Il Mozambico: un paese dalle mille scoperte!

Quando la Raf parlò del Mozambico, mio marito Andrea rientrati a casa da soli mi disse: io in Mozambico non ci andrò mai…. E invece ora che siamo rientrati, parliamo già di tornarci, un giorno… La mia amica Daniela ha ...

  • di jael
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Quando la Raf parlò del Mozambico, mio marito Andrea rientrati a casa da soli mi disse: io in Mozambico non ci andrò mai...

E invece ora che siamo rientrati, parliamo già di tornarci, un giorno... La mia amica Daniela ha tenuto il diario di tutta la vacanza e lo pubblicherà, il mio vuole essere solo una condivisione di emozioni, e visto che sul Mozambico ci sono pochi racconti e informazioni un aiuto per chi volesse recarsi in questo paese meraviglioso.

Siamo stati 10 giorni in Sudafrica (paese meraviglioso, anche questo una vera scoperta, ma è un altro capitolo...) Il passaggio da una frontiera all’altra è drastico. Pochi silometri e sei in un altro mondo.

Ci siamo fermati un giorno a Maputo, per renderci conto di come era la situazione e prendere informazioni sui nostri futuri spostamenti. A Maputo non abbiamo visto di particolarmente interessante, ma siamo stati in compagnia di persone veramente speciali.

Ho visto i bambini giocare in strada a dama, con le pedine che erano tappi di bottiglie...Coca Cola contro Fanta... Il viaggio per Tofo è stato ‘istruttivo’...Abbiamo viaggiato con ‘Oliveiras’, 9 ore di strade sterrate...Ogni volta che ci fermavamo facevamo spesa dal finestrino...Banane, pane, arachidi Per me abituata a entrare nei supermercati e scegliere tra 1000 prodotti questo modo di fare spesa era strano ma altrettanto affascinante (tanto più che non amo i grossi centri commerciali...) Siamo arrivati a Inambane verso le 4.30 del pomeriggio e siamo stati assaliti da bambini che volevano accompagnarci o consigliarci dove andare a dormire (naturalmente tutto ciò dietro compenso...) ma per fortuna grazie alle nostre conoscenze di Maputo, avevamo un aggancio anche qui.

Dopo poco più di un’ora eravamo a Tofo nel nostro appartamento, spartano ma con tutto il necessario e soprattutto cosa importante per noi che eravamo in 6 acqua calda a volontà. Non so bene che sistema fosse, non c’era il boiler ma un sistema che permetteva di avere sempre l’acqua calda.

Tofo mi rimarrà per sempre nel cuore, penso che sia uno dei posti più belli che abbia mai visto, non solo per il posto in sé, ma anche per la gente, per la tranquillità e la pace che si respira...

Abbiamo riposato e fatto delle bellissime immersioni, il mare è così ricco di cose da vedere... Io ero alle mie prime immersioni, cercavamo un diving affidabile e l’abbiamo trovato proprio a due passi dall’appartamento. Sono stati tutti fantastici, un team affiatato con ragazzi simpaticissimi.

La Raf che ha fatto tante immersioni mi ha detto che mi capiteranno poche immersioni come quelle che abbiamo fatto a Tofo...

Abbiamo visto lo squalo balena, fortissima emozione...Ma questo si vede anche solo facendo snorkeling In immersione invece abbiamo visto le mante, la zona è famosa proprio per questo, c’è un punto che è una sorta di lavaggio delle mante, ci si ferma e si possono ammirare le mante che passano e si fanno lavare dai vari pesciolini. Ma è tutto lo scenario che è fantastico, si è circondati da una miriade di pesci coloratissimi e di dimensioni veramente fuori dal comune...

A Tofo c’è un mercatino con l’artigianato locale che non ho trovato in nessun’altro posto, cose belle, prezzi da contrattare, ma soprattutto la certezza che vengono prodotti li. Non ve lo perdete, non abbiamo più trovato le cose che c’erano li e ci siamo pentiti di non aver comprato li, con il pensiero che avremmo trovato dell’altro.

Scontato dire che abbiamo mangiato solo pesce, infatti anche se avevamo il ristorante del Lodge Casa Barry a due passi, abbiamo spesso mangiato in casa. Diego il nostro capo chef, comprava il pesce dai pescatori che arrivavano carichi a tutte le ore, organizzava il menù e tutti insieme si preparava da mangiare. Una sera abbiamo comprato gli spaghetti e gli abbiamo conditi con uno spettacolare sugo ai gamberi...Peccato per gli spaghetti... (pensavo fosse sufficiente saperli cucinare...) erano colla..

  • 2018 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social