Alla scoperta della Namibia

Viaggio in Namibia Periodo Agosto 2007 Voli: Malpensa – Francoforte Francoforte - Città del Capo Città del Capo - Windhoek Primo giorno : arriviamo dopo il lungo tragitto in volo all’aeroporto di Windhoek. Lì ritiriamo l’auto presso il punto Europcar ...

  • di PUCCI1974
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 
Annunci Google

Viaggio in Namibia Periodo Agosto 2007 Voli: Malpensa – Francoforte Francoforte - Città del Capo Città del Capo - Windhoek Primo giorno : arriviamo dopo il lungo tragitto in volo all’aeroporto di Windhoek. Lì ritiriamo l’auto presso il punto Europcar e Andrea si mette subito alla guida , sulla sinistra.

Il nostro hotel è il Windhoek Country Club resort Ha anche il campo da golf, ed è proprio di fronte al piccolo aeroporto Eros per i voli interni.

Fin troppo per i nostri gusti, ma ha il vantaggio di essere comodo da raggiungere- Secondo giorno : partiamo di mattino presto, perché la tappa è lunga fino a Sesriem, inoltre dobbiamo socializzare con le strade namibiane. La raccomandazione è di stare molto attenti. Le strade per lo più non sono asfaltate e dunque è facile perdere aderenza , inoltre non sono lineari , nel senso che spesso seguono il terreno e dunque si sale e si scende di continuo. Nonostante ciò, non ci sono particolari problemi purchè si usi prudenza e si vada sotto gli 80 all’ora. Il punto è che non c’è nessuno! E viene voglia di pigiare l’acceleratore , errore da non fare anche perché gli animali possono attraversare la strada : orici, kudu, facoceri , babbuini , etc..

Solitamente passa, dopo l’alba, un apposito mezzo che appiattisce i sassi. Buone norme sono il portarsi due ruote di scorta, avere sempre con sé acqua e cibo e arrivare al Lodge prima del calar del sole. Non perché compaiano vampiri, ma perché non c’è alcuna forma di illuminazione sulle strade. Detto questo noi abbiamo viaggiato sempre sereni e piacevolmente. Quando si incrocia un’auto ci si saluta sempre e se qualche auto non va , certamente il primo che passa si ferma. E’ una regola non scritta. Non uscite dalle piste principali e tracciate, se no chissà quando passa qualcuno .

Impossibile sbagliare strada, sono molto bene segnalate , basta che vi siate muniti di apposita cartina con i numeri delle strade.

Facciamo tappa a Solitarie, credendo che sia un piccolo paese ma in realtà c’è un Lodge, una pompa di benzina e un meccanico. Qui si vende un’ottima torta di mele e del pane durissimo.

Dormiamo al Namib Desert Lodge, che sorge a ridosso delle rosse dune fossili. Siamo stanchi ancora dal volo e dal viaggio. Ci godiamo un thè ammirando il paesaggio. Il lodge è carino, si sta ampliando, per ora ha circa una cinquantina di stanze. La sera fa freddo ci vuole una bella giacca a vento. La cena prevede sempre come antipasto una zuppa calda e poi di solito un secondo di carne e riso. Immancabile il dolce , creme al cucchiaio. E’ tutto buonissimo .

Terzo giorno : ci svegliamo per le 5. Appena usciamo dal lodge, degli Springbook ci attraversano la strada. La nostra tappa è Soussusvlei. Entriamo nel parco, e sorpresa. Lì la strada è asfaltata! Si deve fare il biglietto nell’ufficio dei ranger e poi inizia lo spettacolo. La strada è attorniata da dune alte e spiccatamente rosse. Si passa davanti alla famosa duna 45, ma il bello arriva quando si deve parcheggiare l’auto per gli ultimi 5 km che o si fanno a piedi o , molto meglio, con un fuoristrada. Non preoccupatevi , fanno la spola e per pochi dollari namibiani un passaggio ve lo danno.

Si vede prima la Dead Vlei e poi si comincia a camminare tra le dune. Semplicemente bellissimo.

Tornati al lodge, siamo usciti in fuoristrada per ammirare la zona del Namib e per goderci un meraviglioso aperitivo in un paesaggio da “ La mia Africa “ il film con Meryl Streep . Resti senza parole a guardare i colori e a sentire i profumi , se questo è il paradiso non voglio piu’ tornare a casa

Annunci Google
  • 540 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social