Viaggio nel cuore della Birmania: terra di spiritualità, autenticità e cultura

Viaggio fai da te all'insegna del turismo responsabile, della conoscenza e della scoperta

  • di Kiara24
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Sono appena tornata da uno splendido viaggio nel cuore della Birmania ed ho subito pensato di condividere la mia esperienza. Di seguito troverete le tappe, gli spostamenti, i luoghi visitati, gli hotel/guest-house dove ho pernottato, le guide locali che mi hanno accompagnata, i ristoranti che mi sono piaciuti di più. Spero che ciò possa essere utile a chi intende organizzare un viaggio in questo magnifico Paese.

Siamo partite in due, una mia amica ed io. Di seguito alcuni dettagli:

  • volo a/r Milano-Bangkok con Thai Airlaines (586 euro)
  • volo Bangkok-Mandalay con Air Asia (200 euro)
  • volo interno Heho-Mandalay (60 euro)
  • spostamenti in auto Mandalay-Bagan, Bagan, Kalaw, Kalaw-Pindaya Cave-Inle lake con driver privati mediante agenzia locale (www.myanmarexperttours.com) (150 $ a testa)

La nostra idea nell'organizzare il viaggio è stata sin da subito quella di evitare le agenzie di viaggio italiane, piuttosto sceglierne una locale per gli spostamenti più impegnativi e di prenotare dei driver sul posto per le escursioni in giornata, in modo da distribuire il nostro denaro a persone diverse.

La Birmania non solo è un Paese naturalisticamente e culturalmente magnifico, ma è inoltre abitato da una popolazione meravigliosa. Non abbiamo mai avuto la percezione di essere in pericolo o di essere truffate, al contrario ci siamo sempre sentite a nostro agio. I Birmani sono un popolo educato, disciplinato (tranne nella guida...), attento, accogliente, rispettoso, di una spiritualità profonda, sincera, autentica, che mi ha lasciato colpita! Il senso di pace che ho provato all'intero dei tempi e dei monasteri buddhisti mi accompagnerà per sempre e ricorderò per sempre con affetto e stima questo fiero e generoso popolo.

Essendo estate, periodo in cui si abbattono i monsoni, decidiamo di evitare la costa e dunque Yangoon (dove le piogge sono molto forti e frequenti) e di fare invece un viaggio nell'entroterra. Effettivamente il nostro programma è stato davvero vincente: la fortuna ha voluto che non siamo mai state ostacolate dai monsoni e che, in tutta la vacanza, abbia piovuto solo tre volte e per giunta durante la notte. Inoltre le piogge nell'entroterra non sono state così forti come temevamo, ma si sono rivelate dei brevi ed intensi acquazzoni estivi. Il nostro itinerario è stato il seguente:

  • Mandalay-Amarapura- Sagaing
  • Nyaung-U e Old Bagan
  • Kalaw-Pindaya Cave
  • Nyaungshwe e Kakku
  • Ritorno a Mandalay e volo per Bangkok.

Atterrate a Mandalay abbiamo trascorso due giorni e mezzo in questa caotica città. Abbiamo pernottato presso The Home Hotel, che si trova in una zona centrale e ben fornita di ristoranti. L'hotel dispone di camere ampie, pulite e luminose e ci siamo trovate molto bene. Arrivate in hotel decidiamo subito di prenotare dei driver per le nostre escursioni (scelta molto azzeccata, visto che Mandalay è una città veramente caotica e noi avevamo poco tempo a disposizione per vedere tutto). La sera stessa del nostro arrivo andiamo a vedere uno spettacolo tradizionale di marionette birmane presso il Mandalay Marionettes, un carinissimo teatrino con tanto di palco e platea. Lo spettacolo di marionette è qualcosa di imperdibile, anche perché i marionettisti sono davvero molto bravi!! Il giorno successivo decidiamo di visitare i templi di Mandalay accompagnate da un driver e scopriamo che, guidate dalla persona giusta, la città rivela delle piccole oasi di tranquillità come il monastero di Shwe In Bin Kyaung e di Shwekyimyint Paya, che ci lasciano senza fiato per la loro bellezza e per il silenzio e la quiete. Il nostro simpaticissimo driver ci accompagna anche al mercato di giada e presso altri monasteri

  • 15325 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social