16 splendidi giorni con due bambini al seguito

Si, è stato un viaggio fantastico con i nostri due bambini di 11 e 4 anni ! Il forum di viaggio turisti per caso e quello americano www.fodors.com sono stati preziosi per la preparazione del viaggio ed il mio ringraziamento ...

  • di cheetah
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: 3500
 

Si, è stato un viaggio fantastico con i nostri due bambini di 11 e 4 anni ! Il forum di viaggio turisti per caso e quello americano www.Fodors.Com sono stati preziosi per la preparazione del viaggio ed il mio ringraziamento va a tutti coloro che lo hanno reso più facile grazie alle varie esperienze ed informazioni pubblicate ! Questo è il vero spirito dei viaggiatori e spero che con questo mio racconto di viaggio anche altri possano trovare qualcosa di utile al loro programma.

Nonostante siamo da sempre viaggiatori indipendenti, occupandomi di fissare tutti i vari alloggiamenti direttamente da casa, questa volta ho accettato il suggerimento di servirmi di un tour operator locale di Windhoek.

Lilly, della The Cardboard Box Travel Shop (www.Namibian.Org) è stata veramente molto utile ed alla fine, oltre che a fissare anche l’auto a noleggio, abbiamo messo insieme il seguente itinerario di 16 notti (18 giorni in totale), nei vari alloggi: 2 notti a Windhoek, Charlotte’s Guesthouse 2 notti al Kalahari Anib Lodge, vicino Mariental 2 notti al Namib Desert Lodge, zona Dune di Sossusvlei 3 notti a Swakopmund, al Seabreezee Guest House 2 notti all Igowati Lodge di Khorixas, nella regione del Damaraland 3 notti al Parco Etosha, 2 notti a Okaukuejo e una a Namutoni 1 notte nel Waterberg Plateau, al Bernabe De La Bat Rest Camp 1 notte a Windhoek, Charlotte’s Guesthouse 12 giugno, arrivo a Windhoek Siamo arrivati all’aeroporto di Windhoek al mattino e ci siamo resi piacevolmente conto che l’auto prenotata tramite The Cardboard Box, gruppo B, Toyota Corolla 1.6 o simile, era stata nel frattempo sostituita con una di categoria superiore, una Volkswagen Caddy, con l’abitacolo più alto per i passeggeri e molto più spazio per i bagagli. Alla fine del viaggio abbiamo concluso che si è trattata di un’auto perfetta per la famiglia.

Ci siamo quindi diretti alla guesthouse, in località Klein Windhoek, per lasciare i bagagli e dopo esserci rinfrescati siamo subito riusciti per andare in centro.

Per pranzo abbiamo trovato molto accogliente il ristorante The Gourmet, Post Mall, propro accanto all’ufficio The Cardboard Box, dove mi sono affacciato per salutare e ringraziare di persona Lilly.

Siamo poi tornati al The Gourmet anche il giorno successivo.

Nel pomeriggio abbiamo percorso la strada principale per sgranchirci le gambe dal viaggio e per un po’ di shopping, compreso l’adattatore di corrente, di dimensioni ingombrantissime, ma indispensabile per tutti i vari carica batterie: videocamera, 2 fotocamere digitali, 2 telefoni cellulari etc...

Questa volta il fuso orario non ha avuto alcun effetto, in quanto soltanto di un ora indietro rispetto all’Italia. Per cena abbiamo trovato bistecche favolose al ristorante argentino El Gaucho, dove siamo tornati anche la sera successiva.

13 giugno, Parco Daan Viljoen e Windhoek La notte ha fatto discretamente freddo, quasi zero gradi fuori, mentre di giorno la temperatura raggiunge anche i 23-24 gradi ! Siamo a circa 1600m sull’altopiano di Windhoek ! Inoltre siamo in pieno inverno; in compenso c’è sempre uno splendido sole ! Il termosifone elettrico piazzato nel breve corridoio tra la nostra camera e quella dei bambini si è rivelato non sufficiente ! Il nostro primo incontro con gli animali africani è stato al bellissimo Parco Daan Viljoen, appena 18 km ovest da Windhoek. Eravamo molto emozionati di vedere a poca distanza giraffe, zebre e kudu.

Il percorso del game drive da fare con la propria auto non era asfaltato e presentava a volte buche impegnative da evitare, altre volte salite scalinate miste a sabbia per cui sono dovuto tornare indietro alcuni metri, prendere velocità e superare gli ostacoli, per fortuna senza danni sotto l’auto ! Il pomeriggio siamo tornati in centro per fare altri acquisti. La signora della guesthouse ci ha fornito un secondo termosifone elettrico, quindi uno per stanza e la seconda notte è andata decisamente meglio

  • 6402 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social