Un paese dai mille colori

DIARIO DI VIAGGIO - NAMIBIA 2005 (Dalle dune di Sossusvlei ai leoni dell’Ethosa attraverso un paese dai mille colori) Introduzione: A febbraio sono stata in Senegal per una settimana e questo viaggio ha fortemente risvegliato in me quello che oserei ...

  • di -girasole-
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
    Spesa: 3500
 

DIARIO DI VIAGGIO - NAMIBIA 2005 (Dalle dune di Sossusvlei ai leoni dell’Ethosa attraverso un paese dai mille colori) Introduzione: A febbraio sono stata in Senegal per una settimana e questo viaggio ha fortemente risvegliato in me quello che oserei definire “il mal d’Africa” (di cui soffro già da oltre 13 anni ma che ogni tanto si attenua se rimango a lungo lontana da quel meraviglioso continente), appena rientrata a casa ero quasi ossessionata dal bisogno di ritornare in Africa e così ho cominciato a cercare informazioni per la Namibia (già nei miei progetti futuri dopo aver visto le foto di alcune amiche che c’erano state e che ne erano tornate incantate)in modo da riuscire ad organizzare un nuovo viaggio in ottobre ma poi fortunatamente mi è capitata un’occasione fantastica, ovvero un viaggio già organizzato ad un ottimo prezzo per fine maggio... e dopo averne parlato con una delle mie amiche interessata a quest’avventura abbiamo deciso di partire.

Ovviamente abbiamo avuto non pochi problemi... sia al lavoro per le ferie che in famiglia, infatti dopo essere state 20 giorni a novembre in Polinesia e una settimana in Senegal a febbraio per loro ripartire di nuovo era una cosa impensabile... per loro... ma non per noi che alla fine ce l’abbiamo fatta e siamo partite lo stesso!! Itinerario: Sabato 28/05/2005 - Italia- Milano/Francoforte Ore 7.55 ...Eccoci qua sul treno ... Finalmente si parte per la Namibia!!!! E' stata molto dura (problemi col lavoro, in famiglia, ecc. ...) ma ce l'abbiamo fatta ! Abbiamo ancora davanti a noi tutto il viaggio ma non importa ... Sono sicura che sarà un viaggio indimenticabile... Vedremo poi al ritorno se la penserò ancora così.

Prima tappa Milano. Arrivo ore 10.55...Navetta x l'aeroporto ore 11.35, arrivo a Linate verso le 11.55 ...Ci dirigiamo subito verso i banchi dell'Alitalia e li di fronte vediamo Roberto, la nostra guida che riconosco perché sul sito c'era anche la sua foto. Sono già presenti anche tutti gli altri compagni di viaggio...Ci presentiamo a tutti tranne a Raffaella che è in giro col ragazzo.

Dopo le varie e-mail che ci siamo scambiati finalmente ci vediamo di persona ed ecco che Giuliano, Carlo, Claudia, Raffaele ed Elena, Roberta e Franco e Lucillo e Raffaella hanno un volto.

A prima vista mi sembra un bel gruppo. Spero che andremo tutti d'accordo e che non ci saranno problemi.

Un addetto al check-in (tipo stranissimo ma molto disponibile) accetta di emettere le nostre carte d'imbarco anche se è ancora prestissimo in quanto il volo dovrebbe decollare alle 16.00 ma per via dello sciopero in atto proprio fino alle 16 è meglio anticipare il tutto per evitare disagi.

Ci sediamo e iniziamo a fare conoscenza poi verso le 2 andiamo ad imbarcare le valigie. Roberto ha un biglietto diverso dal nostro, una tratta è elettronica e quindi per non avere problemi col bagaglio imbarca la sua valigia insieme alle nostre che sono le più leggere.

Finalmente alle 15.35 ci imbarchiamo e alle 16.00 in punto decolliamo. Per fortuna che c'era lo sciopero! Non potevamo partire più puntuali di così!!! Dopo circa un'ora arriviamo a Francoforte dove fortunatamente troviamo una zona tranquilla al primo piano dove ci sistemiamo comodamente perché abbiamo davanti una lunga attesa...Il nostro volo x Windhoek parte infatti solo alle 22.45 Qui iniziamo a chiacchierare con Roberto e a parlare della Namibia e di ciò che vedremo.

Sono sempre più entusiasta e non vedo l'ora di arrivare laggiù.

Roberto mi sembra una persona molto in gamba e soprattutto mi da l'impressione che faccia tutto questo perché gli piace e non solo x lavoro, perché ama l'Africa e in modo particolare la Namibia. Gli chiedo se è possibile per noi viaggiare in macchina con lui in modo da poter approfondire ancora di più la conoscenza del paese e lui ci dice che anche Lucillo ha chiesto la stessa cosa però se alla figlia non dispiace viaggiare in un'altra macchina per lui non ci sono problemi

  • 1410 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social