Capodanno a Monaco di Baviera

A zonzo per le vie della città

  • di lucaeliana
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

1° Giorno

Io e mia moglie partiamo da Bari con volo Air Dolomiti verso l’ora di pranzo del 31 dicembre.

Devo sottolineare subito la differenza rispetto ai voli Ryan Air, che noi prendiamo spesso. Più comodo, più confortevole, posto assegnato (anche se dal 1° febbraio anche gli altri finalmente si sono adeguati….). Addirittura al ritorno, all’Aeroporto di Monaco, c’era la possibilità di stampare la carta di imbarco e al gate, nell’attesa del volo, c’era la possibilità di bere caffè e altre bevande calde e fresche.

Fatta questa premessa, arriviamo a Monaco intorno alle 14.15 e ci dirigiamo al nostro albergo in centro utilizzando la modernissima ed efficiente metro della città. Ci sono due linee che dall’aeroporto conducono direttamente in centro e alla stazione dei treni. Il biglietto costa circa 10 € a persona ma poi consente di continuare a usare le altre linee per arrivare alla propria destinazione.

Il nostro albergo si trovava a circa 15 minuti a piedi da MarienPlatz, cioè il fulcro della città. Abbiamo percepito anche la sera una assoluta tranquillità, anche in strade apparentemente deserte.

Sistemati in albergo (Ghotel hotel & living munchen-zentrum, c’è recensione su trip advisor), iniziamo il nostro soggiorno, facendo una passeggiata in centro per cominciare a prendere contatto con la città.

Molta gente in giro, e soprattutto moltissimi nostri connazionali, anche ragazzi molto giovani. Approfittiamo per vedere un paio di chiese che incontriamo lungo la strada.

Il freddo inizia a farsi sentire, per cui torniamo in albergo, ci rilassiamo un po’ e usciamo nuovamente. Non conoscendo ancora bene la città e trattandosi di giornata molto particolare, decidiamo di festeggiare il 31 a kfc, evitando le famose birrerie bavaresi, che, invece, frequenteremo nei giorni successivi.

Dopo questa cena frugale, ci rechiamo a Marien Platz dove c’è la tradizione, un po’ assurda direi, di lasciare spazio ai “fuochi fai da te”, nel senso che non esiste, come nelle altre grandi città europee, uno spettacolo pirotecnico organizzato dal Comune, ma semplicemente tanta gente che liberamente spara a raffica, con qualche rischio anche per l’incolumità delle persone che si collocano ai lati della piazza, evitando ovviamente di avventurasi nella sua parte centrale.

Questa sorta di spettacolo inizia alle 21 e dura fin dopo mezzanotte. Devo dire che, a mio avviso, non è il massimo e forse è l’unica nota negativa di questa città, che si dovrebbe collocare al livello delle grandi città europee, come Parigi e Londra, dove però la sera di San Silvestro si assiste a ben altri spettacoli.

2° Giorno

Il centro di Monaco è visitabile interamente a piedi, ragion per cui avrete necessità di utilizzare i mezzi solo per le parti esterne, alle quali noi ci siamo dedicati la giornata di Capodanno, quando la maggior parte delle attrazioni al centro della città, compresi i negozi, sono chiuse.

Nelle stazioni della metro, le macchinette automatiche per i biglietti hanno la traduzione anche in italiano. Noi abbiamo optato per un biglietto cumulativo al costo di circa 16 € (per tutti e due) e che consente per 24 ore di fare tutte le corse che si vogliono su bus e metro per le zone 1 e 2, dove sono concentrate tutte le cose da vedere. Ovviamente se si vuole allargare il raggio della propria visita, il costo aumenta, ma è importante dire che questo prezzo vale fino a 5 persone, quindi è molto conveniente se si è ad esempio in 4 o in 5

  • 33505 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social