Museo Archeologico Regionale di Gela

Museo o Pinacoteca

Descrizione

La sede museale, è un edificio realizzato negli anni Cinquanta. Nel 1984, dopo la realizzazione di lavori di ampliamento resi necessari per l'incremento dei materiali da esporre, il Museo venne riaperto con un nuovo allestimento.

Gli ultimi interventi effettuati a partire dal 1995 lo hanno interamente rinnovato nei percorsi espositivi e negli apparati didattici e didascalici.

Il museo illustra attraverso reperti ceramici, bronzei e numismatici, la storia di Gela antica e del territorio ad essa connesso, dall'età preistorica all'età medievale.

Gela fu la prima colonia rodio-cretese fondata in Sicilia, secondo Tucidide, nel 689-688 a.C. La città divenne ben presto una delle più importanti dell'isola fino a rivaleggiare con la stessa Siracusa.

Le sue mire espansionistiche per il controllo del territorio la portarono a fondare nel 581 a. c. Akragas (Agrigento), e successivamente ad estendere il proprio dominio fino allo Stretto.

Dopo la metà del V sec. iniziò il suo declino. Nel 405 a.C. fu conquistata e distrutta dai Cartaginesi. Ricostruita nel IV sec. a.C., fu successivamente oggetto di attacchi da parte di Siracusa, fin quando tra il 285 e il 282 a. c. fu distrutta dal tiranno agrigentino Phintias che trasferì i suoi abitanti presso Licata dove nacque una nuova città chiamata Phintiade.

  Messenger
Indirizzo
Museo Archeologico Regionale di Gela - Corso Vittorio Emanuele, 2, 93012 Gela CL, Italia
Sito Web
http://www.regione.sicilia.it/beniculturali/dirbenicult/database/page_musei/pagina_musei.asp?id=19&idsito=19
Durata consigliata della visita
Un paio d'ore
Costo per persona
4 Euro
Dimensione
Grande
Telefono
0933 912626

« Torna all'elenco    Aggiungi la tua segnalazione »