Moldova e Romania

Moldova e Romania 2007 Viaggio in Ungheria Romania e Moldova di Francesco e famiglia Locomozione: auto impianto a gas Questo viaggio l’abbiamo fatto nell’estate 2007 ma vista la penuria di informazioni su questi paesi ho deciso di inviarlo ugualmente. Informazioni ...

  • di Franz.wa
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: 3500

Giorno 24.06.07 Chisinau In mattinata visitiamo le cantine di vini della Cricova nelle vicinanze di Chisinau. Le cantine Cricova sono le più grandi della Moldova, dicono che i sotterranei delle cantine siano lunghi circa 80 chilometri. Vi abbiamo visto sotto dei camion caricare del vino e circolare come in una strada normale. Dedichiamo poi il pomeriggio all’acquisto di souvenir che qui costano molto meno che in altre parti ed alla visita di alcuni quartieri della città. Ceniamo in un ristorante moldavo. Buono. L’unica cosa che qui nei ristoranti è cara è l’acqua minerale. Una bottiglia piccola da 250ml più di 2 Euro.

Prima di arrivare in Moldova ero molto perplesso non sapevo cosa mi avrebbe aspettato. Sono contento di averla visitata. Questo itinerario, anche se semplice, è un itinerario fuori dal normale che in Europa non capita di fare tutti i giorni. La gente è gentile ed ha sempre il sorriso sulle labbra. Col senno di poi mi dico che avrei dovuto restare qualche giorno di più e visitarla meglio e più a fondo.

Giorno 25.06.07 Chisinau-Oituz Km. 350 Oggi si parte in direzione Romania non senza prima fare il pieno di benzina e gas. Alla sera ci fermiamo a dormire in un paesetto chiamato Oituz in una pensione vicino ad un fiume. Cena con pollo arrosto e la solita polenta. Due camere con colazione e cena i soliti 60 Euro.

Giorno26.06.07 Oituz-Bran Km. 160 In mattinata visitiamola città di Brazov e la cittadina di Premjer, con un complesso monastico patrimonio dell’unesco. Lungo la via si trovano dei chioschi dove vendono un ottimo dolce fatto a tubo e cotto al momento. Ci saziamo e così salteremo il pranzo. Nel pomeriggio arriviamo a Bran per visitare il castello del conte Ivan Tepes in arte Dracula dal romanzo di B. Stocker. Realmente questo è solo un accalappiaturisti però ti accalappiano bene. La visita del castello non offre niente di particolare è solo una cosa che può far contenti i bambini. All’uscita del castello ci sono tanti banchetti di souvenir dove uno può sbizzarrirsi con gli acquisti. Pernottiamo a Bran, hotel buono ma cena appena passibile. Qui tutto è un mordi e fuggi. Giorno 27.06.07 Bran- Lago di Bilea via Curtes de Arges. Km 180 Dopo Curtea de Arges si gira a sinistra e ad a una ventina di chilometri viene segnalato il vero castello del conte Tepes. Bisogna lasciare la macchina in strada e farsi una salita a piedi di circa 1000 gradini in mezzo al bosco. Vi garantisco che si arriva sudati. Il posto non offre nulla di particolare solo i resti di un castello diroccato. Sopra doveva esserci un guardiano per far pagare il biglietto ma non c’era nessuno. Si riparte quindi per i lago di Bilea, regione della Valacchia, che è il punto più alto della Romania. L’ultima parte della salita per arrivarci è molto bella e per niente pericolosa come descritto nelle guide. La prima parte invece è tutta piena di buche ma il traffico è scarso anche se siamo in piena stagione. Il posto è talmente bello e fresco che decidiamo di fermarci a dormire qua nello chalet del lago e farci una bella e lunga camminata nei dintorni. Credo che questo sia uno dei più bei panorami che si possano vedere in Romania. Giorno 28.06.07 Lago di Bilea-Sibiu Km.120 Dopo aver fatto i soliti acquisti di souvenir si parte per Sibiu e troviamo alloggio nel paesetto di Cristian (una decina di km. Dopo Sibiu) in una pensione che hanno appena terminato di costruire. Ne siamo i primi clienti. La pensione offre anche il servizio di lavanderia e ne approfittiamo. Nel pomeriggio visitiamo la città di Sibiu che l’anno prossimo sarà la città europea per la cultura. Merita. Giorno 29.06.07 Sibiu Già da un paio di giorni il figlio lamenta un mal di pancia e decidiamo di portarlo dal medico. La proprietaria della pensione molto gentilmente ci accompagna dal medico del paese. Presentiamo la tesserina europea che viene accettata senza problemi. Il medico (che parla bene il francese) lo visita e gli prescrive la cura. Alcune pastiglie e dieta! Niente di particolare, probabilmente cibi troppo pesanti. Restiamo anche oggi qui per vedere come prosegue la malattia del figlio. In un paesetto nelle vicinanze c’è una piscina termale così nel pomeriggio ci andiamo. Giorno 29.06.07 Sibiu-Alesd Km. 280 Oggi il figlio sta meglio quindi si riparte. Anche l’auto ha la sua parte della nuova pensione, appena usciti dal parcheggio ci accorgiamo di aver bucato una gomma. Un chiodo rimasto nel terriccio durante la costruzione. Cambiamo la gomma e dopo una decina di chilometri troviamo un meccanico che per la “modica” cifra 8 Euro ce la ripara in cinque minuti di lavoro. In giornata, a Turda visitiamole mine di sale. L’entrata costa un paio di Euro per persona e senza bisogno di guide attraverso un itinerario ben indicato si arriva a scendere un centinaio di metri sotto terra. Gita interessante ed istruttiva. Proseguiamo poi il viaggio fino a Alesd, regione del Crisana Banato. Poco prima di Oradea pernottiamo in una villa antica restaurata ad albergo. Escluso in figlio questa sera ultima volta polenta per tutti. Giorno 30.06.07 Alesd-Dunafolvar/Ungheria Km 360 Il mattino presto arriviamo in Ungheria dove ci dirigiamo verso Debrecen per visitare il parco nazionale Hortobagy, patrimonio Unesco. Lo attraversiamo e partiamo in direzione Balaton. All’uscita del parco ci sono un paio di paesetti dove le cicogne si sono fermate a nidificare ne abbiamo visto per lo meno un centinaio. Ci fermiamo a dormire nel paesetto di Dunafolvar dove ceniamo discretamente nel ristorante del castello

Annunci Google
  • 5226 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. dritangremi
    , 4/3/2011 23:26
    ho sentito parlare dei <a href="http://www.dentistiinalbania.com/1/dicono_di_noi_1529244.html">dentisti in romania</a>. Mi sapete indicare qualcuno?

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social