Ferragosto a Monaco

Un racconto dettagliato di quattro giorni bellissimi

  • di MwithM
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

PRIMO GIORNO: PARTENZA PER LA NOSTRA META

Partiamo il 14 agosto alla volta di Monaco per trascorrere lì 4 notti. Prendiamo il treno DB da Trento e in 4 ore siamo già a destinazione; 17 gradi! L'hotel scelto è il “Winters hotel” proprio di fronte la stazione centrale; dopo lunghe ricerche sul web mio marito ha optato per questo hotel (3 stelle) che per la modica cifra di 200 euro (x2p) include anche la colazione internazionale (prenotato dal sito OLO HOTEL) e premetto che pochi hotel offrono la colazione inclusa nel prezzo, pertanto l'offerta è risultata appetibile. Arrivati dunque, attraversiamo la strada e con rapido check in prendiamo possesso della camera; visto il prezzo pagato mi aspettavo il peggio ed invece la struttura si presenta proprio carina, pulita e dotata dei comfort minimi anche se manca il frigobar ed il condizionatore che non sarebbe comunque servito visto le temperature diurne e notturne basse rispetto alla media italiana di agosto. Sistemiamo la valigia e dopo 10min di passeggiata piacevole arriviamo a Karlplatz, inondata da una fontana rinfrescante...notiamo subito che la città è viva più che mai!

Dalla piazza ci uniamo al flusso di gente dirette verso MarienPlatz (d'ora in poi MP), ma prima la ns cartina prevede una visita alla chiesa di San Michele ed alla chiesa museo dedicata a Maria. Ci imbattiamo subito dopo a sinistra nel Duomo, lo visitiamo e notiamo l'impronta attribuita a Lucifero, purtroppo una delle torri è chiusa perché in manutenzione. Proseguendo il nostro giro, non possiamo non notare i tanti Biergaten (giardini della birra) presenti lungo la via, tra cui una delle birrerie più famose la Augustiner (dove ceneremo due sere più tardi). Arrivati nella rinomata MP rimaniamo a bocca aperta nel vedere l'Altes Rathaus, il vecchio municipio, immenso e adornato di tantissimi fiori. Proseguiamo per il Virtualmarket, dove siamo fortemente colpiti dalle bancarelle colorate e piene di ogni bontà e soprattutto dalla birra e dalla gente che tranquillamente seduta sorseggia un boccale di birra! Ci accorgiamo che sono quasi le 17 e tra poco suonerà il Carillon dell'Altes Rathaus quindi giriamo i tacchi e torniamo su MP e tutti col naso all'insù....quanta genteeeeee! Bello! Prendiamo per l'Hofgarten e strada facendo arriviamo all'ingresso della Residenz, alla Theatinerkirche o Chiesa di San Gaetano, alla loggia dei marescialli (Feldherrnhalle) in Odeonplatz e da li piccolo giro nell'Hofgarten fino al tempio di Diana. Decidiamo che è proprio ora di trovare un posto per rifocillarci. Girovagando per le vie del centro ci accorgiamo di essere vicini alla famosissima e storica birreria Hofbraun, dove decidiamo di fare una prima pausa e assaggiare la birra, yuppiiii! Scelta azzeccata: l'atmosfera all'interno del locale è di grande ilarità, i camerieri portano vassoi immensi stracolmi di prelibatezze e 3-4 boccali da litro di birra tutti insieme!, l'orchestrina suona e fa da cornice a tutto il resto. Il locale è immenso e si sviluppa su due piani ed in un'area attrezzata all'esterno, ci si siede dove c'è posto in tavolate da 6 a 10 persone! Ordiniamo una zuppa, era freschetto fuori e dovevo riscaldarmi, poi il Laberkasse, tipico polpettone, i weisse wurst, l'insalata di patate alla panna e una weisse bier...buonissima! Segnalo che noi abbiamo aspettato 1 ora per poter ordinare! (di solito sono veloci ma a noi è andata male, inoltre ci hanno portato tutto insieme, zuppa, secondo e contorno...beh non esiste l'ordine delle portate alla Hofbraun!). Pagato circa 23 euro in due...ottimo! Prima di lasciare la birreria la visitiamo, terrazza, primo piano, ultimo piano…salone delle feste con pareti e soffitto affrescati…è stupenda!!

Stanchi dal viaggio e da questo primo assaggio di Monaco decidiamo di andare in hotel per affrontare, il giorno dopo, il ferragosto a Monaco!

SECONDO GIORNO: CASTELLO DI NYPEMBURGH

E' ferragosto!.In hotel consumiamo un'ottima colazione, abbondante e varia, in cui sono presenti gli immancabili brezel ed il tipico pane con i semini! Optiamo di acquistare il biglietto cumulativo di un giorno a 10,60€ in due, potremmo così fare quante corse vogliamo fino alle 6 del mattino dopo, e prendiamo il bus nr. 17 davanti l'hotel che in appena 15 minuti ci porta al castello!. Entriamo alle 09 ed alle 11:30 siamo già fuori nei giardini a passeggiare: è incredibilmente fresco! Un commento veloce: se avessimo visitato prima la Residenz non credo saremmo venuti qui! Il castello è sicuramente bello ma un po vuoto, alcune stanze non sono accessibili a causa di lavori di manutenzione; non ci ha entusiasmato più di tanto. Rientriamo col 17 e ci fermiamo a Sendlinger Tor, una delle porte della città. Come la porta di KarlzPlatz, anche questa è bagnata da una bellissima fontana! Camminiamo lungo Sendlingerstrasse e ci fermiamo alla chiesa di Asam, dedicata a San Giovanni Nepomuceno, mai visto niente del genere: in stile rococò, è assolutamente da vedere! Continuiamo il ns giro tra negozi rigorosamente chiusi e decidiamo di visitare la chiesa di St. Peter inclusa la torre con i suoi 306 gradini! Paghiamo l'ingresso alla torre (1,50euro) e saliamo....arrivati su la vista a 360 gradi è meravigliosa! Rimaniamo su almeno mezzoretta a cercare di individuare i vari monumenti dalle cupole! Una volta scesi decidiamo che abbiamo ancora energie per visitare qualche altro monumento, andiamo fino alla St. Joseph Platz, ammirando l’Opera con il suo colonnato, e questa volta entriamo nella Theatinerkirche, all’uscita gustiamo un concertino di artisti di strada all'Odeonplatz!

Torniamo indietro per passeggiare sulla Maximilianstrasse, fino al Region Land. Sono le 15 e siamo affamati e sfiniti; è decisamente ora di pranzo! Puntiamo dritti alla vicina Franziska Brahaus, dove io ordino Leber knodel (canederlo al fegato), credetemi era buono!, mio marito invece fa il bis di weissewurst! Il programma del pomeriggio è visitare il quartiere universitario con le due famose fontane, la chiesa di S.Ludwing, il cui dipinto è degno di nota, e il quartiere greco. Sulla strada del rientro in hotel, come da programma, entriamo nella chiesa dedicata a Maria, già visitata il giorno prima, e seguiamo la funzione religiosa in italiano, con tanto di coretto! Si rientra in hotel a tarda sera stanchi ma felici!!!

TERZO GIORNO: DEUTCHES MUSEUM

Oggi siamo decisi a visitare il museo delle scienze con molta calma e riposati dalla lunga dormita della notte precedente, siamo davanti al museo alle 09. Lungo il tragitto tocchiamo l'altra antica porta della città: la Isartor, l'unica quasi intatta! Godiamo delle meraviglie del museo interattivo, giochiamo e ci divertiamo molto. A pranzo breve pausa in una delle caffettiera del museo e si ricomincia il giro degli ultimi piani! Alle 15 ne usciamo soddisfatti e visto che siamo proprio in zona decidiamo di visitare questo quartiere denominato Lehel. Segnaliamo solo la Gartner platz, ristrutturata da poco, carina e piena di fiori! visto il tempo a disposizione decidiamo di dedicarci allo shopping! Torniamo verso il centro passando dal Virtualmarket dove ci imbattiamo nei buonissimi panini con l'arrosto di maiale!!! Non resistiamo, entriamo in un imbiss e ne acquistiamo due al costo totale di meno di 5 euro, da gustare seduti su una panchina del mercato; si respira simpatia, allegria, si sta proprio bene e il panino è ottimo! E che lo shopping continui! Alla chiusura dei negozi andiamo in hotel a rinfrescarci e decidiamo di andare a cena nella birreria storica Augustiner, che si trova a pochi metri da Karlplatz e vicinissima al nostro hotel, nel pieno del passeggio. Io ordino knodel agli spinaci con crema di formaggio e insalata e mio marito va sul tipico con lo spezzatino di polmone e il knodel di pane, il tutto accompagnato da una ottima birra! Per un piccolo inconveniente sull'insalata il direttore di sala ci offre un'ottima cheese cake! Saldiamo il conto di 23 euro in totale!! Godiamo in seguito del passeggio serale in centro e delle diverse orchestrine che si esibiscono lungo la via...che bella città!

QUARTO GIORNO: Residenz , ENGLISCHER GARTEN e shopping

Decisi a visitare la Residenz ci armiamo di tanta pazienza e voglia di conoscere la dinastia dei Wittelsbach, ci presentiamo in biglietteria alle 9, dove acquistiamo il biglietto unico “Residenz Mmuseum e Museo del Tesoro”. La Residenz è immensa e visitiamo 90 ambienti ognuno commentato dall'audioguida compresa nel biglietto d'ingresso....che dire? MERAVIGLIOSA! Restiamo spesso a bocca aperta per il lusso e gli ambienti raffinati. Terminato il lunghissimo giro nella Residenz andiamo a visitare i gioielli di famiglia: corone, anelli, girocolli, rubini, diamanti... da favola!

Breve pausa e partiamo alla volta dell’Englischer Garten decisi a pranzare alla Chinesischer Turme fare un pisolino pomeridiano nel parco immenso che la circonda

  • 7785 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social