Yucatan e Chapas in bus

Diario del viaggio in Yucatan – Chapas 30 agosto / 20 settembre 2001 30 agosto ’01 Ore 18.40. Esco dal Pignone e mando subito un SMS a Francesco: “Sono in ferie!!”. Anche l’ultimo giorno di lavoro è stato massacrante, direi ...

  • di Giuseppe Stella
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 
Annunci Google

Diario del viaggio in Yucatan – Chapas 30 agosto / 20 settembre 2001 30 agosto ’01 Ore 18.40. Esco dal Pignone e mando subito un SMS a Francesco: “Sono in ferie!!”. Anche l’ultimo giorno di lavoro è stato massacrante, direi fino agli ultimi 10 minuti.

Arrivo a MILANO sotto il diluvio che sono le 11 e mezzo di notte. Francesco arriva con “solo” qualche secondo di ritardo (il “solo” è a beneficio di quelli che conoscono Francesco!!). A casa sua ci sono anche la Serena e altri due amici. Rimango quindi sveglio fino verso le due trovando anche il tempo per farmi la barba e iniziare e rasarmi i capelli. Peccato che a metà si esaurisce la batteria e io non ho portato il caricabatteria. Devo finire quindi con il tagliabarba di Francesco ripromettendomi di raffinare il lavoro appena arriverò in Messico. Lui deve terminare ancora di preparare lo zaino e alla fine va a dormire dopo le 3.

31 agosto ’01 Alle 6 siamo già in piedi. Francesco non ha sentito la sveglia e siamo quindi parecchio sul frenetico. Prendiamo un taxi Fiat Multipla fino a LINATE.

Mentre aspettiamo l’imbarco dopo aver fatto il check-in, ci viene a chiedere una informazione IRENE, una messicana di CANCUN che è stata un mese a MILANO da uno che la doveva sposare. Invece è qui!! E’ una bella mora di 28 anni che si fa guardare moltissimo, per i capelli e gli occhi, ma soprattutto per il seno (porterà credo una 5° misura abbondante). In compenso ha anche una bella panciona e un culone non indifferente. A me non ispira molta simpatia mentre Francesco sembra molto colpito, ma non credo dai suoi occhi. Anche lei è diretta a CANCUN per cui farà tutto il viaggio insieme a noi.

A LINATE sul volo con noi ci sono anche due VIP: Wanna Marchi e la figlia (pensa che fortuna!!!).

Il volo fino a MADRID è uno spettacolo. Attraversiamo le Alpi, la Provenza, una grande città portuale che potrebbe essere MARSIGLIA. Una vista stupenda.

Arriviamo a MADRID puntualissimi verso le 10 e 30. Il volo transoceanico per MIAMI ci dovrebbe essere verso le 12 e 30. Ostentiamo entrambi sicurezza e tranquillità. Nessuno di noi due guarda con attenzione ora di imbarco e GATE. Giriamo per i negozi e ci riposiamo su una panchina. Verso le 11 e 45 decidiamo che è il momento di avviarci all’imbarco. Siccome siamo dei forti, e abbiamo ancora molta sicurezza, entriamo per sbaglio nella zona degli arrivi. Realizziamo quasi subito che non c’è nessuna via “regolare” per ritornare alle “partenze” e siamo così costretti a scavalcare un cancellino e a salire delle scale in senso vietato. Guardiamo il tabellone: “Volo Madrid-Miami ultima chiamata ore 12 imbarco GATE B e qualcosa. Sono le 11 e 55 e siamo nella zona D. Cominciamo a correre come matti ma qui a MADRID ogni zona è lunghissima e all’inizio della zona C io sono già stanchissimo e a corto di fiato. Con la forza della disperazione diamo fondo alle ultime energie: il nostro GATE sembra un miraggio. Finalmente lo raggiungiamo ansimanti e sudati fradici dopo la corsa a rompicollo per i corridoi dell’aeroporto. Per fortuna il volo è stato ritardato di 20 min per attendere una coincidenza; in realtà il vero orario di imbarco era le 11 e 40, ma di questo ce ne rendiamo conto solo adesso!! Il nostro stato d’animo è denso di sensazioni diverse; ci sentiamo un po’ miracolati, eccitati, spossati, sudati.

Siamo nel mitico JUMBO (Boing 747 Iberia). E’ enorme ma i nostri posti sono veramente stretti (siamo sulla coda). Il volo sull’oceano Atlantico si è rivelato lunghissimo. Ho trovato così il tempo per realizzare uno dei sogni che ogni uomo vorrebbe vedere un giorno esaudito: cacare a 10700 m di quota

Annunci Google
  • 2382 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social