Partenza il 24/1/2013 · Ritorno il 11/2/2013
Viaggiatori: 2 · Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Messico e Baja California Sur

di rondy - pubblicato il

Anche questo anno è arrivato il momento delle sospirate vacanze: è da anni che vogliamo conoscere la Baja California Sur e infatti siamo riusciti ad organizzare il nostro viaggio per questo fantastico luogo.

Partiamo da Roma facendo scalo prima a Madrid e dopo altre dodici ore di volo a Città del Messico con Iberia per poi proseguire per Los Cabos con Aeromexico, questo ci è risultato il migliore itinerario per orari e prezzi.Arriviamo all’aeroporto di Los Cabos che fa un gran caldo, e ci di dirigiamo ad ritirare la macchina prenotata dall’Italia su www.enoleggio.com con la compagnia Europcar.

Percorriamo tutto “el corridor“ tra mega resort e cactus ed arriviamo nella vivacissima Cabo San Lucas dirigendoci al Wyndham Resort prenotato per le prime tre notti su Expedia: hotel bellissimo che si affaccia sulla marina di Cabo.

Il giorno seguente lo trascorriamo alla spiaggia El Medano unica attrezzata con bar e ristoranti e musica durante tutta la giornata, mentre il secondo giorno decidiamo di prendere un taxi boat sul porticciolo e con 120 Pesos a persona ci porta a El Arco per poi lasciarci alla Spiaggia dell’ Amor e del Divorcio: queste 2 spiagge son praticamente il proseguimento l’una dell’altra, una si affaccia sull’ oceano Pacifico e l’ altra sulla Baja di Cabo. Al ritorno ci fermiamo per un Margaritas al bar “Al Agave“ gestito dal simpaticissimo Chino, il bar è situato di fronte al Terminal crocieristico.

E’ lunedi mattina e ripercorrendo El Corridor facciamo un giro veloce per San Josè del Cabo e proseguiamo sulla Mex 1 direzione La Paz: la strada è fantastica tra canyon e cactus, incontriamo il punto dove passa il Tropico del Cancro, ci fermiamo per le foto ricordo, attraversiamo Los Barriles ma ci fermiamo appena un‘ora. Proseguendo incontriamo San Antonio e San Bartolo, paesi immersi in un cocktail di palme, ma il posto che ci colpisce di più è El Triunfo, caratteristico paesino di poche anime sperso nel nulla, dove vale la pena fare un giro. Dopo circa tre ore di viaggio arriviamo a La Paz e ci dirigiamo al Seven Crown Hotel prenotato invece su booking direttamente sul maleçon, albergo ottimo per posizione e con parcheggio all’interno incluso nel prezzo. E’ un giorno infrasettimanale ed in città gira veramente poca gente, trascorriamo due giorni tra le bellissime spiagge di El Tecolote e Balandra, sicuramente la più bella, con la sua baja di acqua trasparente e la sabbia bianca... un paradiso.

Per cena abbiamo sempre scelto il ristorante El Rancho Vejo2 sul lungomare a due passi dall’hotel, posto che raccomandiamo sia per il prezzo che per l’ottima cucina messicana. Avevamo riservato quattro notti a La Paz, ma dato che con il vento che soffia non è possibile fare le escursioni legate al mare, decidiamo di lasciare il posto e proseguendo sempre per la Mex 1, passiamo per Ciudade Constitusion, e attraversando paesaggi lunari tra canyon di rocce rosse dopo circa cinque ore arriviamo nel delizioso paese di Loreto dove ci sistemiamo alla Posada De Cortes, curatissima in ogni particolare facendo amicizia con il simpaticissimo Francisco (la consigliamo vivamente sia per la posizione, il prezzo e le ottime finiture con cui i proprietari hanno arredato le camere una diversa dall’altra). Loreto ci fa sentire veramente come a casa anche se il tempo non è dei migliori (undici giorni con un po’ di grigio) e lo prendiamo come base per raggiungere Mulegè e Santa Rosalia località che meritano giusto un giorno di visita. In serata rientriamo a Loreto ed approfittiamo per fare due passi per il paese, veramente caratteristico e dove è presente anche una delle tante missioni che caratterizzano questa zona. Da non perdere assolutamente una cena al Superburro, molto conosciuto gestito da sole donne per provare i loro “ burritos”.

La mattina seguente facciamo colazione al Fandango Cafè e lasciamo a malincuore Loreto ed approfittando del miglioramento del tempo ritorniamo al Seven Crown di La Paz dove rimarremo altre tre notti (già pagate e di cui non avevamo usufruito i primi giorni, a questo proposito ringraziamo lo staff della reception, tutti, sempre molto gentili, disponibili e professionali)… ci teniamo a sottolineare che è fine settimana e la città e molto più viva.

Il giorno seguente abbiamo prenotato l’escursione a Espiritu Santo, posto incantevole con fondali ricchissimi di pesci tropicali e spiagge caraibiche .Durante questa escursione approfittiamo per fare snorkeling ed una nuotata con i leoni marini sempre numerosi in questa parte del Messico.

E’ scesa la sera e ci buttiamo nella vita notturna di La Paz, la mattina ci alziamo di buon ora, facciamo colazione come sempre al Romeo e Giulietta, bar gelateria gestito da un ragazzo italiano, proprio sul maleçon a pochi passi dal nostro hotel, abbiamo assaggiato da veri italiani il gelato ed è ottimo.

Lasciata La Paz giungiamo a Todos Santos dopo solo un’ora di strada, sistemandoci al Hotel Guluarte, motel molto semplice ed economico ma pulito, centrale, di fronte al mitico Hotel California (i prezzi qui sono più alti e questa soluzione ci è sembrata la più abbordabile) situato sopra a una lavanderia dove trascorreremo due notti. E’ primo pomeriggio e facciamo subito un giro per le viuzze del cento storico sotto un sole cocente: Todos Santos è pieno di negozietti e gallerie d’ arte e ci perdiamo in questa atmosfera un po’ surreale. Ovviamente non ci perdiamo la visita al mitico Hotel California, una vera leggenda legata alla canzone degli Eagles (si narra infatti che durante un loro viaggio attraverso Baja California, si fossero fermati in questo luogo ed avessero composto la famosa melodia). Per la cena da non perdere il BOYITACOS bar e grill nella via principale dove conosciamo Jose’ e Stefano (aspirante bassista e fans degli U2), simpaticissime persone con i quali facciamo sempre volentieri due chiacchere, posto che raccomandiamo insieme al CAFELIX (i due locali sono comunicanti).Il giorno seguente facciamo due passi sulla spiaggia NON BALNEABILE dove avvistiamo moltissime balene , è un spettacolo emozionante vederle così vicine alla riva .La sera ci concediamo una pizza(ottima), l’ unica dell’ intera vacanza al CAFE’ TODOS SANTOS, gestito da italiani (la vita a Todos Santos finisce molto presto e quindi consigliamo di cenare prima). Per le spiagge è necessario prendere l’auto ed appena fuori del paese si incontra Playa el Cerrito, con bar e ristorante frequentata prevalentemente da surfisti. Dopo colazione al Cafelix, lasciamo il paese percorrendo la strada che costeggia l’ oceano, da dove si possono ammirare le balene, ed in un’ora raggiungiamo nuovamente Cabo San Lucas per trascorrere in nostri ultimi quattro giorni di vacanza, soggiornando al Mar De Cotez. Raccomandiamo questo hotel particolarmente, data la posizione centralissima a pochi passi da tutto, infatti da ora in poi la vacanza diventa solamente di mare e di vita notturna.

Il giorno seguente organizziamo un’escursione per avvistare le balene con l’agenzia CABO BLU, la migliore che abbiamo trovato che con circa 300 Pesos a persona ci porta per due ore e mezzo in mare aperto dove avvistiamo molte balene vicine al catamarano, un’ esperienza meravigliosa da non perdere assolutamente. I prossimi giorni li trascorriamo tra Playa el Medano e Playa dell’Amor, raggiungibile comodamente con una bellissima passeggiata dalla marina, mentre per la cena abbiamo alternato le tipiche Taquerie al El Pollo de Oro, tutti molto economici e con cibo tipicamente messicano.Che dire della vita notturna ce n’è per tutti i gusti… tra bar e discopub, noi abbiamo preferito il Rip’s Bar ed il Jungle Bar , situati l’uno vicino all’ altro nella piazzetta El Mariachis, con ottima musica dal vivo e molto frequentati.

Purtroppo la nostra vacanza è giunta al termine, consegniamo la macchina in aeroporto e lasciamo questo bellissimo luogo veramente da sogno che ci rimarrà sempre impresso nella nostra mente.

Ci teniamo a sottolineare che abbiamo conosciuto una popolazione molto gentile e cordiale, senza avere mai avuto un minimo problema: è infatti un luogo ideale sia per chi viaggia da solo, con amici o semplicemente con la famiglia ed con una spesa molto abbordabile.Non esitate a contattarci per qualsiasi informazione o consiglio ai seguenti indirizzi di posta a.maff@virgilio.it o teresa.paolini@alice.it

di rondy - pubblicato il