resto d’Europa o in Africa, e non aver mai visitato Napoli, a poche ore d’auto dalla nostra casa.

Approfittando dei pochi “ponti” di quest’anno, complice il bel tempo, ci siamo concessi 4 giorni proprio a Napoli, dal 5 all’8 gennaio. Abbiamo cercato un alloggio fronte mare ed abbiamo scelto il B&B Napul'è, lungo la Riviera di Chiaia. Le due bravissime ragazze che gestiscono il B&B, Valeria e Silvana, ci hanno assegnato la camera n. 6, grande, soppalcata e con un’ampia finestra con vista su Capri e su Castel dell’Ovo…non potevamo trovare di meglio!

Arrivando in auto abbiamo potuto sfruttare una convenzione con il B&B e quindi abbiamo parcheggiato l'auto a 13 euro al giorno, prezzo conveniente se rapportato ai prezzi degli altri parcheggi della zona. Confessiamo che eravamo un po’ perplessi nel lasciare l’auto con le chiavi appese ai parcheggiatori, e con il senno del poi dobbiamo ammettere che siamo partiti con una sorta di pregiudizio nei confronti dei napoletani. Queste giornate trascorse a Napoli ci hanno insegnato che ciò che ci raccontano le televisioni o le chiacchiere di qualche stupido possono creare pregiudizi ingiustificati. I napoletani si sono rivelati corretti, gentili e disponibili, dotati di uno straordinario senso dell’ospitalità che non ha eguali.

Napoli poi ci ha letteralmente sedotto: abbiamo trovato una città pulita, tranquilla, sicura e soprattutto ricca di un immenso patrimonio artistico e culturale. La cucina napoletana poi merita un discorso a parte; non credo che in altre parti del mondo esista una tale varietà di piatti, tradizioni e di dolci. Abbiamo frequentato più volte la trattoria Bausan ed i gestori, Carlo e Giovanni, ci hanno deliziato con tante portate a base di pesce, mai mangiato meglio!

Per vedere Napoli tre o quattro giorni non bastano, solamente il centro storico è così ampio e ricco di attrazioni da non sapere dove iniziare una visita. A livello logistico abbiamo sfruttato molto le Arte Card Campania tre giorni, biglietto che ci ha permesso di usufruire liberamente di tutti i mezzi pubblici di Napoli: abbiamo più volte preso la metropolitana presso le vicine stazioni Mergellina e Amedeo, le funicolari di Chaia e Mergellina per arrivare rispettivamente sulle colline del Vomero e di Posillipo, e gli autobus all’interno del cento storico. Le Arte Card ci hanno permesso di entrare gratuitamente ad Ercolano ed alla reggia/museo di Capodimonte, siti visitati inizialmente, poi abbiamo ricevuto sconti del 50% su quasi tutti gli altri biglietti di ingresso… a conti fatti queste Arte Card sono proprio convenienti.

Primo Giorno

Dopo aver preso possesso della camera al B&B Napul'è ci siamo fatti una bella passeggiata sul lungomare Caracciolo fino a Castel dell’Ovo, poi abbiamo visitato piazza Plebiscito ed acquistato le Arte Card al Palazzo Reale senza però entrare. L’ingresso del Palazzo Reale costa solo 4 euro e visto che i primi due ingressi con la Arte Card sono gratuiti conviene recarsi presso siti il cui biglietto di entrata è più costoso. Da Piazza Plebiscito ci siamo spostati alla Galleria Umberto Primo, bellissima, ed attraversando via Toledo siamo entrati nel centro storico fino al Duomo. Fino al 6 gennaio c’era era aperto il Museo del Tesoro di San Gennaro il cui ingresso è situato accanto al Duomo e alla Cappella del Tesoro: c’erano esposte delle preziose collezioni di gioielli, statue, e tessuti pregiati. Abbiamo concluso la giornata visitando i decumani ed i vicoli del centro storico, tra cui via San Gregorio Armeno, con le esposizioni di presepi delle botteghe di bravissimi artigiani. Ci era stato detto questa viuzza era caotica e forse lo sarà stata veramente nel mese di dicembre, mentre a gennaio, al termine delle festività natalizie, tutto il centro storico ci è sembrato tranquillo

  • 44009 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Wandabis
    , 28/9/2014 19:40
    Salve ,leggendo dei commenti sulla città di Napoli pensavo di scrivervi qualcosa su alcune emozioni che questa città può suscitare :

    MUSICA, TEATRO, CINEMA -UNA TERRA SPETTACOLARE-


    Tre mondi che s'incontrano. A volte si amano,altre volte si odiano.
    Questi mondi li troverete insieme a Napoli. Li vedrete andare a braccetto, rincorrersi nelle stradine, dentro e fuori i teatri. Basta fermarsi un attimo, sedersi e guardare. Lo spettacolo ha inizio!
    Ogni strada e ogni piazza è un palcoscenico. Ogni persona sa di essere un attore. Napoli è il più grande teatro del mondo. Un luogo unico dove tutto è possibile.
    Un italo americano, John Turturro, nel suo film “Passione” è riuscito a dire tanto sull'argomento. La chiave è la passione, i sentimenti come carburante ed il napoletano lo sa, da quando nasce. Come non pensare alle origine greche in cui la musica, il canto, la danza erano assi portanti di quella cultura cosi raffinata che nei secoli si è rinnovata, arricchita, per darci poi regali che si chiamano: De Filippo, Totò, Massimo Troisi, Sofia Loren. Tante anche le pellicole girate in questa città, l'elenco è lungo e la città riserva sempre qualche nuova sorpresa nella musica come nel teatro e nel cinema. Se saprete ascoltare, tantissime volte a Napoli vi ritroverete a dire istintivamente.
    Ecco, lo spettacolo ha inizio!

    Saluti a tutti

    Wanda Selis

    www.facebook.com/groups/284825914920132
  2. Anna Bilardi Leva
    , 11/1/2013 15:30
    Ciao a tutti, sono immensamente felice di sentire buoni apprezzamenti sulla mia bellissima citta' di Napoli , Grazie a tutti quelli che vengono qui, molto scettici e alla fine se ne tornano entusiasti
    Grazie a tutti quelli che non si lasciano "CONDIZIONARE" da cio che i mezzi di informazione lasciano passare, ovviamnete solo cose negative.
    Io lavoro qui come guida turistica autorizzata della Regione Campania e credetemi dal profondo del mio cuore non potete nemmeno immaginare quando lascio un gruppo,a fine servizio , e mi dicono Bellissima citta' Complimenti non avevamo idea di come fosse "dal vivo" e di come si vivesse qui da voi. la felicita immensa che mi da questo tipo di complimento non c'e mancia piu apprezzata.
    C'e stato un tempo in cui molti turisti avevano "PAURA" di venire qui perche credevano che ci si ammazzasse in ogni luogo della citta e mi sorpendevo molto quando li sentivo rispondere a telefono ai parenti che li chiamavano che dicevano tutto ok nessun problema nessun omicidio
    Signori cari Napoli e pericolosa come qualsiasi altra citta del mondo, e che noi abbiamo quaesta"ETICHETTA" che non riusciamo a staccarci piu da dosso. Venite a Napoli e se volete contattatemi vi accompagnero in giro molto volentieri e consigliandovi cosa vedere e dove andare , senza obbligo alcuno, sono su fb

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social