Messico e nuvole..

Mi sono sposato a settembre 2005 ma per motivi di lavoro abbiamo dovuto posticipare il viaggio a gennaio (meno male così non ho conusciuto Katrina!). Partenza da Milano mpx con British, scalo a Londra e poi rotta su Mexico City. ...

  • di Mirko Bongiovanni
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Mi sono sposato a settembre 2005 ma per motivi di lavoro abbiamo dovuto posticipare il viaggio a gennaio (meno male così non ho conusciuto Katrina!).

Partenza da Milano mpx con British, scalo a Londra e poi rotta su Mexico City. Arrivato all'areoporto prendiamo un taxi regulares nella biglietteria appena fuori dall'areoporto che ci accompagnerà all' hotel Isabel (100m dallo Zocalo), prezzo a notte 330pesos in contanti. Visitato la grande capitale in 4 giorni, e nonstante le maggiori guide dicessero di non perderci tanto tempo, ce ne siamo quasi innamorati. Il traffico, le cucine ambulanti, i balletti, i riti purificatori, il museo di Frida (non si può fotografare dentro!), i murales di Diego ecc. La prima cosa che mi ha colpito è la dimensione del centro abitato, il traffico bestiale, lo smog che unito all'altitudine mi ha causato qualche problemino. Poi gli odori intensi per le strade, il ragazzo che trasporta con un carreto in blocco di ghiaccio, la totale assenza di passeggini. E la metro? Siamo stati sconvolti nel vedere ad ogni angolo un addetto che pulisce con uno straccio!!! Abbiamo portato con noi la Lonely e siamo andati benissimo, soltanto che nelle descrizioni indica orientamenti con i punti cardinali, però non è che uno gira con la bussola in tasca?? Teotihaucan col pullman, bellissima se non ci fossero orde di venditori che ti aggrediscono parlandoti in tutte le lingue. Una cosa che purtroppo mi ha frenato un po' è il fatto che avevo letto in tanti posti sulla delinquenza, i furti addirittura sequestri a scopo di estorsione, ma se devo dire la verità non mi si è avvicinata una persona, neanche in metro nelle ore di punta schiacciati come sardine!!!! Seconda grande tappa: Mèrida. Siamo arrivati con un aero interno della Click e anche qua taxi regulares, ad un primo impatto la città mi è sembrata non molto accolgiente, strade sporche, gente che gironzola, case scrostate, però nel centro c'era un mercatino stupendo, e il Dolres Alba che ci attendeva. Un hotel che da fuori ti viene da piangere e che dentro ti si risolleva il cuore. Giardino tropicale, piscina, stanze pulite e la simpatica e paffutella receptionist.

Di qui oltre alla città abbiamo visitato Chicen Itza (purtroppo per un'acquazzone è saltato uxmal!!) Anche al famoso sito orde di Maya che ti chiamavano sfoderando almeno 4 lingue...Però il sito è bellissimo (non dimenticate di battere le mani alla base della piramide per l'eco). In città abbiamo nontato che ci sonon tanti furbacchioni che ti adescano in strada per farti visitare il proprio negozio di artigianato dicendoti cose che forse studiano in qualche corso di adescamento, perchè tutti ti ripentono le stesse frasi: I maya sono come gli italiani, siete in viaggio di nozze perchè tu sei stanco e lei felice ecc.

Partenza per la terza ed ultima tappa e per il riposo: PLaya Carmen. Dopo 6 ore di pulmann arriviamo alla stazione e non troviamo neacnhe un taxi, poi mi getto in mezzo alla strada e ne fermo uno che condividiamo con un'altra passeggera. Hotel riviera caribe maya, gestito da italiani piccolino e accogliente, forse in fase di finizione comunque lo consiglierei. La 5 av. È come il budello di Aassio, locali bar, musica e tutti che ti chiamano per attirarti nei propri locali (dopo un po' rompono anche).

Di qui abbiamo solo fatto una tappa a Tulum, un sito piccolissimo e non molto eccitante ma con una spiaggetta niente male!! Purtroppo il tempo non è stato molto clemente con noi, le nuovole andavano e venivano, il mare era mosso. Giornnata fregata a Cozumem per colpa delle onde e dal fatto di aver dimenticato la patente in hotel!! Nonostante le nuvole e le onde giro a Cozumel, mi sono fatto "impiccare" da un taxi (20 dollari) per andare a Playa palancar, disastrosa spiaggia libera (forse per il tempo o non so per cosa...) e poi ritorno pagando 110 pesos per il bilgietto del traghetto!! Un consiglio ba buon italiano attento ai soldi è di controllare sempre gli scontrini, perchè a me hanno cercato di fregarmi 2/3 volte con le mance. A volte le includono nel conto e poi non ti avvisano con la speranza di spillarti 2 volte.. Purtroppo ritorno. Playa...Cancun, aereo e Mexico City, Londra e Linate. Il tragico è stato passare dai 30 gradi di Playa ai 3 di Linate, con l'unico sollievo nella speranza di tornarci.

  • 132 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social