Messico on the bus

Viaggio di un mese a città del Messico, Yucatan, Chapas, Oaxaca, Acapulco e Taxco via bus.

  • di Camy78
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

TOUR MESSICO 4-30 AGOSTO 2009

By Camilla & Christian 4 AGOSTO – Dopo tante ore di aereo con scalo a New York finalmente alle 22.30 ora locale atterriamo a Mexico City. Decidiamo di cambiare subito in aeroporto 700 € = 12.600 $ (Pesos). Visto l’ora tarda prendiamo il taxi che per 127$ ci porta direttamente all’hotel San Francisco prenotato con Lastminute che ci costa 56€ (colazione compresa) x 2 notti e si trova in centro, a 10 min a piedi dallo Zocalo. 5 AGOSTO – Sveglia alle 6.30, colazione abbondante, decidiamo di raggiungere il sito di Teothichlan con i mezzi. Prendiamo la Metro per il Therminal Northe e da lì il Bus che arriva direttamente al sito (66$in due). In un ora arriviamo e visitiamo tutto il sito, il più faticoso soprattutto sotto il sole e a 2200 mt da raggiungere è la piramide del Sol alta ben 70 mt di altezza. Alle 12.30 prendiamo il bus per tornare e andare allo Zocalo e farci un idea della grandezza della Piazza, poi siamo passati in Plaça Santo Domingo, Plaça Garibaldi con i mariachi e il parco Alameda. Verso sera siamo stati colti da un forte temporale che ci ha fatto scappare in hotel e a letto presto. 6 AGOSTO – Dopo colazione e check out, lasciamo gli zaini e iniziamo la visita della parte più moderna della città, Paseo de la Reforma con grattacieli e la Zona Rosa molto caratteristica, Bosco de Chapultepec pieno di famigliole. Tornati allo Zocalo siamo entrati nel Palacio Nacional x vedere i famosi murales di Diego Rivera, all’ingresso oltre a controllarci i passaporti ci hanno misurato la febbre con una pistola termica e sparato l’Amuchina nelle mani per disinfettarcele. A parte tutte queste misure di sicurezza per l’influenza suina (tra l’altro non abbiamo avuto nessun’altra ripercussione durante tutto il viaggio nonostante tutti gli allarmismi fatte in Italia dalle TV). Comunque i murales sono veramente belli e suggestivi ed enormi e rappresentano le fasi storiche che ha dovuto passare la popolazione durante la conquista spagnola. Ci siamo presi una pausa con una limonata freschissima e una enchillada da NUMEDI il tutto a 109 $. Abbiamo passeggiato fino al parco dell’Alameda Central pieno di bancarelle. Ritirati gli zaini nel nostro hotel siamo andati in aeroporto in Metro, ed è molto meno complicato di quello che si crede e molto più economico, una corsa costa solo 2$ che corrispondo circa a 10 cent di euro, non è incredibile? Abbiamo preso il volo per Cancun dove atterriamo alle 23.00 e scopriamo che il bus è alle 00.40, c’è da aspettare troppo quindi optiamo per un taxi collectivo che paghiamo 200$ in due contrattando un po’, ci porta all’hotel Soberanis prenotato su internet visto l’arrivo in nottata, fortunatamente è buio così non riusciamo a renderci conto dello squallore dell’hotel fino alla mattina seguente. L’abbiamo pagato 596$ x 1 notte (decisamente troppo!) 7 AGOSTO – Sveglia alle 6.30, zaino in spalla e ci dirigiamo verso la stazione dei bus dove prendiamo il biglietto x CHIQUILA’ (75$) con partenza alle 7.50. Viaggio di 3 h interminabile con mille fermate e persone che hanno viaggiato anche in piedi. Arriviamo alle 11.00 e prendiamo subito il traghetto x ISLA HOLBOX (60$) e in 25 min siamo sull’isola a cercare alloggio, giriamo un po’ di Posadas e alla fine optiamo x Los Arcos sulla via principale che per 450$ ci da una camera con A/C (indispensabile) pulita e accogliente anche se può succedere che manche l’acqua ma solo per qualche minuto. Prenotiamo anche l’escursione per il giorno dopo con gli squali balena x 750$ (chiedete in diversi posti prima di decidere perché ognuno applica la sua tariffa anche 900$ ma alla fine è sempre la stessa cosa). Dopo una doccia rigenerante passiamo il pomeriggio a esplorare l’isoletta a piedi e noleggiando 1 golf car, unico mezzo di trasporto oltre a bici e moto, per 1 ora. A cena abbiamo mangiato al Buena Vista che sconsiglio vivamente, piatti scarsi e costosi. Durante il giretto in piazza vediamo del movimento davanti alla chiesetta, ci sono invitati vestiti eleganti e una ragazza vestita da sposa davanti alla chiesa, dopo qualche minuto entra da sola senza aspettare lo sposo, mi sembra tutto molto strano, curiosa resto ad aspettare per vedere cosa succede, la ragazza si siede davanti al prete che inizia la messa, dopo un’ora escono tutti, la messa è finita, non capisco così chiedo a una signora che mi dice che è la festa dei 15 anni di questa ragazza, in Messico tutte le ragazze che compiono 15 anni dopo il rito cattolico in Chiesa fanno un ricevimento che assomiglia molto al matrimonio con centinaia di invitati pranzo o cena e orchestra

  • 14172 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social