In Messico tra il Chepe e Baja California

Città del Messico tra sacro e profano, poi in volo verso Chihuahua, dove parte il Chepe, e in Bassa California

  • di vincenzina.zoe
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 6
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Città del Messico tra sacro e profano, poi in volo verso Chihuahua dove parte il Chepe, un treno per conoscere i Tarahumara, scoprire la Barrancas del Cobre, raggiungere il Golfo di California e approdare a Baja California del Sud per avvistare le balene.

Il Messico nel mio immaginario è sole, sombreri, poncho e Frida Kalo. Ora vado a vedere.

L'itinerario ci è stato proposto dalla nostra amica Liliana giramondo incallita ed esperta organizzatrice di viaggi fai da te con lei si va sul sicuro. Partiamo il 18 gennaio da Torino alla volta di Amsterdam e da qui Città del Messico, sei pellegrini vestiti a cipolla con tanta voglia di caldo; ci imbarchiamo alle 11,50 e atterriamo alle 18,35 a Città del Messico, poteri del fuso orario.

Dopo una coda lunghissima per il controllo passaporti raggiungiamo la guida che ci porterà in albergo. Prima impressione all'uscita dell'aeroporto: " Ma quanto è grande questa città?". Il nostro hotel è in una zona pedonale del centro ci resteremo due notti.

Primo giorno

La guida ci conduce alla Basilica di Nostra Signora di Guadalupe poi la zona archeologica della città e il sito di Teotihuacan con le splendide piramidi del sole e della luna.

Il traffico è caotico le distanze tra i punti d'interesse notevoli, qui il fai da te non funziona, la presenza della guida ci ha permesso di ottimizzare i tempi e vedere un sacco di cose.

Secondo giorno

Al mattino di buon ora raggiungiamo lo Zocalo a piedi e visitiamo in totale libertà quanto ci offre il centro. Un suggerimento: non perdetevi il Palazzo Nazionale dove ci sono i murales di Diego Rivera si entra gratuitamente basta lasciare un proprio documento, da passarci un giorno intero!

Nel primo pomeriggio lasciamo Città del Messico e voliamo su Chihuahua. Un taxi ci porta prima alla casa museo di Pancho Villa una visita interessante poi all'hotel che lasceremo il mattino successivo alle cinque per andare alla stazione e prendere il Chepe/Pacifico, il treno che ci condurrà fino a Los Mochis. E' l'unico treno passeggeri del Messico. Compie due viaggi al giorno e attraversa la Sierra tarahumara il Canyon del rame e arriva allo stato di Sinaloa.Sono più di seicento chilometri di paesaggi stupendi che si percorrono scegliendo in quali paesi fare tappa.

Creel è la nostra prima sosta. Abitato dai Tarahumara ci dà la possibilità di conoscere la cultura raramuri e accompagnati in auto da un tarahumara visitiamo La cueva Sebastiano la valle dei funghi,delle rane,dei passeri,la missione gesuita di S.Ignacio, la valle dei monaci il lago Arareca.

Tralasciamo le cascate Cusarare poichè essendo inverno come in Italia sono completamente ghiacciate e difficili da raggiungere.

Ovunque incontriamo gruppi di donne Tarahumara coi loro abiti coloratissimi e le ampie gonne; i bambini vendono gli oggetti realizzati dalla comunità soprattutto cesti di tutte le dimensioni e pupazze in costume; di uomini se ne vedono pochi pare siano tutti al lavoro lontano dal paese.

Quando si acquista qualcosa i bambini corrono contenti a consegnare il denaro alla madre e se ricevono caramelle consegnano anche quelle; con loro non si riesce a comunicare poichè parlano la loro lingua ma l'espressività dei volti compensa l'assenza di dialogo

  • 4649 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social