In montagna senza gli sci

Picnic sulla neve, bagni notturni, o in mongolfiera sulle vette

 

Pic nic sulla neve preparati da chef stellati, bagni notturni a lume di candela nella spa monumento nazionale svizzero, tour in mongolfiera sulle vette più suggestive delle dolomiti. Sono tante (e invitanti) le offerte per chi vuol immergersi nell’atmosfera della montagna senza gli sci ai piedi...

1- Parola d’ordine: nordic walking

In forma in Alto Adige

Questo sport, che rappresenta un modo nuovo di vivere la montagna, è di gran moda: camminando con i bastoncini, viene messo in movimento l’80% dei muscoli della schiena, del petto e del sistema respiratorio, si intensifica l’assunzione di ossigeno e si bruciano 400 calorie l’ora, contro le 280 della camminata normale. E, in più, si può praticare sulla neve. Cliccate su http://www.alto-adige.com/ per conoscere le mete altoatesine più adatte al nordic walking, ma sappiate che a Plan del Corones è stato allestito il più grande Nature Fitness Park d’Europa, dove si organizzano corsi e workshop

Info: http://www.plandecorones.com/it/attivita/nordicwalking/ e http://www.nordicwalkingtime.it/, il primo portale italiano dedicato a questa disciplina.

2- Un nome, una leggenda

Museo tour sulle Dolomiti Primo scalatore a violare le 14 vette più alte del mondo (senza l’ausilio di bombole a ossigeno), Reinhold Messner è, più di ogni altro, il padrino delle Dolomiti. È lui l’anima del Messner Mountain Museum, uno straordinario circuito museale che conta quattro sedi di cui tre in Alto Adige – Castel Juval a Castelbello, Firmian a Bolzano, Ortles a Solda – e una (dal suggestivo nome di Museo delle Nuvole, con un panorama incantevole) sulla cima del Monte Rite, in Cadore (Belluno). Visitandoli si entra davvero nel mondo della montagna, dei suoi popoli e delle imprese, dalle Alpi all’Himalaya. E, nel maso seicentesco di Ortles, merita anche la sosta golosa al ristorante del museo che propone specialità d’alta quota da tutto il mondo: imperdibili i piatti a base di carne di yak.

Per informazioni: http://www.messner-mountain-museum.it/

3- Lusso a Megève

Shopping e arte in Alta Savoia I puristi si lamentano che, ormai, è stata colonizzata dai magnatirussi e dagli sceicchi arabi, ma del resto il fascino di Megève, perla del dipartimento francese dell’Alta Savoia, è noto su scala planetaria. Tra le sue meraviglie c’è il fatto che, pur essendo una meta privilegiata per gli sport invernali, ha moltissimo da offrire a chi non scia, soprattutto agli amanti dell’arte e ai fanatici dello shopping di lusso. In più, la non affollatissima stagione autunnale è perfetta per concedersi una vacanza che, da Megève, tocca le più pittoresche località della zona, da Annecy (con il suo lago, uno dei più scenografici delle Alpi) ai castelli arroccati su costoni di roccia, fino a Chamonix, dove concedersi una gita a bordo dello storico treno a cremagliera per ammirare lo spettacolo del Mer de Glace del Monte Bianco.

Info: www.megeve.com e www.savoiemont-blanc.com

4- Le sorprese della Val d’Aosta

Percorsi audio guidati

Per chi scia, è un paradiso. Ma le montagne valdostane offrono molte opportunità per una vacanza speciale, alla scoperta di aspetti meno noti (e davvero sorprendenti) della più piccola delle regioni italiane. A indirizzarvi su itinerari curiosi è il sito ufficiale del turismo della Val d’Aosta che, su http://www.regione.vda.it/turismo/proposte/audioguide/default_i.asp , mette a disposizione ottime audioguide scaricabili in formato Mp3: tra le proposte tematiche segnaliamo il percorso naturalistico ed escursionistico sui segreti delle Alpi, quello dedicato al Medioevo e all’età romana e quello che esplora i luoghi dell’arte contemporanea. Per concludere in bellezza la vacanza, non dimenticate di sfidare la fortuna al Casinò della Vallé di Campione!

Info: http://www.casinodelavallee.it/

5- In volo sulle vette

In mongolfiera e aliante È, letteralmente, un sogno: abbracciare con uno sguardo le più celebri vette delle Dolomiti dall’alto, a bordo di una mongolfiera. Potete provare quest’esperienza a Dobbiaco, in Val Pusteria. Tempo permettendo, tutto l’anno l’Hotel Rosengarten di Dobbiaco organizza gite con il pallone aerostatico. Sempre qui si tiene il Baloon Festival – dal 7 al 16 gennaio – che prevede tra l’altro voli turistici (al costo di 215 euro) e attività dedicate ai bambini. Per informazioni cliccate su www.rosengarten.it e su www.baloonfestival.it. In Val d’Aosta, invece, è possibile effettuare un altrettanto emozionante volo a vela in aliante per ammirare da una prospettiva insolita le due montagne regine d’Europa, il Bianco e il Cervino (info: www.aecaosta.it)

  • 4021 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. McDreamy
    , 26/2/2015 11:46
    L´Alto Adige come regione turistica diventa sempre più famosa, l´ho letto qualche giorno fà in un articolo dell´www.goinfo.it Alto Adige online. Io amo la natura altoatesina specialmente le Dolomiti!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social